Aleris firma l'accordo definitivo per acquisire le attività di sfruttamento dell'alluminio di Corus Group Plc

24 Mag, 2006, 17:34 BST Da Aleris International, Inc.

BEACHWOOD, Ohio, May 24 /PRNewswire/ --

Aleris International, Inc. (NYSE: ARS) ha annunciato oggi la firma del definitivo accordo di acquisto condiviso per l'acquisizione degli 1,8 miliardi di dollari USA delle entrate derivate dalle attività di sfruttamento dell'alluminio svolte da Corus Group plc. La Società aveva annunciato a marzo di aver firmato una lettera di intenti non vincolante riguardante la transazione suddetta.

La transazione comprenderà le attività di laminazione e di estrusione dell'alluminio di Corus, ma non le fonderie di alluminio primario di Corus. Il prezzo di acquisto complessivo in contante netto previsto per l'acquisizione è pari a circa 700 milioni di euro, escludendo l'assunzione di circa 28 milioni di euro in debiti e di altre passività. L'acquisizione rimane soggetta a alcune approvazioni normative, con conclusione prevista nel terzo trimestre del 2006.

A seguito del completamento di questa transazione, la società congiunta conterà un totale di circa 8.800 dipendenti e 51 impianti di produzione in America del Nord, America del Sud, Europa e Asia.

Informazioni su Aleris

Aleris International, Inc. è la maggiore azienda dell'America del Nord impegnata nella produzione di prodotti in alluminio laminato, e è leader mondiale nel riciclaggio dell'alluminio e nella produzione di alcune leghe. Inoltre, siamo produttori leader di prodotti in zinco a valore aggiunto, tra i quali ossidi di zinco, polveri di zinco e metalli di zinco. Con sede centrale a Beachwood, Ohio, nella periferia di Cleveland, la Società conta 40 infrastrutture produttive negli Stati Uniti, e in Brasile, Germania, Messico e Galles, e circa 4.200 dipendenti. Per maggiori informazioni su Aleris, visitare il nostro sito Internet all'indirizzo http://www.aleris.com.

DICHIARAZIONI PREVISIONALI

Le dichiarazioni previsionali contenute nel presente comunicato stampa sono stare rese secondo quanto previsto dalla clausola "safe harbor" del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. Le dichiarazioni previsionali comprendono dichiarazioni che riportano espressioni quali "credere,""prevedere," "anticipare," "destinare," "stimare," "dovere" e espressioni simili destinate a specificare eventi e circostanze futuri, e comprendono dichiarazioni relative agli utili futuri previsti e rettificati e agli utili per azione; al miglioramento futuro dei margini, ai volumi in lavorazione e ai prezzi; al rendimento operativo globale del 2006; alle maggiori aliquote fiscali in vigore rettificate; ai risparmi previsti sui costi; al successo dell'integrazione a seguito della recente acquisizione di Aleris; alla sua crescita futura; a un ambiente economico favorevole anticipato per il 2006; ai vantaggi futuri derivanti dalle acquisizioni e dai prodotti nuovi; ai vantaggi previsti dal consolidamento del settore industriale e dalla ricostruzione dopo l'uragano; alle sinergie previste dalla fusione con Commonwealth e da altre acquisizioni. Si informano gli investitori che tutte le dichiarazioni previsionali implicano rischi e incertezze, e che i risultati effettivi potrebbero differire da quelli descritti nelle dichiarazioni revisionali medesime. Tali rischi e incertezze comprendono, ma non si limitano a, il livello di indebitamento di Aleris e gli obblighi contratti in relazione a tali debiti; la capacità di integrare in modo efficace le attività e le operazioni delle proprie acquisizioni; ulteriori flessioni della produzione del settore automobilistico negli Stati Uniti e in Europa, le condizioni finanziarie dei clienti di Aleris e eventuali bancarotte o fallimenti da parte dei clienti principali; la disponibilità a costi favorevoli di scarti di alluminio e di altri metalli lavorati dalla Società; la capacità della Società di accedere a derivati di metalli, gas naturale e altri beni; il costante aumento dei costi del gas e di altri combustibili della Società; una diminuzione della domanda industriale a causa della flessione delle condizioni economiche negli Stati Uniti e nel mondo a seguito di attività terroristiche o di altri eventi imprevisti; la capacità futura utilizzata nei diversi impianti e strutture della Società; la prosecuzione da parte dei clienti del settore edilizio e costruzioni nella tendenza alla riduzione degli inventari e alla diminuzione dei volumi delle spedizioni effettuate da parte della Società; limitazioni sui livelli futuri e sui tempi delle spese in conto capitale; la conservazione da parte della Società dei clienti principali; il momento e gli importi riscossi; le fluttuazioni dei tassi di cambio; le svalutazioni future - i costi aggiuntivi che potrebbero essere necessari a causa del verificarsi di alcuni dei fattori di incertezza riportati sopra; e gli altri rischi riportati nella documentazione presentata dalla Società al SEC, tra i quali ci sono anche il rapporto annuale della Società su Form 10-K per l'esercizio fiscale che si è chiuso il 31 dicembre 2005, e i rapporti trimestrali su Form 10-Q per il trimestre chiuso il 31 marzo 2006, in particolare le sezioni dal titolo "Fattori di rischio" ivi contenute.

(Logo: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20050504/CLW056LOGO )

Sito Internet: http://www.aleris.com

FONTE Aleris International, Inc.