Alimentaria mette in vetrina la connessione tra cibo e gastronomia nel mondo

21 Mar, 2016, 09:00 GMT Da Fira de Barcelona

BARCELLONA, Spagna, March 21, 2016 /PRNewswire/ --

Più di ogni altra precedente edizione, Alimentaria 2016 focalizzerà l'attenzione su gastronomia ed esperienza diretta per evidenziare e promuovere la qualità, la varietà e la ricchezza dei prodotti alimentari e delle bevande spagnoli. L'evento, organizzato da Fira de Barcelona e Alimentaria Exhibitions, si terrà dal 25 al 28 aprile e mostrerà come trarre profitto dal legame che unisce industria alimentare, gastronomia e turismo per ritagliare una nicchia di mercato a livello internazionale. Il programma offre più di 100 attività basate sul cibo, tra cui sessioni dimostrative di cucina e conferenze e corsi di degustazione enogastronomica, a cui parteciperanno chef famosi del calibro di Joan Roca, ma anche esponenti di una nuova generazione di giovani chef che tanti riconoscimenti sta guadagnando a livello internazionali.  

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20160318/345826LOGO )

Lo spazio gastronomico di spicco sarà The Alimentaria Experience, con workshop e dimostrazioni culinarie. Vi prenderanno parte più di 40 chef stellati Michelin, come Mario Sandoval, Ángel León, Ricard Camarena, Rubén Trincado, Eduard Xatruch, Oriol Castro, Diego Guerrero, Beatriz Sotelo, Celia Jiménez e Yolanda León. Saranno rappresentate anche altre grandi culture culinarie, grazie a Roberto Ruiz (Messico), Andrea Tumbarello (Italia), Ricardo Sanz (Giappone), Atul Kochhar (India), Mauro Colagreco (Francia) e Virgilio Martínez (Perù).

Per scoprire vini spagnoli di tendenza, analizzare il mercato e rivelare la stretta relazione tra cibo e vino, Alimentaria lancia Vinorum Think, uno spazio riservato a sessioni di degustazione, conferenze e dimostrazioni culinarie con abbinamento di cibi e vini affidati a critici vinicoli, enologi, imprenditori, giornalisti, sommelier e chef. Tra i nomi di spicco, Tom Stevenson, il più importante critico mondiale di spumanti, e Debra Meiburg, Master of Wine.

Altri spazi di risalto, il Gourmet Olive Oil Bar, dove si potranno degustare più di 100 marche diverse dei migliori oli d'oliva spagnoli, e la rassegna dal titolo "Spagna, terra dei 100 formaggi", che consentirà l'assaggio di formaggi artigianali. Saranno presenti anche spazi dedicati al turismo enogastronomico, a cocktail e liquori e ai camioncini-ristorante.

Il direttore generale di Alimentaria, J. Antonio Valls, ha affermato: "Vogliamo evidenziare il modo in cui l'industria alimentare è in grado di aumentare il proprio volume di vendite a livello globale attraverso la gastronomia e il turismo". In Spagna, i settori agro-alimentare, dell'ospitalità, e della ristorazione e turismo rappresentano oltre il 25% del PIL nazionale.

Con la partecipazione di quasi 4.000 aziende provenienti da oltre 70 Paesi, Alimentaria si accredita come maggiore vetrina internazionale dedicata a gastronomia, cibo e bevande spagnoli. La fiera campionaria, che quest'anno celebra il suo 40° anniversario, riunirà a Barcellona quasi 140.000 operatori del settore, 35% dei quali provenienti dall'estero.

http://www.alimentaria-bcn.com

 

FONTE Fira de Barcelona