All'Albertina si apre la stagione autunnale con la mostra "Picasso: dipingere contro il tempo", una rivisitazione delle ultime opere del grande artista.

15 Set, 2006, 13:00 BST Da Albertina

VIENNA, Austria, September 15 /PRNewswire/ -- Si inaugura giovedì 21 settembre prossimo la grande mostra autunnale dell'Albertina dedicata alle ultime opere del pittore più significativo del XX secolo intitolata "Picasso: dipingere contro il tempo".

Nessuno ha segnato così profondamente l'arte del XX secolo come Pablo Picasso. Fra i numerosi periodi e stili pittorici sperimentati dal suo estro creativo, le opere della vecchiaia rivestono un ruolo particolare. Ai suoi ultimi capolavori è dedicata la mostra dell'Albertina, curata da Werner Spies, già direttore del Centre Pompidou, nonché il più importante esperto di Picasso dei nostri giorni.

Attraverso le oltre 200 opere in prestito da oltre 60 enti sostenitori - quadri, disegni, acqueforti e sculture - la mostra pone l'accento sul particolare modo di lavorare e sull'unicità stilistica di Picasso. Al centro della mostra regna la dialettica tra pittura e disegno: ai quadri dipinti con magistrale rapidità, "selvaggi" e straordinariamente sensuali si contrappongo la precisione meticolosa e la minuziosità di dettagli dei disegni. Un dialogo ricco di tensione che contraddistingue il più grande artista del XX secolo in corsa contro il tempo.

L'esibizione si concentra sugli ultimi anni di attività che Picasso trascorse dal 1961 in poi accanto alla sua ultima compagna e moglie, Jacqueline Roque, a Mougins. Qui dipingerà fino alla sua morte una serie di opere ultime strabordanti e potenti, trascinato dalla paura della morte che, rappresentata senza tabù con sensualità e forme selvagge, riscuote incomprensione e rifiuto presso i contemporanei dell'epoca.

La generazione di artisti giovani e "selvaggi", tuttavia, avverte subito la portata della pittura d'avanguardia, espressiva e radicalmente nuova degli ultimi anni di Picasso e ne rimane fortemente influenzata.

Nell'ambito delle manifestazioni dedicate alle opere ultime di Picasso dalla sua morte in poi, la mostra dell'Albertina vuole rappresentare un punto culminante transitorio nonché un tentativo di rivisitare l'opera dell'artista spagnolo attraverso il curatore Werner Spies. Werner è fra i pochi ad aver avuto il privilegio di conoscere personalmente Picasso.

Fra gli enti donatori di opere alla mostra figurano, fra gli altri, il Musée Picasso di Parigi, il Bernard Picasso, il Metropolitan Museum e il Museum of Modern Art di New York, la Tate Modern Gallery di Londra, il Museo Reina Sofia di Madrid, la Fondazione Beyerler e il Kunstmuseum di Basilea, il Museo Ludwig Köln, il Museum Frieder Burda di Baden-Baden, così come numerose altre collezioni private.

Titolo della mostra:

Picasso - Dipingere contro il tempo

Durata:

22 settembre 2006 - 7 gennaio 2007

Curatore:

Werner Spies

In occasione della mostra è stato pubblicato un catalogo:

A cura di: Werner Spies

Premessa: Klaus Albrecht Schröder e Armin Zweite con i contributi di: Georg Baselitz, Jean Clair, Marie-Noëlle Delorme, Ann Hindry, Norbert Miller, Werner Spies, Kerstin Thomas, Martin Warnke

Editore: Hatje Cantz, 2006

    
    Albertina
    Albertinaplatz 1
    1010 Vienna
    www.albertina.at
    Tel: +43-(01)-534-83-0
    Fax: +43-(01)-534-83-430

    Orari di apertura:
    Tutti i giorni dalle 10 alle 18
    Mercoledì dalle 10 alle 21 

    Per informazioni:
    Ute Weber
    u.weber@albertina.at
    Tel.: +43-(1)-534-83-530

    Stefan Musil
    s.musil@albertina.at
    Tel.: +43-(1)-534-83-510

Sono disponibili immagini da scaricare sul nostro sito internet: www.albertina.at

FONTE Albertina