Annuncio in risposta al rifiuto pubblico da parte della Borsa di Londra

11 Mar, 2006, 15:30 GMT Da NASDAQ

NEW YORK, March 11 /PRNewswire/ --

NASDAQ prende nota del recente annuncio da parte della società che controlla la Borsa di Londra (London Stock Exchange plc, "LSE") in merito alla propria offerta indicativa di acquisto di tale società, e conferma di avere avanzato una proposta ad LSE il 9 marzo 2006. NASDAQ ritiene che la propria proposta rappresenti un'allettante offerta per gli azionisti, le società che fanno parte del listino e la comunità degli operatori, e che essa presenti vantaggi per LSE che non sono stati fino ad oggi proposti da altre entità.

NASDAQ è la borsa valori elettronica più importante al mondo, e attualmente annovera circa 3.200 società con una capitalizzazione di mercato complessiva di 3,6 trilioni di dollari americani. La società NASDAQ (Nasdaq: NDAQ) è quotata nel proprio listino e ha una capitalizzazione di circa 5,2 miliardi di dollari americani.(1) NASDAQ è un marchio e un mercato globale, a cui sono iscritte società per azioni di 37 Paesi che vi operano attivamente. Le società quotate provengono da ogni settore, dall'energia alla comunicazione, dall'attività industriale alla biotecnologia, dalla distribuzione ai servizi finanziari. NASDAQ ha una solida reputazione per l'aver saputo condurre in porto transazioni strategiche, la più recente delle quali è quella di INET.

    Dettagli dell'offerta indicativa

    Offerta in contante di 950 pence per azione ordinaria

    L'offerta indicativa in contante di 950 pence per azione ordinaria 
    rappresenta:

    - una maggiorazione del 72% rispetto al prezzo di chiusura di 552 
      pence del 12 agosto 2005, ovvero il giorno di contrattazione 
      immediatamente precedente all'annuncio da parte di Macquarie del 
      proprio potenziale interesse ad avanzare una proposta formale per 
      l'acquisto di LSE;

    - una maggiorazione del 64% rispetto all'offerta in contante per azione 
      di 580 pence da parte di Macquarie;

    - una maggiorazione del 12% rispetto al prezzo di chiusura di 845,5 
      pence dell'8 marzo 2006; e

    - un multiplo di 29,8 degli utili ragguagliati nei 12 mesi a tutto il 
      31 dicembre 2005.(2)

Sebbene il prezzo sia basato sul presupposto che il rendimento finanziario contabile di LSE reso noto il 7 marzo 2006 non venga estinto, NASDAQ è conscia che il capitale in questione sia allettante per gli azionisti di LSE e sarebbe disposta a discutere come esso possa essere inserito in una revisione della proposta.

Una valida proposta per le società e gli operatori

NASDAQ e LSE sono borse valori di primo piano nei rispettivi Paesi. NASDAQ ritiene che la confluenza delle due organizzazione offrirebbe alle società quotate, agli operatori e agli investitori un mercato azionario basato sulla leadership dinamica del settore in grado di soddisfare le loro esigenze come nessun altro al mondo. La transazione in prospettiva darebbe vita a:

    
    - l'unica piattaforma azionaria globale non ubicata in un solo Paese, con 
      la possibilità per le società quotate di iscriversi simultaneamente sia 
      al listino di Londra sia a quello di New York;

    - la borsa valori più importanti al mondo per società di ogni dimensione 
      e la scelta naturale per gli emittenti di azioni internazionali;

    - un mercato di primaria grandezza per numero di società quotate  oltre 
      6.266 con un a capitalizzazione totale di circa 4,2 trilioni di 
      sterline (pari a 7,3 trilioni di dollari americani); e

    - notevoli risparmi operativi a favore degli utenti di entrambe le 
      piattaforme, e la piena realizzazione dei risparmi operativi che le due 
      società offrono ai rispettivi operatori.    

Tutela della continuità della regolamentazione

La proposta di NASDAQ assicurerebbe che LSE continui ad essere una borsa valori regolata dalla FSA. NASDAQ è decisa a tutelare la regolamentazione da parte della FSA di Main Market e AIM. Le attuali procedure di clearing e sistemazione continuerebbero ad essere in vigore.

Proposta di solida amministrazione

NASDAQ prevede che LSE abbia un consiglio di amministrazione proprio con una maggioranza di membri non delegati indipendenti, in linea con i requisiti della FSA. Il consiglio di amministrazione di LSE sarebbe pertanto composto da:

    
    - membri non delegati;     
    - rappresentanti degli utenti;     
    - membri indipendenti; e     
    - amministratori delegati.

Inoltre LSE sarebbe fortemente rappresentata nel consiglio superiore della società, che si riunirebbe regolarmente a Londra. L'entità scaturita dalla fusione avrebbe un'equilibrata suddivisione delle funzioni tra New York e Londra.

Possibilità di conclusione in tempi rapidi

Qualora poche condizioni indispensabili vengano soddisfatte, NASDAQ ha fiducia di poter essere in grado di annunciare la transazione in tempi brevi.

NASDAQ ritiene che la proposta rappresenti un'offerta allettante per gli azionisti e gli utenti. NASDAQ si impegna a ricercare un dialogo costruttivo con il consiglio di amministrazione di LSE al fine di concordare un'offerta da proporre agli azionisti.

Un ulteriore annuncio sarà reso noto a tempo debito. Non vi sono garanzie che l'offerta sarà effettivamente formulata.

Questo annuncio non rappresenta né fa parte di un'offerta azionaria o un invito a formulare un'offerta azionaria.

Avvertenza concernente le dichiarazioni previsionali

Quanto descritto nel presente comunicato può contenere dichiarazioni previsionali in ottemperanza alle clausole di tutela "Safe Harbor" del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. La società Nasdaq Stock market Inc. ("NASDAQ") precisa che tali dichiarazioni non rappresentano una garanzia di rendimento futuro. I risultati effettivi possono differire materialmente da quelli espressi o sottintesi dalle dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni comportano diversi rischi, incertezze e altri fattori al di fuori del controllo di NASDAQ. Questi fattori comprendono, ma non esclusivamente, la capacità di NASDAQ di implementare le proprie iniziative strategiche, le congiunture economica, politica e di mercato e le loro fluttuazioni, la regolamentazione da parte del governo o di settore, rischi legati ai tassi di interesse, la competizione sia negli Stati Uniti sia a livello globale e altri fattori elencati in dettaglio nel resoconto annuale su modulo 10-K e nei resoconti periodici depositati da NASDAQ presso l'ente statunitense di vigilanza sui mercati azionari (Securities and Exchange Commission, SEA). Queste dichiarazioni sono basate inoltre su presupposti suscettibili di cambiamenti. NASDAQ non si assume alcuna responsabilità in merito all'aggiornamento di queste dichiarazioni previsionali.

(1) Cifra basata sui 130,5 milioni di azioni circolanti interamente diluite a un prezzo di 39,5 dollari americani a tutto il 9 marzo 2006, presupponendo l'esercizio dei warrant e delle opzioni 'in-the-money' e la conversione delle obbligazioni convertibili circolanti per 445 milioni di dollari americani

(2) Cifra basata sull'utile per azione ragguagliato LSE di 31,9 pence dichiarato nel rendiconto depositato dalla società il 10 gennaio 2006

    
    Sito Web: http://www.nasdaqnews.com
              http://www.nasdaq.com

FONTE NASDAQ