Atradius ritiene improbabile un collasso della zona Euro

18 Gen, 2012, 11:42 GMT Da Atradius N.V.

AMSTERDAM, January 18, 2012 /PRNewswire/ --

Atradius N.V., società operante nel settore dell'assicurazione del credito a livello internazionale, ha affermato in un recente rapporto economico sul futuro dell'Eurozona, dal titolo "Sticking together - The future of the Eurozone", che le possibili conseguenze di un collasso della zona Euro sarebbero molto serie sia per i Paesi al di fuori dalla moneta unica, sia per i Paesi che ne resterebbero all'interno. Un collasso della zona Euro è, quindi, ritenuto molto improbabile, giacché i costi derivanti determinerebbero una rilevante diminuzione del PIL, svalutazioni monetarie, oltre ad inflazione in ogni Paese posto al di fuori dell'Euro. La rilevante integrazione economica e finanziaria tra i membri dell'Eurozona comporterebbe serie conseguenze anche sui Paesi rimasti all'interno della moneta unica.

Per il successo di ogni piano di rafforzamento dell'Euro e dell'Unione Economica e Monetaria Europea è essenziale affrontare efficacemente i disequilibri di base all'interno dell'unione. Gli elevati livelli di debito, i disequilibri nel commercio e le rilevanti divergenze in termini di crescita e produttività devono essere risolti. I leader europei hanno fatto ricorso a varie misure intese a risolvere tali problematiche, ma il processo è graduale e non privo di difficoltà, in particolare per gli Stati membri periferici che saranno soggetti a riforme e misure di austerity.

Sebbene il percorso non sia facile, e pieno di ostacoli, le implicazioni finanziarie di un collasso dell'Eurozona potrebbero essere ancor più drammatiche. Atradius ritiene che questo scenario sia sufficiente a costituire una solida base di partenza per fornire concreto supporto all'idea di incentivare la tenuta dell'Eurozona.

John Lorié, capo economista di Atradius N.V. ha commentato, "Siamo convinti che le istituzioni competenti riporteranno la crisi sotto controllo, in maniera graduale ed esponenziale. Gli Stati membri periferici dovranno mettere in campo riforme e misure di austerity. La Banca Centrale Europea (BCE) continuerà a esercitare il suo peso, contribuendo a fornire la liquidità necessaria al sistema bancario. Di conseguenza, le attese sono verso un graduale affievolimento delle tensioni sul mercato interbancario e verso una stabilizzazione delle condizioni del mercato finanziario. Una seppur modesta recessione all'interno dell'Eurozona, tuttavia, sembra invitabile nel 2012."


Atradius

Il Gruppo Atradius fornisce servizi di assicurazione del credito commerciale, garanzie e recupero crediti in tutto il mondo, con una presenza di 160 uffici in 42 Paesi. Atradius ha accesso a informazioni sul credito su oltre 60 milioni di imprese nel mondo, e delibera 20.000 limiti del credito commerciale al giorno. I suoi prodotti aiutano a proteggere le imprese di tutto il mondo dai rischi di mancato pagamento associati alla vendita a credito di prodotti e servizi.

http://www.atradius.com 

FONTE Atradius N.V.