BANET dà un nuovo impulso alla ricerca di Body Area Networks

20 Ott, 2008, 09:00 BST Da BANET

PARIGI, October 20 /PRNewswire/ -- La fornitura di una struttura per Body Area Network (BAN), la definizione di un protocollo di comunicazione affidabile, l'ottimizzazione delle tecnologie BAN e il potenziamento dell'efficienza energetica dei componenti di rete sono i punti di forza del progetto ANR BANET (Body Area Networks and Technologies), che ha riunito 9 partner industriali e accademici francesi. Questo progetto scientifico è stato condotto da CEA-Leti e promosso dall'Agence Nationale de la Recherche (ANR, Agenzia nazionale per la ricerca)per un periodo di 30 mesi. L'obiettivo è quello di definire strutture precise per progettare sistemi di comunicazione wireless ottimizzati, più efficienti e miniaturizzati. Queste Body Area Network mirano a un'ampia gamma di applicazioni nel settore dei prodotti elettronici di consumo, medicali e sportivi.

(Logo: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20081020/325010 )

Un'applicazione mirata è quindi una raccolta di dati fisiologici (monitoraggio) sia per uso medico che sportivo. Nel settore dello sport, le informazioni raccolte sulla Body Sensor Network offriranno migliori dati sulla conoscenza dei gesti e degli sforzi per migliorare le attrezzature sportive. Nel settore medicale, la ricerca si concentrerà anche sullo sviluppo di sistemi di comunicazione wireless per impianti di nuova generazione (pace-maker cardiaci).

Un altro aspetto del progetto BANET è la riduzione al minimo del consumo energetico per migliorare l'accettazione e la facilità di utilizzo, potenziare la durata della batteria, ridurre le dimensioni del nodo, aspetti che potrebbero col tempo consentire di raggiungere una rete autonoma grazie a tecniche di recupero energetico.

Obiettivi definiti

Il progetto BANET mira a supplire a mancanze e difetti essenziali delle tecnologie all'avanguardia della Body Area Network tramite la fornitura di:

    
    - una conoscenza precisa del canale di propagazione wireless BAN in una
      vasta gamma di configurazioni che include aspetti della progettazione
      di antenne;

    - un'approfondita giustificazione di un'interfaccia aerea e la scelta di
      un protocollo MAC in grado di gestire requisiti essenziali nella
      disponibilità di collegamenti radio, velocità di trasmissione (bit
      rate), consumo energetico, qualità del servizio;

    - uno studio sulla coesistenza di una rete BAN in un ambiente realizzato
      con altre reti BAN e altri sistemi wireless;

    - uno studio sui vantaggi derivanti dal coordinamento della rete BAN e
      dall'utilizzo della diversità sul corpo;

Il progetto BANET prenderà anche in considerazione i regolamenti normativi nell'utilizzo di dispositivi radio in prossimità del corpo o come impianti, essenziali in termini di spettro radiologico e questioni biologiche.

Infine, l'obiettivo di BANET è quello di divulgare i risultati ottenuti all'ente di standardizzazione IEEE 802 e alla comunità scientifica.

Per ulteriori informazioni sul progetto BANET, visitare:

http://www.banet.fr

I partner del progetto BANET

    
    - CEA-Leti, un istituto di ricerca sulle micro e nanotecnologie e le
      relative applicazioni, in particolar modo nei sistemi wireless, leader
      di progetto,

    - Decathlon (Gruppo Oxylane), rivenditore e laboratorio di Ricerca e
      sviluppo di un'azienda industriale del settore sportivo,

    - Ela Medical, una società produttrice di defibrillatori impiantabili,
      pace-maker e sistemi per la terapia dello scompenso cardiaco che fa
      parte del Gruppo Sorin.

    - ENSTA ParisTech, un ente pubblico di progettazione di alto livello, il
      cui Laboratory of Electronics and Computer Engineering (Laboratorio di
      progettazione di dispositivi elettronici e informatici) svolge ricerche
      sui sistemi radio, antenne e canali,

    - France Télécom-Orange, una delle principali aziende di
      telecomunicazioni del mondo, al servizio di oltre 170 milioni di utenti
      su cinque continenti,

    - CITI, il laboratorio pubblico di INSA, Università di Lyon, partner di
      INRIA, esperto nello studio di protocolli e progettazione di reti di
      sensori,

    - Movea, società scorporata da CEA-Leti per lo sviluppo di microsistemi
      per la misurazione del movimento umano,

    - UPEMLV-ESYCOM, un laboratorio di ricerca che opera sulla
      caratterizzazione di antenne e canali,

    - UPMC-L2E, un laboratorio di ricerca che si occupa di simulazione
      elettromagnetica in mezzi complessi (modellamento di dispositivi
      impiantati).

    
    Contatti per la stampa:
    Marie Vandermersch,
    +33-1-64-50-17-16,
    marie.vandermersch@cea.fr.

    Clément Moulet,
    +33-4-38-78-03-26,
    clement.moulet@cea.fr.

FONTE BANET