BB&T registra risultati record per il 2014; gli utili dell'intero anno oltre i 2,0 miliardi di dollari

23 Gen, 2015, 17:17 GMT Da BB&T Corporation

WINSTON-SALEM, North Carolina, 23 gennaio 2015 /PRNewswire/ -- BB&T Corporation (NYSE: BBT) ha registrato oggi utili trimestrali record per il quarto trimestre 2014. L'utile netto per gli azionisti ordinari è stato di $ 557 milioni, in confronto ai $ 537 milioni guadagnati nel quarto trimestre del 2013, un aumento del 3,7%. Gli utili diluiti per azione ordinaria ammontano a $ 0,76 nel trimestre contro i $ 0,75 dell'anno precedente.

Sull'intero anno, l'utile netto per gli azionisti ordinari è stato di $ 2,0 miliardi nel 2014, risultante in utili per azione diluita di $ 2,75, oltre il 25% in più rispetto allo scorso anno.

"Siamo lieti di annunciare un utile netto record per il quarto trimestre e per l'intero anno 2014," ha detto il Presidente e AD Kelly S. King. "Questi risultati sono stati resi possibili da un ottimo controllo dei costi e dalle buone performance dei nostri servizi di mutui ipotecari, assicurativi, investment banking e intermediazione, che hanno portato l'utile privo di interessi ad eccedere $ 1 miliardo nel trimestre.

"Abbiamo anche beneficiato di un miglioramento su tutta la linea nella qualità del credito, con cancellazioni annualizzate nette dei crediti che ammontano allo 0,39% dei prestiti, ben al di sotto del nostro range normalizzato di 50-70 punti base," ha affermato King. "I debiti inadempiuti hanno continuato a scendere: le inadempienze allo stadio iniziale sono diminuite di $ 23 milioni e quelle scadute a 90 giorni o più sono scese di $ 33 milioni.

"Nel corso del quarto semestre abbiamo venduto mutui residenziali per circa $ 140 milioni, la maggior parte dei quali erano prestiti in sofferenza, ad una plusvalenza al netto delle imposte di $ 24 milioni. La qualità complessiva del credito è al suo miglior livello degli ultimi sette anni.

"A novembre abbiamo un annunciato un accordo per acquisire Susquehanna Bancshares, una straordinaria opportunità e un' attraente estensione della nostra presenza nel medio-Atlantico in mercati diversi e in crescita. L'acquisizione ci aggiungerà 245 filiali retail con circa $ 13,6 miliardi in depositi e $18,6 miliardi in asset," ha dichiarato King.

Dati salienti di andamento del quarto semestre 2014  

  • I ricavi equivalenti all'imponibile sono stati di $ 2,4 miliardi per il quarto semestre, un aumento annualizzato del 9,2% in confronto al terzo semestre
    • Il margine d'interesse netto è stato del 3,36%, due punti base sotto al semestre precedente, dovuto a tassi più bassi sui nuovi prestiti e deflusso dei prestiti acquisiti dal FDIC
    • Il reddito da assicurazioni è salito di $ 24 milioni, riflettendo una continua crescita nelle provvigioni da danni e infortuni
    • Il reddito da mutui ipotecari è aumentato di $ 21 milioni, in gran parte dovuto alle rettifiche di valore nette dei diritti dovuti al servicing dei mutui ipotecari
    • Investment banking ed intermediazione sono aumentati di $ 17 milioni, determinati dall'attività di capital markets
  • La spesa senza interessi è stata di $ 1,4 miliardi, $ 145 milioni in meno del terzo semestre; $ 23 milioni in meno escludendo la perdita nel terzo semestre nell' estinzione precoce del debito
    • Il costo del personale è rimasto invariato, poichè 600 ETP (equivalente tempo pieno) in meno ed altre riduzioni in benefit sono stati compensati da incentivi, più alti principalmente in conseguenza dell'aumentata produzione  
    • Altri costi sono scesi di $ 37 milioni essenzialmente come risultato di tasse dello stato e ridotte spese assicurative
    • Le spese dovute a fusione e ristrutturazione sono state di $ 11 milioni più alte in seguito ad una accresciuta attività di fusione
    • Spese relative ai prestiti hanno compreso un esborso di $ 27 milioni relativo ad una revisione dei processi di erogazione dei mutui
    • Il tasso di efficienza rettificato è migliorato al 56,7%
  • Prestiti e locazioni finanziarie detenuti per investimento sono diminuiti dello 0,9% su base annua comparata al terzo semestre del 2014: un aumento del 3,2% escludendo mutuo
    • I prestiti medi C&I sono aumentati del 4,7%
    • Medi CRE – prestiti sulle proprietà che producono reddito sono aumentati del 3,2%
    • Medi CRE – prestiti per la costruzione e lo sviluppo aumentati del 15,2%
    • Prestiti medi per il retail diretto cresciuti dell' 8,7%
    • Prestiti medi nell'altro gruppo di affiliate del prestito cresciuti del 4,1%
    • Prestiti medi per mutui residenziali diminuiti dell'11,8%
  • Depositi medi diminuiti di $ 293 milioni, o dello 0,9% in base annua, comparato al semestre precedente
    • Depositi infruttiferi medi aumentati di $ 1,0 miliardo, o del 10,7%
    • Costi dei depositi fruttiferi medi sono stati dello 0,25%, un punto base più basso del semestre precedente
    • Il mix di depositi è continuato ad aumentare, con i depositi infruttiferi medi a rappresentare il 30% del totale depositi, in confronto al 29,2% del semestre precedente
  • La qualità degli attivi ha continuato a migliorare
    • Gli asset in sofferenza sono diminuiti di $ 157 milioni, o del 16,7%
    • I prestiti inadempiuti sono scesi di $ 56 milioni, o del 3,8%
    • La tolleranza per il tasso di copertura della perdita dei prestiti è stata 2,39 volte i prestiti in sofferenza detenuti per investimento nel quarto semestre, contro le 1,92 volte nel terzo semestre
  • I livelli di capitale sono rimasti forti su tutta la linea
    • Azioni ordinarie di classe 1 ad attività a rischio ponderato sono state del 10,6%
    • Capitale basato sul rischio di classe 1 ha costituito il 12,4%
    • Il capitale totale è stato il 14,9%
    • Azioni ordinarie Basilea III di classe 1 sono state il 10,3%
    • Il capitale investito è stato del 9,9%
    • Azioni ordinarie tangibili a beni tangibili sono state dell' 8,0%

Presentazione degli utili e riepilogo risultati trimestrali

Per ascoltare la conference call su gli utili di quarto trimestre 2014 di BB&T in diretta oggi alle 8:00 ET, si prega di chiamare l' 1-888-632-5009 ed inserire il codice di partecipazione 5184622. Durante la conference call sui dati trimestrali verrà usata una presentazione che è anche disponibile sul nostro sito alla pagina www.bbt.com/earnings. Ripetizioni della conference call saranno disponibili per 30 giorni chiamando l' 888-203-1112 (codice di accesso 4313363).

La presentazione, comprendente un'appendice che riconcilia le informative non-GAAP, è disponibile su www.bbt.com/earnings.

Il riepilogo risultati trimestrali di BB&T del quarto trimestre 2014, contenente dettagliati prospetti finanziari, è disponibile sul sito di BB&T alla sezione www.bbt.com/earnings.

Informazioni su BB&T

Al 31 dicembre 2014, BB&T è una delle più grandi holding di servizi finanziari negli USA con $ 186,8 miliardi in asset ed una capitalizzazione di borsa di $ 28,0 miliardi. Con sede centrale a Winston-Salem, N.C., la società gestisce 1.839 centri finanziari in 12 stati e a Washington, D.C., ed offre una gamma completa di servizi bancari commerciali e al consumo, intermediazione di titoli, gestione patrimoniale, prodotti e servizi mutui e assicurativi. Annoverata tra le aziende Fortune 500, BB&T è costantemente riconosciuta per la straordinaria soddisfazione del cliente dalla U.S. Small Business Administration, da Greenwich Associates ed altri. Maggiori informazioni su BB&T e la sua linea completa di prodotti e servizi sono disponibili su www.bbt.com.

I coefficienti di capitale sono preliminari. I dati di qualità del credito escludono i prestiti GNMA garantiti dal governo, ove applicabili.

Questo comunicato stampa contiene informazioni finanziarie e indici di andamento determinati con metodi diversi dai principi di contabilità generalmente accettati negli Stati Uniti d'America ("GAAP"). Il management BB&T usa questi misuratori "non-GAAP" nelle proprie analisi sull'andamento della società e sull'efficienza delle sue operazioni. Il Management ritiene che tali indicatori non-GAAP forniscano una maggiore comprensione delle operazioni in corso e migliorino la comparabilità dei risultati con i periodi precedenti, così come mettono in luce gli effetti di significativi proventi e oneri nel periodo corrente. La società ritiene che una analisi significativa della sua performance finanziaria richieda la comprensione dei fattori che sono alla base di quella performance. Il management BB&T è convinto che gli investitori possano usare questi indici finanziari non-GAAP per analizzare la performance finanziaria senza l'impatto di voci inusuali che possano oscurare le tendenze nella performance di base della società. Queste informative non devono essere prese come sostitute degli indici finanziari fatti in conformità con GAAP, né sono necessariamente comparabili con gli indici di andamento non-GAAP che possono essere presentati da altre società. Segue una lista di tipologie di indicatori non-GAAP usati in questo comunicato stampa:

  • Tangible common equity, patrimonio di qualità primaria di classe 1 e relativi coefficienti sono indici non-GAAP. Il rendimento da attività a rischio ponderato è una misura non-GAAP. Il coefficiente di classe 1 di azione ordinaria Basilea III riflette l'interpretazione da parte del management dei requisiti normativi, che è soggetta a cambiamenti. Il management BB&T utilizza questi misuratori per valutare la qualità del capitale e ritiene che gli investitori possano trovarli utili nella loro analisi della società.
  • La percentuale di prestiti superiori a 90 giorni e che matura ancora interessi come percentuale dei prestiti detenuti per investimenti è stata regolata per rimuovere l'impatto di prestiti che sono o sono stati coperti da accordi FDIC di ripartizione delle perdite. Il management ritiene che la loro inclusione possa provocare una distorsione di quei coefficienti al punto da non poter essere più comparabili con altri periodi presentati o con altri portafogli che non sono stati intaccati dal purchase accounting.
  • I proventi da commissioni e gli indici di efficienza sono non-GAAP in quanto escludono guadagni (perdite) da operazioni in titoli, spese per proprietà pignorate, ammortamento di beni immateriali, oneri relativi a fusioni e ristrutturazioni, impatto della contabilità FDIC di ripartizione delle perdite ed altre voci selezionate. Il management BB&T utilizza questi indici nella sua analisi della performance aziendale. La dirigenza BB&T ritiene che questi indicatori forniscano una maggiore comprensione delle operazioni in corso e migliorino la comparabilità dei risultati con i periodi precedenti, e mettano in luce anche gli effetti di proventi e oneri significativi.
  • Il rendimento del capitale azionario ordinario tangibile medio è un indice non-GAAP che calcola il rendimento da capitale azionario ordinario medio senza l'impatto dei beni intangibili e i loro relativi ammortamenti. Questo indice è utile per valutare la performance di un'impresa in maniera costante, sia acquisita che sviluppata internamente.  
  • Il margine di interesse netto di base è un misuratore non-GAAP che regola il margine di interesse netto per escludere l'impatto degli interessi attivi e dei costi di finanziamento connessi a prestiti e titoli ereditati nell'acquisizione di Colonial. Il management BB&T ritiene che l'esclusione dei beni generalmente a rendimento più elevato, acquisiti con l'acquisto di Colonial, dal calcolo del margine di interesse netto fornisca agli investitori utili informazioni sui risultati relativi ai restanti attivi fruttiferi di BB&T.

Una conciliazione di questi indicatori non-GAAP con quelli GAAP più direttamente comparabili è inclusa nel riepilogo dei risultati trimestrali del quarto semestre 2014 di BB&T, che è disponibile sul sito BB&T www.bbt.com.

Questo comunicato stampa contiene "dichiarazioni previsionali" ai termini del Private Securities Litigation Reform Act del 1995, riguardanti la condizione finanziaria, i risultati delle operazioni, i piani di business ed il futuro andamento di BB&T, basati sulle convinzioni e le supposizioni del management di BB&T e le informazioni a disposizione del management al momento in cui queste informative sono state preparate. Termini come "presume," "ritiene," "stima," "auspica," "prevede," "intende," "pianifica," "progetta," "può," "sarà," "dovrebbe," "potrebbe," ed altre espressioni simili sono intese ad identificare queste dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni sono soggette a fattori che potrebbero far sì che i risultati reali divergano materialmente da quelli previsti. Tali fattori comprendono, pur non limitandosi a questi, i seguenti:  

  • Generali condizioni economiche o di business, a livello nazionale o regionale, possono essere meno favorevoli delle aspettative, risultando tra l'altro in un deterioramento della qualità del credito e/o in una ridotta domanda di credito, assicurazione o altri servizi;
  • interruzioni nei mercati finanziari e del credito, a livello nazionale o globale, compreso l'impatto di un abbassamento delle obbligazioni del governo USA da parte di una delle agenzie di credit rating e gli avversi effetti della condizione di recessione in Europa;
  • variazioni nei tassi di interesse e rivalutazioni del cash flow possono ridurre il NIM (margine d'interesse netto) e/o i volumi e i valori dei prestiti fatti o detenuti, così come il valore di altri asset finanziari detenuti;
  • le pressioni competitive tra enti di deposito ed altre istituzioni finanziarie possono aumentare significativamente;
  • cambiamenti legislativi, normativi o contabili, incluse variazioni derivanti dall'adozione e implementazione della legge Dodd-Frank possono influenzare negativamente i business in cui BB&T opera;
  • le autorità tributarie locali, statali o federali potrebbero prendere delle posizioni in materia fiscale avverse a BB&T;
  • si può verificare una riduzione nel credit rating di BB&T;
  • cambiamenti avversi possono avvenire nei mercati azionari;
  • concorrenti di BB&T potrebbero disporre di maggiori risorse finanziarie e sviluppare prodotti che consentano loro di competere con maggior successo di BB&T e potrebbero essere soggetti a standard normativi diversi da quelli di BB&T;
  • disastri naturali o di altro tipo potrebbero avere effetti avversi su BB&T, in quanto tali eventi potrebbero materialmente interrompere le operazioni di BB&T o la possibilità e volontà dei clienti di BB&T di accedere ai servizi finanziari offerti da BB&T;
  • costi o difficoltà relativi all'integrazione dei business di BB&T e dei suoi partner di fusione potrebbero rivelarsi maggiori rispetto alle aspettative;
  • risparmi attesi e crescita di fatturato associati a fusioni e acquisizioni completate potrebbero non realizzarsi o non entro i tempi previsti;
  • contenziosi significativi potrebbero avere un effetto materiale avverso su BB&T;
  • attrito nei depositi, perdita di clienti e/o di fatturato a seguito di fusioni e acquisizioni completate potrebbero essere maggiori del previsto;
  • rischi di sicurezza informatica, quali "diniego di servizi," "hacking" e "furto d'identità," potrebbero impattare negativamente il nostro andamento finanziario e di business, o la nostra reputazione; e
  • mancata applicazione di parte o tutto il nuovo sistema ERP aziendale potrebbe risultare in oneri di svalutazione che impattino negativamente la situazione finanziaria e i risultati operativi di BB&T e in costi addizionali significativi per BB&T.

I lettori sono avvisati di non fare indebito affidamento su queste dichiarazioni previsionali, che sono valide solo alla data di questa relazione. I risultati reali possono differire materialmente da quelli espressi o impliciti in qualsiasi dichiarazione previsionale. Eccetto per i fini richiesti dalla legge o dalla normativa applicabile, BB&T non si assume alcun obbligo di rivedere o aggiornare pubblicamente alcuna dichiarazione previsionale per qualsiasi ragione.

FONTE BB&T Corporation



Link correlati

http://www.bbt.com