Boston Scientific annuncia l'arruolamento del primo paziente nello studio clinico MultiSENSE

08 Lug, 2010, 16:29 BST Da Boston Scientific Corporation

NATICK, Massachusetts, July 8, 2010 /PRNewswire/ -- Boston Scientific Corporation (quotata alla New York Stock Exchange BSX) annuncia oggi l'arruolamento del primo paziente nello studio clinico MultiSENSE. Lo studio è stato disegnato per valutare l'efficacia di sensori fisiologici multipli, inseriti nei defibrillatori per la terapia di risincronizzazione cardiaca (CRT-D) COGNIS(TM). Boston Scientific intende utilizzare i dati dello studio per facilitare lo sviluppo di un segnale clinico, che consenta di identificare precocemente un peggioramento nell'insufficienza cardiaca.Il primo arruolamento è stato eseguito dal Dottor Paul Coffeen, presso l'ospedale Austin Heart, Austin, Texas dove il principal investigator dello studio è il Dottor Jeffrey Whitehill, Medical Chair, Electrophysiology Department.

In combinazione al sistema di gestione remota dei pazienti LATITUDE(R), i sensori del CRT-D sarebbero in grado di monitorare il paziente al di fuori dell'ambiente ospedaliero e di permettere al sistema LATITUDE di segnalare precocemente al medico il peggioramento dell'insufficienza cardiaca del paziente.

"L'insufficienza cardiaca è una malattia complessa ed i medici usano una serie di indicatori diagnostici per valutare la malattia nel paziente e la sua progressione," ha affermato il dottor John Boehmer, dell'Hershey Medical Center, di Hershey, Pennsylvania, investigatore principale dello studio MultiSENSE. "Un approccio che impiega sensori multipli in un dispositivo impiantabile, con il potere predittivo di raccogliere dati multipli, offrirebbe ai medici l'opportunità di intervenire precocemente sui loro pazienti, evitando che l'insufficienza cardiaca precipiti e che renda necessario il ricovero in ospedale."

"Lo studio MultiSENSE segna un passo significativo nell'affrontare i bisogni irrisolti dei pazienti con insufficienza cardiaca," afferma il dottor Kenneth Stein, Chief Medical Officer del gruppo "Cardiology, Rhythm and Vascular" della Boston Scientific. "L'approccio tecnologico con sensori multipli della Boston Scientific è pensato per permettere ai nostri dispositivi CRT-D di pensare come un medico, valutando gli stessi sintomi e gli stessi dati che il medico valuta quando visita nel suo studio un paziente con insufficienza cardiaca."

L'insufficienza cardiaca è una malattia debilitante, che compromette la qualità di vita e l'aspettativa di vita del paziente. È una malattia in cui il cuore si indebolisce e gradualmente perde la sua capacità di pompare il sangue in modo efficiente. Circa 22 milioni di persone nel mondo soffrono di insufficienza cardiaca e ogni anno vengono diagnosticati quasi un milione di nuovi casi di insufficienza cardiaca, rendendola la malattia cardiovascolare a più rapida crescita. Nel 2010, l'insufficienza cardiaca costerà agli Stati Uniti quasi 40 miliardi di dollari in servizi sanitari, medicinali e perdita di produttività.

Boston Scientific è un'azienda operante a livello mondiale che si occupa di sviluppare, produrre e commercializzare dispositivi medicali, i cui prodotti sono utilizzati in un'ampia gamma di specialità mediche del settore interventistico. Per ulteriori informazioni, visitare: http://www.bostonscientific.com.

Affermazione Cautelativa Relativa alle Affermazioni Riferite al Futuro

Questo comunicato stampa contiene affermazioni riferite al futuro come stabilito dalla Sezione 21E del Securities Exchange Act del 1934. Le affermazioni riferite al futuro possono essere identificate da termini come "anticipare", "prevedere", "proiettare", "ritenere", "programmare", "stimare", "intendere" e termini simili. Queste affermazioni riferite al futuro si basano sulle convinzioni, supposizioni e stime da noi effettuate sulla base delle informazioni a nostra disposizione in quel determinato momento e non intendono fornire garanzie di eventi o prestazioni future. Queste affermazioni riferite al futuro includono, tra le altre cose, affermazioni relative a studi clinici, approvazione da parte degli organi regolatori, e performance dei prodotti. Se le nostre supposizioni si rivelassero errate, o se determinati rischi o imprevisti si materializzassero , i risultati effettivi potrebbero differire dalle aspettative o dalle proiezioni espresse o sottintese dalle nelle nostre affermazioni riferite al futuro. In alcune circostanze, questi fattori hanno inficiato in passato e potrebbero inficiare in futuro (insieme ad altri fattori) la nostra capacità di mettere in atto la nostra strategia commerciale e ciò potrebbe risultare in una discrepanza tra i risultati effettivi e quelli contemplati nelle affermazioni presentate in questo comunicato stampa. Di conseguenza, i lettori sono invitati a non fare eccessivo affidamento su alcuna delle nostre affermazioni riferite al futuro.

Tra i fattori che potrebbero provocare tali discrepanze vi sono: condizioni future correlate alla situazione economica, ai concorrenti, alla rimborsabilità e allo status regolatorio; introduzioni di nuovi prodotti; trend demografici; diritti di proprietà intellettuale; contenzioso; condizioni del mercato finanziario; future decisioni commerciali prese da noi - dai nostri concorrenti. Tutti questi fattori sono difficili o impossibili da prevedere accuratamente e molti di essi sono al di là del nostro controllo. Per una descrizione ulteriore e un elenco di questi ed altri importanti rischi e imprevisti che potrebbero inficiare le nostre operazioni future, vedere la Parte I, Voce 1A- Fattori di rischio nel nostro ultimo rapporto annuale sul Modulo 10-K depositato presso la Securities and Exchange Commission, che potremmo aggiornare nella Parte II, Voce 1A - Fattori di rischio nei Rapporti Trimestrali sul Modulo 10-Q che abbiamo depositato o che depositeremo in seguito. Neghiamo ogni intenzione o obbligo di aggiornare pubblicamente o modificare le nostre affermazioni riferite al futuro per riflettere eventuali cambiamenti delle nostre aspettative o degli eventi, delle situazioni o delle circostanze su cui potrebbero basarsi tali aspettative o che potrebbero influire sulla probabilità che i risultati effettivi differiscano da quelli espressi nelle affermazioni riferite al futuro. Questa affermazione cautelativa è applicabile a tutte le affermazioni riferite al futuro contenute nel presente documento.

    
    CONTATTO:

    Alessandra Gelera
    Manager Health Economics & Public Affairs
    Italy
    tel +39-02-26983219

FONTE Boston Scientific Corporation