/C O R R E C T I O N -- Scuderi Group/

15 Mar, 2010, 18:42 GMT Da Scuderi Group

WEST SPRINGFIELD, Massachusetts, March 15, 2010 /PRNewswire/ -- Con riferimento al comunicato stampa, "I test a carico parziale del motore Scuderi mostrano una combustione costante" diffuso il 15 marzo 2010 alle ore 14:02 GMT, dallo Scuderi Group sul circuito PR Newswire, siamo stati informati da un rappresentante della società che nel quinto paragrafo la prima URL è errata. http://www.scuderiengine.com/assets/MediaGallery/Audio/scuderienginepodcast03 1510 deve essere riportata come http://www.scuderiengine.com/consistent-combustion.

Segue il comunicato stampa corretto e completo:

In data odierna è stato reso noto che i risultati dei test a carico parziale eseguiti da un laboratorio indipendente sul prototipo del motore Scuderi mostrano un coefficiente di variabilità (COV) compreso tra 2,5% e 4%. Questo intervallo, che misura la varianza tra ogni ciclo di combustione, prova che il processo di combustione del ciclo Scuderi è costante quanto quello di un tradizionale motore a ciclo Otto che, in molti casi, presenta un intervallo COV più ampio.

I test del motore aspirato a benzina da 1000 cc effettuati al Southwest Research Institute di San Antonio, Texas continuano a eguagliare o eccedere le iniziali simulazioni al computer. Il programma attuale di test, che mapperà il motore dalla velocità minima fino a 4000 rpm, misura il funzionamento del motore a varie velocità di guida fino alla massima accelerazione o "a pieno carico".

"Continuando ad osservare le diverse velocità del motore comprese nell'intervallo da 1000 a 3250 giri/minuto, notiamo una combustione eccellente e costante", ha commentato Stephen Scuderi, vice presidente e legale responsabile dei brevetti per Scuderi Group. "Continuiamo ad essere estremamente soddisfatti dei risultati dei test".

Il motore Scuderi impiega un nuovo e migliorato processo termodinamico denominato ciclo Scuderi, che potrebbe risultare il progresso più significativo nei motori a combustione interna dalla realizzazione del ciclo Otto avvenuta oltre 130 anni fa. Il motore Scuderi è stato progettato in modo da distribuire su due cilindri accoppiati i quattro tempi di un motore tradizionale. Un cilindro è responsabile della fase di aspirazione/compressione, l'altro della fase di espansione/scarico. Grazie a un processo esclusivo di combustione denominato "accensione dopo il punto morto superiore," il motore Scuderi sviluppa una maggiore potenza, ha un rendimento migliore e genera meno emissioni di un tradizionale motore a benzina.

Per ascoltare un podcast in cui Stephen Scuderi descrive i recenti risultati di laboratorio sul motore Scuderi a carico parziale http://www.scuderiengine.com/consistent-combustion . Per maggiori informazioni sul motore Scuderi, visitare il sito all'indirizzo http://www.ScuderiEngine.com.

Informazioni su Scuderi Group Scuderi Group, LLC, con sede a West Springfield in Massachusetts, Stati Uniti e uffici a Francoforte in Germania è una società di ricerca e sviluppo incentrata sulla proliferazione della propria tecnologia attraverso ricerca e sviluppo e brevetti. Una volta completamente sviluppata, la rivoluzionaria tecnologia del ciclo Scuderi rappresenterà il miglioramento più significativo nel rendimento dei motori a combustione interna in oltre 130 anni. Il portafoglio globale di brevetti di Scuderi Group comprende più di 400 applicazioni per brevetti registrate in più di 50 paesi con più di 100 brevetti ottenuti. Per maggiori informazioni, telefonare al numero +1-413-439-0343 o visitare il sito all'indirizzo http://www.ScuderiEngine.com.

FONTE Scuderi Group