CME lancia l'Emerging Markets Partner Program a sostegno della crescita mondiale di trading firm e trading arcade di proprietà

06 Set, 2005, 10:00 BST Da Chicago Mercantile Exchange Inc.

CHICAGO, September 6 /PRNewswire/ --

- Il nuovo programma è diretto agli utenti del mercato CME Globex per lo sviluppo di centri di contrattazioni nell'Europa dell'Est, in Asia e in Africa

Sfruttando il continuo successo della propria strategia di crescita mondiale, CME, il mercato di contrattazioni in futures più grande e diversificato al mondo, ha annunciato oggi il lancio del nuovo Emerging Markets Partner Program (EMPP) a sostegno dell'espansione geografica di trading firm e trading arcade di proprietà europee e statunitensi in centri di contrattazioni in sviluppo. Questo programma di due anni inizierà il giorno 1 ottobre 2005, e prevede l'esenzione delle tariffe d'iscrizione a favore dei nuovi utenti dei mercati elettronici CME in selezionate regioni del mondo.

"Molti dei nostri nuovi prodotti sono considerati benchmark mondiali per la gestione del rischio, ed il nostro obiettivo è di assicurare che i prodotti CME sono disponibili laddove esiste una domanda", ha detto Terry Duffy, presidente di CME. "Grazie alla nostra forte linea di prodotti, continuiamo ad ottenere risultati positivi dai nostri programmi di incentivazione mondiale per i partecipanti dei mercati europei e asiatici; quest'anno, fino ad oggi, abbiamo totalizzato una media anche di 100.000 contratti al giorno. Con il nuovo Emerging Markets Partner Program, crediamo di essere in grado di continuare la nostra espansione e attirare a CME altri partecipanti mondiali".

"In qualità di principale mercato finanziario mondiale, la diversificata linea di prodotti CM attrae investitori di tutto il mondo", ha detto Craig Donohue, Amministratore delegato di CME. "Con il forte sviluppo delle contrattazioni elettroniche, abbiamo notevolmente aumentato la capacità di accesso dei nostri mercati, ampliando la portata dei nostri prodotti benchmark cambi esteri, tassi d'interesse e prodotti azionari. L'Emerging Markets Partner Program ci permette di concentrare l'attenzione su mercati nuovi ed emergenti, quali Cina, India, Sud Africa, Polonia, Russia e Israele, dove crediamo esistano occasioni di sviluppo sempre maggiori per la nostra attività".

"Da diversi anni abbiamo coltivato rapporti fortissimi con questo segmento particolare della nostra comunità di utenti", ha detto Arman Falsafi, Managing Director di CME per l'Europa e l'Asia. "CME è consapevole della notevole entità dei costi, delle iniziative e dei rischi relativi all'instaurazione di nuove operazioni in centri finanziari emergenti, e riteniamo sia importante che il partner che tratta con i nostri clienti continui ad espandere l'accesso ai nostri prodotti su scala mondiale".

Per partecipare al programma, le imprese eleggibili che hanno costituito nuove strutture di trading con almeno cinque traders in mercati emergenti devono dedicare almeno il cinquanta percento dei loro nuovi traders ad eseguire contrattazioni di prodotti CME per un periodo di due anni. Tutti i traders partecipanti devono essere nuovi nel settore delle contrattazioni di strumenti derivati e devono essere reclutati localmente nelle sedi eleggibili.

L'Emerging Markets Partner Program è il quarto mercato di incentivazione che la Borsa ha concepito e creato espressamente per attrarre clienti non statunitensi ai suoi mercati. In aggiunta a questo programma, CME offre anche un programma Electronic Corporate Membership, European Incentive Program ed un Asian Incentive Program.

Chicago Mercantile Exchange Inc. ( http://www.cme.com ) è la più grande e diversificata borsa al mondo. Il mercato internazionale CME costituisce un punto di incontro tra acquirenti e venditori, offrendo loro una piattaforma di contrattazione e la piattaforma di scambio elettronico GLOBEX. CME mette a disposizione dei suoi utenti futures e opzioni sui futures principalmente in quattro settori: tassi di interesse, indici azionari, cambi valutari e commodity. La piattaforma di scambio ha mobilitato circa 1,6 miliardi di dollari in regolamenti nella prima metà del 2005, e gestito 43,7 miliardi di dollari in depositi collaterali al 30 giugno 2005. CME è una società controllata di Chicago Mercantile Exchange Holdings Inc. (NYSE, Nasdaq: CME), che a sua volta fa parte dell'indice Russell 1000(R).

Le affermazioni contenute nel presente comunicato stampa che non riportano dati storici, sono dichiarazioni di previsione. Queste affermazioni non sono garanzia di performance futura e sono soggette a rischi, incertezze e ipotesi difficili da prevedere. Pertanto, gli eventi e i risultati reali possono differire materialmente da quelli indicati, in forma esplicita o implicita, nelle suddette dichiarazioni di previsione. Informazioni più dettagliate sui fattori che possono influire negativamente sulla nostra performance, si possono trovare nei rapporti che la Società presenta alla Securities and Exchange Commission, compreso il nostro più recente rapporto trimestrale sul Modulo 10-Q, reperibile sul sito Web http://www.sec.gov. Non ci assumiamo alcun impegno ad aggiornare pubblicamente le dichiarazioni di previsione, a seguito di nuove informazioni, eventi futuri o altro.

Chicago Mercantile Exchange, CME, il logotipo del globo e CME Globex sono marchi registrati di Chicago Mercantile Exchange Inc. E-mini è un marchio di CME. CLEARING 21 è un marchio registrato di CME e New York Mercantile Exchange, Inc. S&P, S&P 500, NASDAQ-100, Nikkei 225, Russell 1000, Russell 2000, TRAKRS, Total Return Asset Contracts e altri nomi commerciali, marchi di servizio, marchi e marchi registrati che non sono di proprietà di Chicago Mercantile Exchange Inc. appartengono ai rispettivi proprietari, e sono qui usati su licenza. Ulteriori informazioni su CME e i suoi prodotti sono disponibili sul sito Web di CME, http://www.cme.com.

CME - G

Sito Web: http://www.cme.com

FONTE Chicago Mercantile Exchange Inc.