Commento degli osservatori internazionali sulla validità delle elezioni russe "Elezioni corrette", concludono gli osservatori dopo che il Partito Russia Unita si avvia alla vittoria elettorale

05 Dic, 2011, 13:59 GMT Da The Institute of International Integration Studies

MOSCA, December 5, 2011 /PRNewswire/ --

Gli osservatori internazionali, invitati a certificare la validità del voto per il rinnovo della Duma di Stato (il Parlamento Federale), hanno rilasciato oggi una dichiarazione ufficiale nella quale si evince la regolarità del processo elettorale. Da quanto è emerso dalle loro dichiarazioni non si evincono elementi di irregolarità.

Gli osservatori internazionali che si sono liberamente recati a Mosca, Vladivostok, Yekaterininburg, nel Caucaso, così come nei maggiori centri urbani del Paese, hanno sottolineato che le elezioni di ieri si sono svolte secondo gli standards internazionalmente riconosciuti.

L'Election Day di domenica 4 dicembre ha inoltre visto la partecipazione di numerosi organismi internazionali tra cui l'OSCE, che ha inviato un elevato numero di osservatori provenienti da 20 Paesi, mentre tutti i partiti politici erano rappresentati ai seggi elettorali da un numero elevatissimo di persone.

Alla conferenza stampa finale tenutasi questa mattina nel Centro di Mosca, gli Osservatori Internazionali hanno rilasciato un comunicato nel quale si definisce "buono" il sistema organizzativo generale, smentendo nei fatti quanto è emerso su alcuni organi di stampa internazionali, che lamentavano in principio alcune irregolarità.

A tal proposito, l'Osservatore internazionale italiano Alessandro Musolino, dirigente onorario dei Giovani del Partito Popolare Europeo e l'ex deputato Giuliano Godino hanno rilevato che la giornata di ieri è stata un "successo per la democrazia".

"Abbiamo avuto l'occasione di visitare i seggi elettorali che volevo sia nel nord del Caucaso la mattina, che a Mosca nel pomeriggio, dove non abbiamo constatato alcuna irregolarità. Al contrario abbiamo assistito ad una grande partecipazione dei cittadini e dei partiti rappresentati ai seggi. Per questo ci complimentiamo con il Comitato Elettorale Centrale per il metodo trasparente ed efficiente."

FONTE The Institute of International Integration Studies