Con la sezione frontale in alluminio si riducono peso ed emissioni delle vetture

07 Feb, 2007, 18:03 GMT Da EAA - European Aluminium Association

BRUXELLES, February 7 /PRNewswire/ -- In base ad un nuovo studio condotto dall'Institut fur Kraftfahrwesen Aachen(IKA) in collaborazione con la European Aluminium Association, la sezione frontale in alluminio(1) di un veicolo di classe C(2) riduce il peso e supera la performance strutturale delle vetture tradizionali. Oltre ai vantaggi in termini di prestazioni di guida e sicurezza,vi sono anche notevoli risparmi di emissioni per tutto il ciclo di vita dell'auto.

Lo studio analizza l'impiego dell'alluminio nelle componenti strutturali della sezione frontale di una vettura di classe C all'avanguardia.

La simulazione numerica indica una potenziale riduzione di peso pari al 35% se si considerano i limiti di spazio esatti imposti dal progetto del veicolo di riferimento. Con un metodo di tipo Progressive, lo spazio di progettazione è stato ampliato il più possibile in relazione alle principali componenti del pacchetto di riferimento per consentire più libertà ai disegnatori e per stimolare le idee innovative. In questo caso si è ottenuta una potenziale riduzione del peso pari al 41%, con un significativo incremento della rigidità a cui si aggiunge un migliore assorbimento energetico in caso di urto. Inoltre, mantenendo costante il rapporto potenza/peso dell'auto, le riduzioni di peso consentono di ridimensionare anche altre componenti con un conseguente risparmio di peso secondario.

L'introduzione della sezione frontale in alluminio su 5 milioni di vetture di classe C, unita alla riduzione di peso ottenuta con l'approccio Progressive a cui si aggiungono riduzioni di peso secondarie, faranno risparmiare 2,2 tonnellate di CO2 nell'arco del ciclo di vita delle vetture, il che corrisponde ad un risparmio di 770 milioni di litri di carburante(3).

Se si considerano le emissioni di CO2 di un'auto, l'approccio Progressive che utilizza 21,54 kg di alluminio riduce le emissioni di CO2 di 1,9 grammi al chilometro(4).

Di fronte ai costi del carburante in aumento e al peso delle vetture, l'impiego di materiali leggeri nell'industria automobilistica rappresenta un metodo molto dibattuto nell'ambito del miglioramento dell'economia dei veicoli. Tuttavia, i metalli leggeri non sono quasi mai stati impiegati per le strutture portanti delle carrozzerie delle auto cosiddette compatte (vetture familiari) e di classe media. Questo, malgrado il fatto che l'economia del carburante sia spesso un elemento decisivo per la vendita di veicoli di questa classe e che l'effetto della riduzione di peso sui consumi di carburante abbia più importanza per la guida nei centri urbani caratterizzata da "stop-start", dove peraltro si utilizzano più spesso veicoli di classe più piccola.

Nello studio, entrambi i concetti di progettazione dovevano offrire almeno la stessa resistenza alla piegatura e alla torsione e la stessa prestazione di resistenza all'urto della struttura di riferimento. L'obiettivo era quello di ottenere un elevato livello di riduzione di peso pur rispettando i vincoli prescritti. I risultati positivi della struttura in alluminio in termini di riduzione della massa e prestazione strutturale qualificano l'alluminio come materiale ideale per le componenti strutturali delle sezioni frontali per le vetture da passeggeri di classe C.

Note per i redattori:

1. Lo studio ha preso in considerazione le parti della sezione frontale indicate sopra in blu.

2. Esempi di veicoli di classe C: Audi A3, BMW 1 Series, Citroen C4, Fiat

Stilo,Ford Focus, Opel Astra, Peugeot 307, Renault Megane, Volkswagen Golf

3. Calcoli basati sulle seguenti ipotesi:

- ciclo di vita dell'auto di 200.000 km

- 0,35 litri di carburante risparmiato ogni 100 km per una riduzione di peso di 100 kg

- 2,835 kg di CO2 per litro di carburante, come valore medio per le auto a benzina e diesel, compresa la pre-combustione (ovvero la generazione di CO2 per produrre carburante)

4. Calcolo basato su 2,455 kg di CO2 per litro di carburante, come valore medio per le auto a benzina e diesel, esclusa la pre-combustione.

L'alluminio ci circonda. È leggero e robusto, resistente alla corrosione e durevole, malleabile e altamente conduttivo, ha una brillantezza naturale ed è riciclabile. L'alluminio offre soluzioni intelligenti per le generazioni presenti e future.

La European Aluminium Association, fondata nel 1981, rappresenta l'industria europea dell'alluminio, dall'allumina e dalla produzione primaria di prodotti semi-finiti e finiti fino ai prodotti ottenuti dal riciclo. L'industria europea dell'alluminio impiega direttamente 236.000 persone.

FONTE EAA - European Aluminium Association