Cryo-Save offre un serie di programmi educativi durante i mesi dedicati alla sensibilizzazione sui temi legati alle cellule staminali del sangue cordonale

02 Ott, 2012, 06:00 BST Da Cryo-Save Group N.V.

ZUTPHEN, Olanda, October 2, 2012 /PRNewswire/ --

Il Gruppo Cryo-Save promuove programmi di informazione e sensibilizzazione sui temi legati alla conservazione del sangue cordonale e alle terapie basate sull'impiego di cellule staminali, in occasione di vari eventi educativi organizzati a livello locale in tutta Europa.

Cryo-Save prosegue nella sua iniziativa di sensibilizzazione sui temi legati alle cellule staminali del sangue cordonale sponsorizzando eventi educativi in Italia, Spagna e Paesi Bassi durante i mesi di ottobre e novembre. È proprio attraverso eventi di questo tipo che Cryo-Save spera di diffondere la conoscenza delle cellule staminali e, allo stesso tempo, fare progressi nel campo della ricerca.

Le cellule staminali stanno diventando sempre più importanti in campo medico per la cura di un'ampia varietà di malattie maligne e non. Il National Marrow Donor Program (Registro americano dei donatori di midollo osseo) statunitense cita il sangue cordonale quale cura per il mieloma multiplo, per l'anemia aplastica severa, per l'anemia mediterranea, per l'immunodeficienza grave combinata e per altri disturbi ereditari del sistema immunitario, per la leucemia e per i linfomi. Pazienti affetti da anemia falciforme, sono stati dichiarati guariti in seguito alla terapia con cellule staminali.[1] Sono in corso oltre 4.000 test di sperimentazione clinica sulle cellule staminali provenienti dal sangue cordonale per curare malattie quali la paralisi cerebrale, il diabete e l'autismo. Molti altri potenziali test di sperimentazione sono costantemente in fase di sviluppo.

"L'impegno di Cryo-Save nella diffusione delle informazioni relative ai progressi della medicina rigenerativa tra il personale medico e i membri della comunità, si traduce in una maggiore informazione dei pazienti affetti da malattie curabili con le cellule staminali", afferma la Dott.ssa Cherie Daly, Medical Affairs Manager di Cryo-Save. "La partecipazione ai mesi dedicati alla diffusione della conoscenza del sangue cordonale, attraverso una serie di eventi e programmi, attribuisce un significato ancora più importante a questa ricerca ed alla sua applicazione". Il gruppo Cryo-Save continuerà a promuovere la conservazione del sangue cordonale e delle cellule staminali anche dopo la fine dei mesi dedicati alla diffusione della loro conoscenza, offrendo ai clienti varie promozioni.

Il 2 ottobre, Cryo-Save Italia terrà un incontro speciale, dedicato alle ostetriche, sulle cellule staminali, sul loro utilizzo e sui servizi di conservazione offerti da Cryo-Save. Il Prof. Stefano Grossi, Direttore Scientifico di Cryo-Save Italia, sarà presente per illustrare le applicazioni delle cellule staminali. Durante il mese di ottobre, Cryo-Save Italia offrirà inoltre corsi per futuri genitori su argomenti simili in varie località italiane: Brescia, Venezia, Bologna, Milano e altre ancora.

Il 4 ottobre le ostetriche dei Paesi Bassi sono invitate a visitare il laboratorio Cryo-Save di Niel, in Belgio, per un tour esclusivo "dietro le quinte" di questa struttura ultra moderna; si tratta di un'opportunità difficilmente offerta da altre banche di sangue cordonale. Le partecipanti avranno la possibilità di ascoltare dalla Dott.ssa Sally Sennitt, Direttore del laboratorio di Cryo-Save, informazioni sugli utilizzi attuali delle cellule staminali, sulle malattie curabili e sui nuovi test di sperimentazione clinica. Il personale Cryo-Save dei Paesi Bassi parlerà inoltre, nell'ambito di una discussione di gruppo, della situazione e delle procedure di conservazione delle cellule staminali nei Paesi Bassi. "Questo evento ci offre la possibilità di fornire alle ostetriche informazioni sull'importanza della conservazione delle cellule staminali, offrendo loro strumenti per aiutare i genitori a conoscere meglio questa opzione," afferma Erica Dikkeboom di Cryo-Save Paesi Bassi.

--------------------------------------------------

1. University of Illinois at Chicago (18 giugno 2012). "Chicago woman cured of sickle cell disease" (Una donna di Chicago è guarita dall'anemia falciforme.) ScienceDaily. Tratto da http://www.sciencedaily.com/releases/2012/06/120618194714.htm il 12 settembre 2012.

Il 16 ottobre Crio-Cord, consociata di Cryo-Save in Spagna, terrà a Madrid un convegno sulle terapie a base di cellule staminali, in particolare sulle terapie più all'avanguardia che usano le cellule staminali del cordone ombelicale. Durante il convegno si parlerà anche delle ricerche attuali, in corso a Madrid, sull'uso delle cellule staminali. Al convegno, che è il primo nel suo genere a Madrid, parteciperanno relatori nazionali e internazionali.

Il congresso "Stemcells? Stemcells!" offrirà a specialisti in neonatologia, ginecologia ed ematologia una panoramica sulla situazione della ricerca nel campo delle cellule staminali e sulle terapie disponibili. L'obiettivo del convegno è dar vita a una discussione aperta sul ruolo attuale e futuro delle terapie a base di cellule staminali. All'evento, organizzato da Cryo-Save Paesi Bassi, parteciperanno fino a 50 ginecologi, medici pediatrici e ostetriche. Il programma, che è accreditato dalla Federazione Medici Pediatrici (NVK) e dalla Federazione Medici Ginecologi (NVOG), prevede presentazioni sulle cellule staminali ottenute dal tessuto adiposo, sulle terapie a base di cellule staminali nel campo dell'ematologia e sulle cellule staminali in pediatria. Il presidente del congresso è il Prof. Albert Ramon, fondatore di ITERA (International Tissue Engineering Research Association).

Cryo-Save: http://www.cryo-save.com/group

Cryo-Save, la banca di cellule staminali per la famiglia numero uno in Europa per campioni conservati, possiede, infatti, già oltre 222.000 campioni di sangue cordonale, tessuto cordonale e tessuto adiposo. Esistono già molte malattie che sono trattabili con il ricorso alle cellule staminali e il numero di trattamenti non farà che aumentare. Guidata da una strategia aziendale a livello internazionale, Cryo-Save è attualmente presente in oltre 40 Paesi in tre continenti, con strutture di analisi e conservazione ultramoderne in Arabia, Belgio, Germania, India e Sud Africa.

FONTE Cryo-Save Group N.V.