Deutsche Bank consolida il primato sul mercato mondiale dei cambi

02 Mag, 2006, 18:20 BST Da Euromoney Magazine

LONDRA, May 2 /PRNewswire/ --

- Il sondaggio annuale Euromoney rivela un sempre più alto volume di contrattazioni sul mercato dei cambi

Euromoney ha comunicato oggi i risultati del proprio sondaggio sul mercato mondiale dei cambi, dal quale emerge che Deutsche Bank sta consolidando la propria posizione di leader, rispetto alle altre istituzioni, in termini di quota di mercato.

Deutsche Bank detiene una strabiliante quota del 19,26% del mercato mondiale dei cambi, secondo quanto risulta dalle risposte di oltre 6.322 istituti che hanno partecipato al sondaggio di quest'anno. Il turnover totale risultante dal sondaggio è stato di oltre 85 trilioni di USD.

Deutsche Bank ha aumentato la propria quota di mercato di 2,54 punti percentuali rispetto al sondaggio 2005. UBS conserva il secondo posto, con una quota di mercato dell'11,86% -- oltre mezzo punto percentuale in meno rispetto al 2005, malgrado il suo volume di contrattazioni sia più che raddoppiato, da 4,9 trilioni a quasi 10 trilioni di USD.

Citigroup è rimasta al terzo posto, ma è stata l'istituzione che ha avuto il maggiore aumento della quota di mercato, salendo da 2,89 punti percentuali e 10,39%. Citi è stata anche la banca che ha ottenuto il più alto punteggio generale per la sua attività ricerca sul mercato dei cambi.

Altri notevoli protagonisti sono stati la Royal Bank of Scotland, che entra fra le prime cinque, con una quota di mercato del 6,43%, dall'undicesimo posto dell'anno scorso; e la Bank of America come la banca con la crescita più alta fra le prime 20 banche classificate, salendo all'ottavo posto dal sedicesimo dello scorso anno.

La crescente importanza dei leveraged fund nel mercato dei cambi è dimostrata dall'aumento dinamico del numero di tali fondi partecipanti: da 371 a 607, in cifra assoluta, e da 13 a 31 trilioni di USD come turnover totale. Deutsche Bank detiene una quota di mercato di entità maggiore più del doppio di quella detenuta da Barclay Capital, seconda classificata nei leveraged fund.

Tutti i risultati, più la metodologia completa, sono disponibili, solo per gli iscritti, al sito www.euromoney.com.

FONTE Euromoney Magazine