Electro-Motive Diesel, Inc. (EMD) introduce innovativi sviluppi nella famiglia di motori 710 per ridurre il consumo di carburante e le emissioni con i gas di scarico

27 Set, 2008, 02:01 BST Da Electro-Motive Diesel, Inc.

LAGRANGE, Illinois, September 27 /PRNewswire/ --

Electro-Motive Diesel, Inc. (EMD) è orgogliosa di annunciare che ha prodotto il 7.500esimo motore 710. Tenuto conto dell'elevato numero di motori prodotto fino dalla sua introduzione, il 710 della EMD rimane uno dei motori ferroviari di maggiore successo, durata e flessibilità. Quale indicatore della propria costante innovazione, EMD ha ricevuto 37 brevetti negli ultimi 24 mesi per nuove soluzioni tecnologiche destinate al motore 710 e mirate alla riduzione delle emissioni ed al miglioramento dell'efficienza nell'uso del carburante.

La EMD ha investito decine di milioni di dollari in innovativi sviluppi per la propria famiglia di motori 710 al fine di soddisfare le norme USA ed europee in materia di emissioni con i gas di scarico. Il motore 710 soddisfa le rigide norme USA EPA Tier 2, ed i motori 12-710G3B-T2 e 16-710G3B-T2 hanno ricevuto l'approvazione come tipo per i valori limite della Fase IIIA della Direttiva 97/68/CE nel 2006 - il primo motore per locomotore ferroviario a ricevere ciò. Inoltre, grazie alla gestione intelligente dei carichi accessori, negli ultimi mesi la EMD è stata in grado di migliorare l'efficienza nell'uso del combustibile da parte del locomotore di un ulteriore 2 percento.

La EMD prevede di conseguire la conformità alla Fase IIIB e di soddisfare i limiti previsti per le emissioni senza necessità di ricorrere ad un post-trattamento con urea per ridurre le emissioni di ossido di azoto. Evitare il post-trattamento con urea è uno dei vantaggi principali per il funzionamento dei locomotori conformi alla Fase IIIB, in questo modo le compagnie ferroviarie evitano il costo di un secondo fluido e dell'installazione dell'infrastruttura per poterlo gestire. I collaudi per confermare la fattibilità del soddisfacimento dei limiti della Fase IIIB per l'abbattimento del NOx senza post-trattamento con urea saranno completati nell'ultima fase dell'anno.

I motori della EMD hanno ricevuto l'approvazione per poter utilizzare miscele di carburante biodiesel. La EMD sta lavorando con gestori ferroviari per valutare l'uso del biodiesel in concentrazioni sempre più elevate nei motori EMD.

Secondo Martha Lenz, Product Leader Engine Systems, "Si tratta di un grande momento alla EMD, perché i nuovi requisiti in materia di emissioni hanno davvero cambiato lo scenario per il motore 710 della EMD. Il nostro motore a due tempi presenta una serie di vantaggi intrinseci in relazione alla gestione della combustione e delle emissioni. Ad una potenza data, viene bruciato meno combustibile per ogni evento di combustione, consentendo una gestione migliore della iniezione e delle temperature della combustione. Il motore 710 ha dimostrato di essere un motore molto vicino ai requisiti per il NOx, poiché c'è una minore relazione tra la riduzione del NOx e l'efficienza nell'uso del combustibile rispetto ad altri motori. Siamo pronti a soddisfare le stringenti normative future grazie alle soluzioni della EMD."

Uno dei punti di forza dei motori della EMD sin dall'inizio è stata la facilità della manutenzione e delle riparazioni. È possibile fare rapidamente modifiche al gruppo di trazione, perché la maggior parte dei collegamenti delle tubazioni dell'acqua e dell'aria vengono effettuati automaticamente quando si posiziona il gruppo e non è necessario impiegare altro tempo per l'innesto. L'albero motore in acciaio e la coppa dell'olio sono realizzati con materiali leggeri ed estremamente resistenti al fine di ridurre il peso complessivo senza compromettere la qualità del prodotto. L'albero motore e la coppa dell'olio possono essere riparati se danneggiati.

Inoltre, le parti di ricambio per i motori OEM della EMD sono poco costose rispetto a quelle di molti altri motori disponibili sul mercato oggi. Ad esempio, i pistoni sono fusi con ghisa comune, e non sono assiemi composti come per gli altri motori. Questa soluzione è possibile grazie al ridotto carico di innesco del motore a due tempi; gli elevati carichi dei motori a quattro tempi richiedono parti più pesanti e più costose. In questo modo, i motori EMD consentono di ridurre i costi e migliorare la redditività delle ferrovie.

Fondata nel 1922, la Electro-Motive Diesel, Inc. è uno dei due costruttori di apparecchiature originali USA per locomotori diesel-elettrici. La sede è a LaGrange, Illinois, con impianti di produzione a London, Ontario, e sedi regionali in tutti i continenti, la EMD progetta, produce e vende locomotori diesel-elettrici per ogni applicazione ferroviaria di tipo commerciale ed ha venduto i propri prodotti in oltre 70 nazioni nel mondo. La società è l'unico produttore di locomotori diesel-elettrici ad avere prodotto oltre 70.000 motori e vanta la più vasta base installata di locomotori diesel-elettrici sia in America settentrionale che all'estero. Oltre all'attività di produzione di locomotori, la EMD ha ampie attività aftermarket che comprendono l'offerta di parti di ricambio ed una serie di servizi a valore aggiunto per i propri locomotori. La Società è anche un fornitore globale di motori diesel per la propulsione marina, offshore e impianti di perforazione petroliferi terrestri, e impianti fissi perla produzione di energia elettrica. Per maggiori informazioni, visitare http://www.EMDiesels.com.

Sito Internet: http://www.EMDiesels.com

FONTE Electro-Motive Diesel, Inc.