Equitas acquisterà una ulteriore protezione con riassicurazione per un importo fino a 7 miliardi di dollari USA da National Indemnity Company, una società del gruppo Berkshire Hathaway

21 Ott, 2006, 00:39 BST Da Equitas

LONDRA, Gran Bretagna e OMAHA, Nebraska, October 20 /PRNewswire/ -- Equitas e Berkshire Hathaway Inc. (NYSE: BRK.A AND BRK.B) hanno annunciato oggi di aver raggiunto un accordo di base sulla struttura che National Indemnity Company, che è parte del gruppo delle compagnie di assicurazione del gruppo utilizzerà per:

- Riassicurare tutte le passività di Equitas;

- Fornire una ulteriore copertura riassicurativa fino a 7 miliardi di dollari per Equitas;

- Rilevare il personale e le attività di Equitas e risolvere le passività di Equitas.

La transazione avverrà in due fasi:

- Nella fase I National Indemnity Company fornirà la copertura riassicurativa di Equitas per un importo superiore a 5,7 miliardi di dollari USA oltre le riserve al 31 marzo 2006 (8,7 miliardi di dollari USA ) di Equitas escludendo le rettifiche dovute a somme corrisposte e recuperate a partire da quella data. Il premio da corrispondere a National Indemnity Company sarà pari a:

(i) tutti gli attivi di Equitas meno 172 milioni di GBP; e

(ii) un contributo di 72 milioni di GBP dap arte della Corporation of Lloyd's.

In questa fase il personale e le attività di Equitas oltre alla gestione della chiusura verrà trasferito a una società sussidiaria inglese di Berkshire Hathaway.

- Nella fase II Equitas presenterà richiesta di approvazione all'Alta Corte per poter procedere al trasferimento di tutte le passività di Reinsured Names a Equitas o alla società sussidiaria di Berkshire Hathaway. Qualora tale trasferimento dovesse aver luogo prima della fine del 2009, National Indemnity Company metterà a disposizione una ulteriore copertura riassicurativa corrispondente a un ulteriore premio di 40 milioni di GBP. Alla data in cui verrà effettuato tale trasferimento, ovvero alla data del 31 dicembre 2009 qualora non vi sia stato alcun trasferimento, Lloyd's corrisponderà un ulteriore contributo per un importo pari a 18 milioni di GBP.

Se entrambi le fasi della transazione sono completate, gli assicurati godranno del beneficio derivante da un'ulteriore copertura riassicurativa per 7 miliardi di dollari USA. In questo modo gli attivi a disposizione per la cancellazione delle passività di Equitas sarebbero quasi raddoppiate.

La Financial Services Authority (FSA) è stata tenuta informata in merito allo stato di avanzamento di questa transazione. Il suo completamento è soggetto a diverse condizioni, tra cui le approvazioni che devono essere ricevute prima del 31 marzo 2007 dalla FSA, e dalle autorità normative negli Stati Uniti e dall'Equitas Trustees. Inoltre, entrambi i contributi da parte del Lloyd's sono soggetti all'approvazione che deve essere rilasciata da un'Assemblea generale straordinaria dei membri del Lloyd's prima del 31 marzo 2007.

Si prevede che al momento della realizzazione della Fase I un premio di rimborso in misura ridotta sarà corrisposto a Reinsured Names. Qualsiasi premio di rimborso verrà corrisposto a Names proporzionalmente al loro premio verso Equitas.

Hugh Stevenson, Presidente del CDA di Equitas, ha dichiarato: "Si tratta di una notizia ottima per Reinsured Names. Equitas ha concluso un grande accordo dal momento della sua costituzione nel 1996, ma ci troviamo a dover affrontare ancora molte minacce e incertezze. Questo accordo, stretto con uno dei maggiori gruppi assicurativi al mondo trasformerà le aspettative di Equitas e di Reinsured Names. La maggiore copertura assicurativa pari a 5,7 miliardi di dollari USA consentirà di migliorare in modo sensibile la posizione di Equitas. Riteniamo che a seguito del completamento della Fase I, Reinsured Names potrà considerare come estremamente remota la possibilità dell'inadempienza da parte Equitas."

"Se, come speriamo, si riesce ad effettuare il trasferimento delle passività da Reinsured Names, non avranno più alcuna passività derivante da polizze riassicurate da Equitas. Si sarà raggiunta una conclusione e si potranno dormire sonni tranquilli, consapevoli che questo capitolo è chiuso."

Scott Moser, CEO di Equitas, ha aggiunto: "Questo accordo convalida la nostra decennale strategia mirata a ridurre le dimensioni e la volatilità di Equitas fino al punto da poter realizzare ima trasformazione di questo tipo, in grado di garantire una reale sicurezza a Reinsured Names."

Warren Buffett, Presidente del CDA di Berkshire Hathaway, ha osservato che: "un decennio fa, Equitas venne lanciata per poter risolvere una quantità innumerevole di problemi che coinvolgevano una serie di argomenti estremamente complessi. In molti erano scettici e espressero il loro scetticismo. Tuttavia la direzione di Equitas è stata in grado di far fronte al compito a cui era chiamata, e i suoi sforzi hanno portato molti vantaggi agli assicurati, a Names, a Lloyd's e alla fama di questo settore di attività inglese. La loro abilità nel risolvere questioni complesse e controverse ha permesso di arrivare alla transazione annunciate oggi. C'è comunque ancora molto da fare. Grazie alla forza di Berkshire Hathaway I problemi che rimangono, e per i quali occorreranno molti decenni per arrivare alla loro soluzione, non c'è più bisogno di preoccuparsi."

Il Presidente del Lloyd's, Lord Levene, ha dichiarato: "Abbiamo sempre nutrito fiducia nella direzione di Equitas e nella loro capacità di arrivare a una chiusura onorevole e solvibile. Questa ulteriore protezione, tuttavia, è molto importante per Names che in origine erano stati riassicurati da Equitas, e che ora, dopo il trasferimento, potranno vedere la conclusione."

"Nonostante l'ottimo rendimento di Equitas sin dalla sua creazione, le agenzie di rating, a volte, la citano per l'impatto potenzialmente negativo sulla robustezza finanziaria del mercato. Il completamento con successo di questa transazione dovrebbe porre fine a questa situazione una volta per tutte," ha dichiarato il CEO del Lloyd's, Richard Ward.

L'Equitas Trust continuerà a controllare in qualche misura la gestione della soluzione delle passività di Equitas' fino a quando Names non avrà ricevuto un'ordinanza del tribunale che scioglie tutte le passività. Il premio pagabile per la riassicurazione della fase II, i costi futuri dell'Equitas Trust, gli altri costi connessi al funzionamento di Equitas e qualsiasi pagamento da corrispondere a Reinsured Names sarà effettuato utilizzando gli attivi rimanenti di Equitas.

L'Equitas Trust predisporrà quanto necessario per informare Reinsured Names.

Note per i redattori:

1. Equitas, con sede a Londra, è stata fondata per riassicurare e risolvere le passività non del settore vita del 1992 e degli anni precedenti di Names, o Underwriters, con Lloyd's di Londra. Equitas gestisce in modo attivo le passività del settore non vita derivanti da polizze dai sindacati di assicuratori del Lloyd's nel 1992 e negli anni precedenti. Questo comprende il concordare accomodamenti comprensivi e il riacquisto di polizze che possano saldare le richieste di risarcimento presenti e future di questi assicurati.

2. Names hanno riassicurato le loro passività con Equitas, ma hanno conservato la responsabilità legale di far fronte alle richieste di risarcimento valide presentate dagli assicurati.

3. Gli assicurati sono coloro che hanno acquistato una polizza non vita da Lloyd's Underwriters nel 1992 o in un esercizio contabile precedente.

4. Il Financial Services and Markets Act 2000 consente agli assicuratori di trasferire le loro attività assicurative (comprese le passività) a condizione di ricevere l'approvazione dalla Corte Suprema. Sono richieste modifiche per poter consentire a coloro che hanno cessato di essere membri sottoscrittori del Lloyd's prima del dicembre 1996 di poter partecipare a tale trasferimento.

5. Berkshire Hathaway e le proprie sussidiarie sono impregnate in una serie di diverse attività aziendali, tra cui assicurazioni per incidenti nelle proprietà, nei servizi di utilità e nel settore energetico, finanzia, manifatturiero, rivendita e servizi. National Indemnity Company è uno dei maggiori gruppi assicuratori di proprietà/incidenti e fa parte del gruppo Berkshire Hathaway di compagnie di assicurazioni, con sede a Omaha, Nebraska USA.

FONTE Equitas