Eurand premia con riconoscimenti la ricerca per la somministrazione orale dei farmaci

09 Ago, 2007, 23:29 BST Da Eurand

MILANO, Italia, August 9 /PRNewswire/ --

- Il Comitato per l'aggiudicazione elogia gli approcci innovativi al miglioramento della biodisponibilità dei farmaci

Eurand N.V. (Nasdaq: EURX) e la Controlled Release Society (CRS) hanno premiato oggi i risultati ottenuti da tre ricercatori nel campo della somministrazione orale dei farmaci. I Premi sono il riconoscimento di innovazioni eccezionali nella somministrazione orale dei farmaci e di contributi straordinari in questo settore.

Il Comitato indipendente per l'aggiudicazione, composto da esperti di fama internazionale nella formulazione dei farmaci, ha selezionato due finalisti e un vincitore per il Gran Premio per la categoria "Approcci nuovi nella somministrazione orale di farmaci" ed ha anche selezionato un candidato che ha reso un contributo straordinario nel campo della somministrazione orale dei farmaci. Il professore Jouni Hirvonen e il professore Andreas Bernkop-Schnurch, sono stati i finalisti per la categoria indicata sopra e Lisbeth Illum, Ph.D., D.Sc, ha ricevuto il riconoscimento dai suoi colleghi per avere apportato un contributo eccezionale nel campo della somministrazione orale dei farmaci.

"Siamo stati molto colpiti dalla qualità delle ricerche presentate questo anno," ha dichiarato Gearoid Faherty, CEO di Eurand. "I destinatari hanno svolto ricerche di grande valore, di importanza cruciale per lo sviluppo delle conoscenze per l'industria farmaceutica nel campo della somministrazione orale dei farmaci. I loro contributi sono destinati ad avere un impatto di grande rilevo nella formulazione dei farmaci per il futuro."

Vincitore del Gran Premio

Il Gran Premio Eurand è stato assegnato al Professor Jouni Hirvonen, per il lavoro svolto dal suo gruppo, sia in Finlandia che nei Paesi Bassi, dal titolo "Valutazione dei Mesopori TCPSi, MCM-41, SBA-15 e dei materiali TUD-1 come sistemi per la somministrazione orale di farmaci ". Lo studio ha preso in esame quattro materiali mesopori, materiali che contengono pori di diametri tra i 2 nm e i 50 nm, come veicoli per il trasporto di farmaci nella somministrazione orale. Lo scopo di questo sistema di somministrazione è quello di superare le sfide poste dalla scarsa solubilità dei farmaci che continua ad essere uno dei maggiori problemi che affligge il settore, con il 40 percento e oltre dei composti scoperti che risulta essere scarsamente solubile e con poche probabilità di diventare un farmaco per uso terapeutico, a dispetto dell'interazione richiesta con l'obiettivo biochimico. Presentando il farmaco in forma estremamente attiva dalla parte dell'involucro delle singole molecole nei nanopori di trasporto, è possibile superare i limiti posti dalla scarsa solubilità e dalla dispersione per assorbimento dopo l'ingestione.

"Questo lavoro rappresenta un esempio eccellente di approccio trasversale alla soluzione di un bisogno costante ancora non soddisfatto nel settore farmaceutico " ha dichiarato Stephen Perrett, Direttore Portafoglio prodotti di Eurand. "La capacità di trasformare un maggior numero di composti terapeutici in prodotti farmacologici sta assumendo sempre maggiore importanza. "

Il Professor Hirvonen è Professore di tecnologia farmaceutica e vice decano della facoltà di Farmacia dell'Università di Helsinki, Finlandia. Ricopre il ruolo di "editor-in-dosis" dello Scientific Pharmaceutical Journal in Finlandia ed è uno dei membri del comitato editoriale dello European Journal of Pharmaceutical Sciences. Ha pubblicato circa 80 articoli di ricerca nel settore della somministrazione orale e transdermica dei farmaci.

Vincitore del secondo premio

Il secondo premio di Eurand è stato assegnato al Professor Andreas Bernkop-Schnurch, dell'Università di Vienna. La ricerca del Professor Bernkop-Schnurch's ("Tiomeri: Inibitori polimerici delle pompe di efflusso nella somministrazione orale di farmaci ") si è concentrata sull'uso potenziale dei tiomeri (polimeri tiolati) come inibitori efficaci della pompa di efflusso. Questi composti hanno la capacità di inibire le pompe di efflusso nei tratti gastrointestinali, responsabili del mancato assorbimento di alcuni farmaci dopo essere stati somministrati per via orale. I risultati dello studio indicano che i tiomeri possono inibire le pompe di efflusso a livello locale, senza che il tiomero sia soggetto ad assorbimento sistemico. Questo equivale a dire che il passaggio di un farmaco, che diversamente non sarebbe assorbibile, può essere facilitato nella mucosa gastrointestinale, senza compromettere i sistemi di difesa, quali la barriera ematica/cerebrale, consentendo così, ad esempio, la somministrazione orale di farmaci iniettabili.

Il Professor Bernkop-Schnurch è presidente di tecnologia farmaceutica presso l'Istituto di Farmacia dell'Università di Innsbruck; Decano della Facoltà di Chimica e Farmacia; membro dei comitati di consulenza/editoriale di 8 giornali internazionali con arbitraggio da pari, ed è autore di circa 200 pubblicazioni e brevetti.

Vincitore del Premio per la Carriera nella somministrazione orale di farmaci

In rappresentanza di oltre tre decenni di studio, che hanno portato a nuove prospettive nella somministrazione orale dei farmaci, il Premio per la Carriera è stato assegnato a Lisbeth Illum, M. Pharm, Ph.D., D.Sc, per la somministrazione orale di farmaci. Il suo lavoro ha permesso di definire concetti fondamentali nell'area dei sistemi di trasporto colloidali per la somministrazione di farmaci in siti specifici. È stata anche una pioniera nell'area del chitosan e della sua applicazione in una serie di prodotti farmaceutici.

"In occasione della conferenza di questo anno è stato un onore riconoscere i meriti di una persona che ha dato prova di eccellere sia nel campo scientifico che nel settore commerciale," ha dichiarato il Dott. Perrett.

La Dott.ssa Illum ha pubblicato più di 300 articoli scientifici, è stato uno dei curatori di quattro libri, e ha presentato oltre 30 domande di brevetto per nuovi sistemi per la somministrazione di farmaci. Al momento, ricopre il ruolo di direttore presso Identity, uno studio di consulenza per la somministrazione di farmaci, ed è amministratore delegato della Phaeton Research, una società che si occupa della somministrazione di farmaci. In passato è stata la fondatrice e amministratore delegato della DanBioSyst UK, ora Archimedes Lab Ltd., dopo la sua acquisizione da parte della Warburg Pincus nel 2005.

"Noi, in Eurand, apprezziamo e riconosciamo i candidati vincitori di questo anno per il loro impegno personale e professionale nel campo della somministrazione dei farmaci," ha aggiunto Faherty. "Siamo ora all'ottavo anno, e speriamo che i Premi Eurand per la somministrazione orale dei farmaci continuino ad ispirare i ricercatori di tutto il mondo, in modo da sostenere il loro impegno nella ricerca di innovazioni destinate a risolvere i molti problemi complessi che dobbiamo affrontare per migliorare la somministrazione dei farmaci."

Il Programma Premi di Eurand per la somministrazione orale dei farmaci è stato istituto nel 2000 e premia sia le innovazioni nella somministrazione orale di farmaci che il lungo impegno volto a migliorare la formulazione dei farmaci. Il Programma Premi Eurand, sponsorizzato da Eurand, si tiene in concomitanza con l'assemblea annuale della Controlled Release Society. Il Premio è visto come uno dei principali riconoscimenti del settore ed è nato per incoraggiare, riconoscere e premiare gli approcci innovativi nella somministrazione orale dei farmaci. Nelle otto edizioni annuali precedenti, il Premio Eurand è stato assegnato ai più innovativi scienziati nel settore per i loro contributi di maggior rilievo e per il proprio lavoro nello sviluppo della somministrazione orale dei farmaci. Per maggiori informazioni sul Programma Premi di Eurand per la Somministrazione orale dei medicinali, visitare il sito Internet www.eurand.com.

Informazioni su Eurand

Eurand è un'azienda farmaceutica specializzata che sviluppa prodotti farmaceutici e biofarmaceutici potenziati sulla base di tecnologie proprietarie per la formulazione farmacologica. Dal 2000 quattro prodotti sviluppati da Eurand hanno ricevuto l'approvazione dalla FDA e, attualmente, l'azienda sta sviluppando una serie di prodotti candidati a nome proprio o delle aziende partner. Eurand ha completato due test clinici di Fase III sul suo piùimportante prodotto candidate, lo Zentase(TM) per la cura della Insufficienza pancreatica esocrina (EPI) e ha presentato il primo segmento del proprio NDA, per questo prodotto, a giugno 2007. Le piattaforme tecnologiche di Eurand comprendono il potenziamento della biodisponibilità per i farmaci a bassa solubilità, rilasci personalizzati, formulazioni per il conferimento di gusto/a rapido scioglimento e coniugazione di farmaci.

Eurand è un'azienda globale con sedi negli USA e in Europa. Per maggiori informazioni, visitare il sito Internet di Eurand all'indirizzo: www.eurand.com

Il presente comunicato e le dichiarazioni verbali rese in merito alle informazioni contenute nello stesso costituiscono delle dichiarazioni previsionali. Esse comprendono dichiarazioni che esprimono piani, anticipazioni, intenti, contingenze, obiettivi, scopi o sviluppi futuri e/o tutto ciò che non rappresenta fatti storici, compresi, ma a solo titolo di esempio e non esaustivo, i piani dell'azienda di presentare NDA, i piani di arruolamento e futuri per i test clinici, andamento e rapporti dei risultati delle sperimentazioni cliniche, piani di sviluppo clinico e attività di sviluppo del prodotto. Espressioni come " potenzialmente ", " potrebbe ", " richiede " e simili sono anch'esse indicative di dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni sono basate sulle attuali aspettative della direzione aziendale e sono soggette a rischi e incertezze, noti o meno, che potrebbero determinare risultati e sviluppi sostanzialmente diversi da quelli espressi o implicati nelle dichiarazioni previsionali. Fra i fattori che potrebbero influire sui risultati effettivi figurano i rischi associati alla possibilità che l'FDA rifiuti l'approvazione di una NDA; l'esito di un qualsiasi colloquio con l'FDA; ed infine, ritardi inattesi nella preparazione del materiale richiesto per la presentazione di una NDA all'FDA. Le dichiarazioni previsionali contenute nel presente comunicato stampa sono valide alla data dello stesso, e l'azienda non si assume alcun obbligo di provvedere al loro aggiornamento pubblico in seguito a nuove informazioni, a eventi futuri o altro. Gli eventi reali potrebbero essere sostanzialmente diversi da quelli anticipati nelle dichiarazioni previsionali.

Sito Internet: http://www.eurand.com

FONTE Eurand