Forte supporto globale per Open XML mentre sta entrando nella fase finale del processo per lo standard ISO

05 Set, 2007, 02:41 BST Da Microsoft

REDMOND, Washington, September 5 /PRNewswire/ --

- Partecipazione significativa da parte delle Autorità Nazionali nel processo di ratifica ISO/IEC per l'Open XML; la decisione finale è attesa per marzo 2008, al termine del periodo per il ballottaggio risolutivo.

Oggi l'International Organization for Standardization (ISO) ha diffuso risultati del ballottaggio preliminare ai membri delle Autorità Nazionali partecipanti al processo di ratifica per l'ISO/IEC DIS 29500 (formati file Ecma 376 Office Open XML). I risultati hanno evidenziato che 51 membri ISO, rappresentanti il 74 percento di tutti i voti qualificati, hanno espresso il loro supporto a favore della ratifica dell'Open XML. Oltre ai loro voti, le Autorità Nazionali hanno anche fornito preziosi commenti tecnici destinati a migliorare la specifica. Molti dei rimanenti membri ISO hanno espresso il loro favore e sostegno nei confronti dell'Open XML dopo che i commenti da loro espressi sono stati presi in considerazione nel corso della fase finale del processo, che si prevede avrà termine a marzo 2008.

(Logo: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20000822/MSFTLOGO )

Con almeno 87 nazioni che vi prendono parte in qualche modo, il riesame dell'Open XML ha ottenuto un livello di partecipazione senza predenti nella standardizzazione di un formato per documenti. 51 membri ISO che esprimono il loro sostegno in questa fase preliminare del processo costituiscono un dato molto positivo rispetto ai 32 membri ISO a favore dell'Open Document Format (ODF) 1.0 al termine del relativo processo e dei 15 membri ISO a favore del PDF/A-1 al termine del proprio processo. Questa partecipazione e sostegno diffusi riflette la rapida adozione dei formati per file di Ecma Office Open XML su diverse piattaforme e prodotti offerti da molti fornitori di IT (tra cui Apple, Novell, Corel, Sun, Microsoft, sviluppatori Java e distributori Linux), creando un valore effettivo per gli utenti IT in tutto il mondo.

"Siamo sicuramente molto compiaciuti del fatto che 51 membri ISO, che rappresentano il 74 percento dei voti qualificati, hanno già espresso il favore in merito alla ratifica ISO dell'Open XML, e del fatto che molti altri hanno indicato che si esprimeranno a favore della ratifica una volta che i loro commenti siano stati risolti, nella fase successiva del processo ISO," ha dichiarato Tom Robertson, general manager di Interoperability and Standards presso Microsoft Corp. "Questo voto preliminare rappresenta una tappa di successo nel tragitto verso la diffusa adozione dei formati Open XML nel mondo, a vantaggio di milioni di clienti. Se si tiene conto di quanto siano stati positivi i risultati di oggi, riteniamo che la votazione finale, agli inizi del 2008 porterà alla ratifica dell'Open XML come standard ISO".

L'input di tipo tecnico permetterà di migliorare lo standard

I risultati odierni rappresentano l'inizio della terza fase del processo ISO/IEC, denominata "ballottaggio risolutivo", nella quale l'Ecma International risponderà a tutti i commenti presentati agli Enti Nazionali ISO che mettono a disposizione un'ultima opportunità per dare voce al proprio sostegno.

"Gli esperti tecnici da tutto il mondo ci hanno fornito un prezioso feedback e suggerimenti tecnici per sviluppare il formato", Robertson ha dichiarato. "L'elevata qualità del formato Open XML sarà ulteriormente migliorata a seguito di questo processo, e prendiamo molto sul serio il nostro ruolo nel lavoro che svolgiamo insieme al comitato tecnico dell'Ecma per poter affrontare i commenti ricevuti. Riteniamo che le Autorità Nazionali dell'ISO saranno felici di conoscere i risultati."

Il processo ISO/IEC è anche concepito per creare il maggior numero possibile di opportunità per i membri ISO di passare dal "no" al "sì" in questa fase finale, e ci aspettiamo una crescita del numero di voti totali favorevoli. "L'obiettivo del processo di standardizzazione, sia con Ecma International, con ISO/IEC o con altre autorità normative, è quello di mettere ulteriormente a punto la specifica e ricevere un consenso positivo per quanto riguarda la sua adozione formale a vantaggio dell'intero settore," ha dichiarato Hugo Lueders, direttore di gruppo della Politica Pubblica UE per la Computer Industry Technology Association. "Se si tiene conto del notevole livello di partecipazione da parte della comunità normativa internazionale, i risultati evidenziati da questo ballottaggio preliminare sono molto incoraggianti."

Sebbene non sia stata formalizzata alcuna data, la registrazione finale dovrebbe avvenire a marzo 2008. Secondo quanto previsto da ISO/IEC occorrono almeno il 75 percento di tutti i voti "sì" o "no" (voti qualificati) e almeno i due terzi di tutti i membri "P" che votano "sì" o "no" supportano la ratifica di un formato con processo Fast Track. Per maggiori informazioni sul processo ISO/IEC JTC-1 e sui suoi partecipanti sono disponibili sul sito http://www.iso.org/iso/standards_development/processes_and_procedures/iso_iec _directives_and_iso_supplement.htm. (A causa della lunghezza della URL, spezzarla e incollarla nel browser)

Supporto diffuso a favore di Open XML I formati dei file Ecma Office Open XML sono in via di rapida adozione su diverse piattaforme e prodotti, offerti da un gran numero di fornitori IT, creando così un valore effettivo per gli utenti IT in tutto il mondo. Migliaia di società da 67 nazioni in sei continenti hanno fatto sentire la loro voce a sostegno di Open XML della sua ratifica da parte di ISO/IEC sul sito http://www.openxmlcommunity.org. Inoltre, lo standard aperto può vantare una vasta adozione nell'industria del software per poter essere utilizzato da più piattaforme - tra cui Linux, Windows(R), Mac OS e Palm OS. Fornitori indipendenti di software (ISV) e fornitori di piattaforme nel mondo - quali Apple, Corel, Sun, Microsoft e Novell - stanno sviluppando soluzioni che utilizzano Open XML. Molti sviluppatori che lavorano con questi formati contribuiscono in modo attivo su http://www.openxmldeveloper.org.

Chi opera con Open XML può sostenere i vantaggi offerti da questo formato aperto dei file nelle aree della gestione di file e dati, del recupero dati, della interoperabilità dei sistemi con unità aziendali, e per la conservazione a lungo termine dei documenti. L'Open XML è ottimizzato con un livello di precisione e dettaglio che facilitano il recupero dei miliardi di file esistenti. Inoltre, i formati di file Open XML sono in grado di integrare in modo unico gli altri tipi di sistemi e dati con i documenti Open XML, pur conservando una separazione semplice e pulita tra presentazione (Open XML markup) e dati (schemi e esempi personalizzati). Questo equivale a dire che le organizzazioni possono utilizzare i formati Open XML per presentare le informazioni provenienti da altre applicazioni e da altri sistemi senza doverli tradurre prima, cosa che rappresenta una innovazione di prim'ordine per gli sviluppatori impegnati ad integrare informazioni aziendali in tempo reale nei loro documenti, o per coloro che cercano di aggiungere "tag" ai documenti utilizzando il proprio sistema di categorizzazione per migliorare la loro comprensione dei contenuti.

Maggiori informazioni su Open XML, oltre alle soluzioni disponibili usando le specifiche per lo standard aperto sono disponibili sul sito http://www.openxmlcommunity.org/momentum.aspx#technology.

Impegno alla interoperabilità

L'Open XML Translator (traduttore XMP Open) (http://www.sourceforge.net/projects/odf-converter) è uno dei molti progetti intrapresi dalla Microsoft mirati alla interoperabilità. Continuiamo a lavorare con clienti e altri soggetti del settore per poter affrontare le problematiche dei nostri clienti collegate alla interoperabilità grazie all'offerta di prodotti che sono interoperabili per progettazione, per la collaborazione su progetti interoperabili, con accesso a tecnologie per l'interoperabilità, e standardizzazione. Altre prove a sostegno della collaborazione comprendono le nostre collaborazioni tecniche con AOL LLC e Yahoo! Inc. per l'interoperabilità della messaggistica istantanea, la vasta collaborazione con Novell sulla virtualizzazione, sui formati dei documenti e sulla proprietà intellettuale, e la creazione della Interoperability Vendor Alliance. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito http://www.microsoft.com/interop.

Fondata nel 1975, Microsoft (Nasdaq: MSFT) è leader mondiale nella fornitura di software, servizi e soluzioni che aiutano privati e aziende a realizzare tutte le loro potenzialità.

Sito Internet: http://www.microsoft.com

FONTE Microsoft