Fotografo espone l'immagine di un neonato da 600 m2 nell'Arena di Milano

20 Ott, 2006, 08:00 BST Da www.w-wish.com

MILANO, October 20 /PRNewswire/ -- Il 23 ottobre, il fotografo d'arte Wim Tellier presenterà un'immagine da 600 m2 all'Arena di Milano. L'immagine è già stata presentata a Anversa e Amsterdam, e mostra il proprio figlio neonato in mezzo a centinaia di paperelle di gomma, come se fosse trasportato dalle papere o se vi galleggiasse sopra. La tecnologia ha reso possibile la creazione di un'immagine così netta e poetica che lascia un'impressione potente. L'immagine viene venduta al m2. Le entrate derivanti dalla prossima pubblicazione di un libro sull'evento andranno a Make a Wish Flanders.

L'immagine gonfiata del neonato è un riferimento a Make a Wish: bambino e sogno, realtà e percezione. La totalità dell'immagine rimane immersa nel mistero se viene vista da terra. Gli spettatori non vedono ciò che si aspettano: sono fuorviati e incuriositi. Solo uno riesce a catturare l'immagine nella sua interezza, dall'alto.

Wim Tellier ha catturato le paperelle da un angolazione particolare che crea un effetto unico: sembra che le paperelle stiano osservando lo spettatore. Sono state inumidite spruzzandole per ottimizzare la nitidezza e la profondità dell'immagine. Le immagini sono state elaborate su un tappeto di paperelle di gomma, che permette agli spettatori a terra di godere dell'immagine colorata. Wim ha scattato la foto del proprio figlio neonato dopo aver completato lo sfondo. Tutte le immagini sono state quindi elaborate in una foto che sarà presentata nell'Arena il 23 ottobre.

L'immagine è stata stampata su PVC flessibile, e pesa 400 kg.

Foto basate sulla stessa visione vengono scattate in ogni città: per poter fotografare da quote e punti di vista differenti, veongo create immagini doppie che creano una vista surrealistica a terra che contrasta con l'immagine aerea. Queste prospettive diverse lasciano gli spettatori liberi di vedere ciò che vogliono e stimolano la loro immaginazione nel tentativo di immaginare quello che potrebbe essere l'immagine intera. Questa libertà interpretativa conferisce all'immagine un'altra dimensione aggiuntiva.

Il budget per W-Wish International è stato enorme. È così Wim Tellier ha concepito l'idea di dividere i 600 m2 dell'immagine in 600 pezzi da 1-m2 ciascuno e di vendere questi pezzi più piccoli. I pezzi sono numerati da 1 a 600, e il numero equivale anche al prezzo. È anche possibile acquistare i pezzi visitando www.w-wish.com.

Lunedì, 23 ottobre, dalle 10:00 fino alle 15:00, all'Arena (Viale Comizi di Lione), Milano

10:00: costruzione

12:00: foto aeree

15:00: il material è disponibile

www.w-wish.com

FONTE www.w-wish.com