GBTA prevede che ci sarà la maggiore crescita nella spesa per viaggi di affari in Europa Occidentale dalla recessione globale

25 Set, 2013, 07:00 BST Da Global Business Travel Association

- LA SPESA PER I VIAGGI DI AFFARI CRESCERÀ DEL 3,4% NEL 2014 -

LONDRA, 25 settembre 2013 /PRNewswire/ -- The Global Business Travel Association (GBTA), la voce del settore globale dei viaggi di affari, annuncia i risultati del suo recente rapporto Previsione GBTA BTI™ - Europa Occidentale, un'anali semestrale dei cinque mercati più critici per i viaggi di affari in Europa: Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna. Questi cinque mercati nel loro insieme fanno la parte del leone nella regione, quasi il 70%, e costituiscono un ottimo barometro dello stato di salute di tutto il mercato dei viaggi di affari europeo. Il rapporto, sponsorizzato da Visa Inc., comprende il GBTA BTI™, un indice della spesa per i viaggi di affari che distilla le prestazioni dei mercati in un arco di tempo. Gli elementi principali del rapporto comprendono:

  • Si prevede che la spesa per i viaggi di affari dei cinque mercati raggiunga i 183 miliardi di dollari USA, (144,7 miliardi di Euro) con una crescita del 3,3% rispetto al 2013. Questo incremento previsto sarà il maggior incremento registrato in Europa Occidentale dalla Grande Recessione.
  • La Germania rimane il mercato principale per i viaggi di affari in Europa, con un livello pari a 50,5 miliardi di dollari USA nel 2012. Si prevede un aumento del 5% nel 2013 fino a toccare i 53 miliardi di dollari USA.
  • Il Regno Unito ha il secondo maggiore livello di spesa in viaggi di affari nell'Europa Occidentale, 40,6 miliardi di dollari USA nel 2012, con una previsione di crescita dello 1,6% nel 2013 pari a 41,3 miliardi di dollari USA.
  • In Spagna, Italia e Francia i mercati dei viaggi di affari si ridurranno nel 2013 del -6,7%, -3,9% e -2,3% rispettivamente.
  • Nel 2013, i viaggi di affari nazionali avranno prezzi migliori rispetto a quelli diretti all'estero in tutti e cinque i mercati, fatta eccezione per il Regno Unito.

(Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20110609/DC16833LOGO )

Catherine McGavock, Direttore regionale per l'Europa di GBTA, ha dichiarato:
"Dopo sei trimestri consecutivi di declino, l'Europa ha finalmente girato l'angolo. Le sfide rimangono, ma non possiamo ignorare il progresso economico che è stato compiuto e l'impatto che avrà sui viaggi sia nazionali che verso l'estero in tutta l'Europa Occidentale. Il prossimo anno si prevede che potrà esserci la maggiore crescita annuale della spesa in viaggi di affari da 6 anni a questa parte." 

"L'incremento della spesa per i viaggi di affari, come fatto rilevare da BTI™, rafforza il fatto che l'economia dell'Europa Occidentale si stia stabilizzando," ha dichiarato Tad Fordyce, responsabile delle soluzioni commerciali globali di Visa Inc. "Sebbene la recessione abbia imposto un tributo su questi mercati, siamo molto ottimisti e riteniamo che la tendenza all'aumento proseguirà per il 2014."  

Ancora molto evidente la divisione tra Nord e Sud

La crescita economica europea rimane una storia a due velocità con i mercati del Nord che evidenziano una crescita positiva, che tuttavia non è stata ancora sufficiente a compensare i rendimenti ancora negativi della fascia meridionale.

Lo scorso anno è stato un anno difficile per l'economia dell'Europa Occidentale e per i viaggi di affari. Le politiche sui viaggi di affari si sono irrigidite e i budget sono stati ridotti o congelati. La spesa totale per i viaggi nei mercati dei cinque paesi chiave nel loro insieme ha fatto registrare una diminuzione del 2,2% nel 2012, pari a 177,4 miliardi di dollari USA. Tuttavia, mentre Germania e Regno Unito sono riuscite a far registrare crescite minime per l'anno, le prestazioni negative in Italia, Spagna e Francia hanno schiacciato la lieve crescita del Nord. Si prevede che le nazioni meridionali continueranno a far registrare una diminuzione per la parte rimanente dell'anno e all'inizio del 2014, ma con Germania e Regno Unito in crescita, nel 2014 la regione continuerà la sua crescita. La Fondazione GBTA prevede che la spesa per i viaggi sia fondamentalmente invariata nel 2013 con un aumento del 3,4% nell'anno successivo.

Profitti aziendali nell'Eurozona

I viaggi di affari sono strettamente collegati alle prestazioni registrate dai profitti aziendali, un altro indicatore che sta iniziando a far registrare un'inversione di tendenza in Europa.  I profitti aziendali nelle nazioni della fascia settentrionale stanno iniziando a evidenziare una crescita positiva rispetto ai livelli dello scorso anno.  Le aspettative per la parte restante del 2013 e per il 2014 prevedono la stabilizzazione delle eccedenze operative e l'inizio del miglioramento, sostenuti da una crescita dei fatturati di punta uniti a programmi per il taglio dei costi, attivi dal 2011. Tutto ciò fa presagire bene per i viaggi di affari sia nazionali che all'estero.

Previsioni per i viaggi di affari per nazione

Germania

  • GBTA prevede che la crescita della spesa totale per viaggi di affari arriverà al 5% nel 2013. Il 2014 sarà un altro periodo forte per i viaggi di affari in Germania, con una crescita del 6,1% pari a 56,3 miliardi di dollari USA.
  • La spesa per i viaggi di affari nazionali si prevede che chiuderà l'anno con una crescita fino al 5,7% rispetto al 2012. Un'ulteriore crescita è in arrivo per il 2014 con una previsione di crescita della spesa per viaggi di affari nazionali fino al 7,7% pari a 46,4 miliardi di dollari USA.
  • GBTA prevede che i viaggi di affari verso l'estero aumenteranno del 2% nel 2013, con una lieve flessione di nuovo nel 2014.

Regno Unito

  • GBTA prevede che la spesa totale per viaggi di affari raggiungerà i 41,3 miliardi di dollari USA nel 2013, con una crescita dell'1,6% rispetto al 2012. La spesa continuerà ad aumentare nel 2014, con una crescita del 2,9%.
  • La spesa per viaggi nazionali si prevede che aumenterà dello 0,8% e del 4,0% nel 2013 e nel 2014, rispettivamente.
  • La spesa per viaggi di affari diretti all'estero probabilmente supererà quella per i viaggi nazionali nel 2013, ma nel 2014 ci sarà un'inversione di tendenza, essenzialmente dovuta agli effetti dei tassi di cambio. La spesa totale per i viaggi di affari diretti all'estero di prevede che crescerà del 3,0% e dello 0,8% nel 2013 e nel 2014, rispettivamente.

Francia

  • GBTA prevede che la spesa totale per i viaggi di affari diminuirà del -2,3% nel 2013 pari a 34,9 miliardi di dollari USA.  Nel 2014 ci saranno piccoli miglioramenti nella spesa per i viaggi di affari, con un aumento del 2,7% pari a un totale di 35,8 miliardi di dollari USA.
  • La spesa per i viaggi di affari nazionali continuerà a ristagnare nel 2013 con una crescita annuale dello 0,3%. Il 2014 promette di essere un anno decisamente migliore per i viaggi di affari nazionali in Francia, dove si prevede che la spesa aumenterà del 4,6%.
  • La spesa per i viaggi diretti all'estero farà registrare un peggioramento con una diminuzione prevista del -6,7%. Si prevede un rallentamento delle perdite nel 2014 con la spesa totale per i viaggi diretti all'estero in diminuzione del -0,9%.

Spagna

  • La spesa per i viaggi di affari spagnola diminuirà nel secondo trimestre 2013, il nono trimestre di declino secco, con una diminuzione pari al -6,7%. La crescita trimestrale riprenderà nell'ultimo trimestre dell'anno e proseguire per il 2014 con una crescita complessiva prevista della spesa per i viaggi di affari dell'1,6% nel 2014 pari a 17 miliardi di dollari USA.
  • Sia i viaggi nazionali che quelli diretto all'estero faranno registrare diminuzioni significative nel 2013, con diminuzioni del -5,8% e -9,9%, rispettivamente.  I viaggi di affari nazionali sosterranno la crescita nel 2014, con un aumento del 2,1% mentre i viaggi diretti all'estero faranno registrare una ulteriore diminuzione del -0,6%.

Italia

  • GBTA prevede una perdita nella spesa per i viaggi di affari pari al -3,9% nel 2013, con un incremento totale della spesa per il 2014 previsto pari all'1,2%.
  • La spesa per i viaggi di affari nazionali in Italia diminuirà del -3,6% nel 2013 prima di tornare a far registrare una crescita dello 1,4% nel 2014.
  • La spesa per i viaggi di affari verso l'estero diminuirà del -7.2% in 2013 e di un ulteriore -0,3% nel 2014.

http://www.gbta.org/SiteCollectionImages/NewsReleases/BTI_Western_Europe2_0913.jpg  

Informazioni su Previsioni GBTA BTI™ – Europa Occidentale

La Fondazione GBTA, il braccio dedicato alla formazione e alla ricerca della Global Business Travel Association (GBTA), ha incaricato Rockport Analytics, LLC di realizzare la prima previsione semestrale sui viaggi di affari per l'Europa Occidentale, con particolare attenzione dedicata alle economie di Germania, Francia, Regno Unito, Spagna e Italia.  Sponsorizzata da Visa, si propone di fornire ai professionisti che operano nel settore dei viaggi di affari aziendali, e alla più ampia comunità che opera nel settore aziendale, un'anteprima delle tendenze a breve e lungo termine delle attività dei viaggi di affari sia nazionali che diretti all'estero.

La Previsione GBTA BTI™ – Europa Occidentale – 2013H2 proietta le tendenze aggregate dei viaggi di affari nei prossimi otto trimestri. Il rapporto traccia la spesa per i viaggi di affari in totale per segmenti nazionali e diretti all'estero.  Mette in rapporto gli eventi economici che si svolgono a livello nazionale e all'estero con il loro impatto sui mercati dei viaggi di affari in Europa.  Previsione GBTA BTI™ – Europa Occidentale 2013H2 è il nostro quarto rapporto della serie semestrale. 

Rockport Analytics ha sviluppato un modello econometrico per informare meglio il processo previsionale.  Il modello correla in modo esplicito le misure delle spese per viaggi di affari, ricavate unicamente da altre ricerche della Fondazione GBTA Foundation, agli elementi chiave trainanti dell'economia e del mercato dei viaggi di affari europei, e che comprendono:

  • Prodotto Interno Lordo (PIL) e i suoi componenti
  • Occupazione e disoccupazione
  • Le misure della Fiducia di aziende e consumatori
  • Commercio estero, investimenti esteri diretti, e tassi di cambio
  • Prezzi delle merci
  • Prezzi del petrolio
  • Misure dell'inflazione
  • Tassi di produttività dei viaggi di affari
  • International Air Transport Association (IATA) Passenger e rendimenti dei fatturati
  • Rendimenti alberghieri globali di Smith Travel Research (STR)

Il rapporto è disponibile gratuitamente per i soci GBTA facendo clic qui e i non soci possono acquistare il rapporto tramite la Fondazione GBTA Foundation inviando una mail a pyachnes@gbtafoundation.org.

Informazioni sulla Fondaazione GBTA

La Fondazione GBTA Foundation è la fondazione per la formazione e la ricerca della Global Business Travel Association (GBTA), primaria organizzazione mondiale per l'organizzazione di convegni e viaggi di affari aziendali.  Nell'insieme, gli oltre 6000 soci di GBTA gestiscono più di 340 miliardi di dollari USA di spesa per convegni e viaggi di affari a livello globale annuale. GBTA fornisce alla propria rete di 21.000 manager di viaggi aziendali e statali e per i convegni, oltre alle istituzioni per i servizi di viaggio, eventi che favoriscono la creazione di rapporti, notizie, formazione e sviluppo professionale, ricerca e consulenza e patrocinio. La fondazione è stata costituita nel 1997 per offrire supporto ai membri della GBTA e all'intero settore. Nel suo ruolo di Fondazione leader per la formazione e la ricerca nel settore dei viaggi di affari, la Fondazione GBTA opera per finanziare iniziative destinate a promuovere la professionalità necessaria per i viaggi di affari. La Fondazione GBTA è un'organizzazione 501(c)(3) no-profit. Per maggiori informazioni, visitare gbta.org e gbta.org/foundation

FONTE Global Business Travel Association



Link correlati

http://www.gbta.org