Gelesis svela un approccio innovativo al trattamento dell'obesità e presenta i primi dati clinici sull'effetto sazietà; si unisce al Board di Gelesis l'ex Presidente della Ricerca e Sviluppo di Pfizer

22 Apr , 2010, 13:30 BST Da Gelesis, Inc.

BOSTON, April 22, 2010 /PRNewswire/ --

Gelesis Inc., una biotech company con sede a Boston (MA - USA), svela una delle sue tecnologie, Attiva(TM), inventata da un gruppo di scienziati italiani, e presenta i dati di studi sull'uomo che dimostrano come Attiva sia in grado di aumentare notevolmente il senso di sazietà dopo i pasti e ridurre il senso di appetito tra un pasto e l'altro in individui sovrappeso. Questi dati son stati presentati oggi al 19a Annual Meeting & Clinical Congress della American Association of Clinical Endocrinologists (AACE).

(Logo: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20080103/NETH025LOGO )

Attiva, il primo e l'unico idrogelo superassorbente composto esclusivamente da prodotti 'food grade', viene somminstrato in forma di piccole particelle progettate per rigonfiarsi solo dopo l'ingestione, mediante assorbimento di acqua, occupando volume nello stomaco e nell'intestino, ed inducendo così un senso di sazietà. Dopo di ciò, una volta raggiunto il colon Attiva è progettato per degradarsi naturalmente, rilasciando i liquidi assorbiti e venendo espulso in modo totalmente naturale. Quando è nello stato completamente rigonfio, il prodotto genera tante piccole sferette di gel che sono mescolate al cibo nello stomaco, ed hanno le stesse proprietà viscoelastiche del cibo in quella fase della digestione.

"Per la prima volta un gruppo di ricercatori è stato in grado di superare l'enorme barriera tecnologica rappresentata dalla creazione di un polimero superassorbente costituito interamente da prodotti food grade", ha detto il Dr. Robert Langer, Institute Professor al Massachusetts Institute of Technology (MIT) e riferimento mondiale nel settore dei materiali polimerici. "Ciò apre le porte per usi assolutamente nuovi dei polimeri in medicina ed offre una speranza nel trattamento dell'obesità, che è diventata oggi un problema serio".

La tecnologia Attiva è stata inventata dall'Ing. Alessandro Sannino, dell'Università del Salento, dal Prof. Luigi Ambrosio, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), e dal Prof. Luigi Nicolais, dell'Università 'Federico II' di Napoli, già Ministro dell'Innovazione della Repubblica Italiana.

Per misurare il suo effetto sul senso di sazietà, il Dr. Roberto Tacchino e la Dr.ssa Serena Marchisella, del Policlinico Gemelli in Roma, hanno somministrato Attiva a 95 soggetti tra normopeso, sovrappeso ed obesi, con un indice di massa corporea (BMI) medio pari a 31. Gli individui han ricevuto 2 grammi di Attiva prima della colazione, del pranzo e della cena, in uno studio in doppio cieco contro un placebo. Il senso di sazietà è stato determinato utilizzando un questionario fornito immediatamente e dopo 30 e 60 minuti dopo I pasti.

I risultati mostrano che Attiva incrementa in modo significativo il senso di sazietà dopo i pasti, oltre ad essere sicuro e ben tollerato dall'organismo. A 30 minuti dopo la colazione e la cena, ed a 60 minuti dopo il pranzo e la cena, Attiva ha ottenuto valori del senso di sazietà riportato dai soggetti sottoposti al test significativamente più alti rispetto al placebo. In più, I soggetti che hanno ingerito Attiva prima del pranzo hanno riportato un senso di sazietà più elevato anche prima di cena. Tali risultati suggeriscono che Attiva potrebbe essere un appoccio assolutamente efficace ed innovativo nel controllo del peso e per la cura dell'obesità.

"Una tecnologia con un elevato contributo di conoscenza, frutto di tanti anni di attività di ricerca" ha detto il Prof. Nicolais, riferimento mondiale nell'Ingegneria dei Materiali "svolta peraltro in un Territorio, il nostro Mezzogiorno, spesso non adeguatamente valorizzato in tal senso".

"Questo è un approccio nuovo ed entusiasmante per combattere l'obesità", ha detto il Dr. James Hill, Professor of Medicine & Pediatrics alla University of Colorado, e Past President della The Obesity Society (TOS), "Questo nuovo idrogelo è una tecnica innovativa che consente di aumentare in modo efficace il senso di sazietà e contemporaneamente diminuire il consumo di cibo".

Attiva è attualmente in corso di sviluppo presso la Gelesis Inc., una biotech company focalizzata sulle terapie per l'obesità ed il diabete e che ha, fino ad oggi, mantenuto il riservo sui suoi sviluppi tecnologici. Gelesis oggi ha anche annunciato che il Dr. John LaMattina si è unito al suo Board of Directors. Il Dr. LaMattina è l'ex Presidente di Pfizer Global Research and Development e Senior Vice President di Pfizer Inc.

"La crescente obesità epidemica sta avendo un effetto a cascata che farà crescere l'incidenza del diabete di tipo 2 ed i problemi cardiovascolari", ha detto il Dr. LaMattina, "sono entusiasta della tecnologia di Gelesis perchè rappresenta un approccio non farmacologico e può fornire alle persone un'opportunità nuova di controllare il peso in modo sicuro ed efficace".

"Siamo molto fortunati ad avere il supporto di tanti scienziati di livello mondiale nel settore dell'obesità, dei materiali polimerici e dello sviluppo farmacologico. Sono felice che John LaMattina si sia aggiunto a questo eccezionale gruppo ed il suo contributo è già stato importante per la strategia di sviluppo della company", ha detto Yishai Zohar, Fondatore e CEO di Gelesis.

FONTE Gelesis, Inc.