Genmab annuncia i risultati del primo trimestre 2006

02 Mag, 2006, 23:11 BST Da Genmab A/S

COPENHAGEN, Danimarca, May 2 /PRNewswire/ --

Genmab A/S (CSE: GEN) ha annunciato oggi i risultati del trimestre concluso il 31 marzo 2006. Durante questo periodo, Genmab ha conseguito i seguenti risultati:

    
    - Nel primo trimestre 2006, il fatturato Genmab è stato 43 milioni di DKK
      (circa 7 milioni di USD). Nello stesso periodo del 2005, la Società non
      ha riconosciuto alcun fatturato.

    - Una perdita di gestione di 94,8 milioni di DKK (circa 15,4 milioni di
      USD). Nel corrispondente periodo 2005, la perdita di gestione è stata
      di 108 milioni di DKK (circa 17,5 milioni di USD).

    - Le spese di finanziamento nette sono state di 6,4 milioni di DKK (circa
      1 milione di USD, rispetto ad un reddito finanziario netto di 7 milioni
      di DKK (circa 1,1 milioni di USD) nei primi tre mesi del 2005. La
      Società ha generato un interesse notevole sui propri investimenti, ma
      ha subito una diminuzione nel valore di mercato a causa degli aumenti
      nei tassi d'interesse.

    - Una perdita netta di 101,1 milioni di DKK (circa 16,4 milioni di USD)
      rispetto ad una perdita netta di 100,9 milioni di DKK (circa 16,4
      milioni di USD) per lo stesso periodo del 2005. La perdita netta per
      azione è stata di 2,71 DKK (circa 0,44 USD) nel primo trimestre 2006
      rispetto alle 3,37 DKK (circa 0,55 USD) nel primo trimestre 2005.

    - La Genmab ha chiuso il primo trimestre con una dotazione di cassa di
      2,008 miliardi di DKK (circa 325,8 milioni di USD), con un aumento di
      755,5 milioni di DKK (circa 122,5 milioni di USD), dalla fine del 2005.

Fatti salienti

Durante il primo trimestre 2006, la Genmab ha raggiunto diverse tappe scientifiche e commerciali importanti, che sono:

    
    - Nel gennaio 2006, HuMax-EGFr ha ottenuto dalla FDA lo stato di "fast
      track". Questa designazione riguarda i pazienti con tumore alla testa e
      al collo, che non avevano ricavato alcun beneficio dalle precedenti
      terapie standard.

    - In gennaio, la Genmab ha portato a termine una collocazione privata di
      5.750.000 nuove azioni al prezzo di 147 DKK per azione, corrispondente
      al prezzo di chiusura del giorno di collocazione

    - In marzo, la Genmab ha annunciato i risultati dello studio di Fase 1/II
      HuMax-CD20 sull'artrite reumatoide. I risultati hanno dimostrato che
      dei 26 pazienti ai quali è stato somministrato entrambe le dosi
      programmate di HuMax-CD20, il 73% ha ottenuto un miglioramento ACR20,
      il 28% l'ACR50 e il 15% l'ACR70. Nel gruppo placebo di 7 pazienti, non
      è stata segnalata alcuna risposta.

    - Il 10 marzo 2006, l'Amgen ha offerto un aggiornamento sullo stato di
      sviluppo dell'AMG714. L'AMG 714 è stato riformulato in una coltura
      cellulare commercialmente più produttiva, mentre l'anticorpo è
      attualmente in test preclinico con uno studio di fase I previsto per
      quest'anno.

    - In febbraio, la consegna di una coltura cellulare HuMax-TAC alla Serono
      ha segnato la prima tappa importante nell'accordo di sviluppo e
      commercializzazione stipulato dalle due società. Questa tappa ha
      portato 1 milione di USD nelle casse della Genmab.

    - Il 13 febbraio 2006 Genmab e Bionomics Limited hanno annunciato che la
      Genmab ha acquistato l'esclusiva mondiale per lo sviluppo di terapie
      basate su una serie di target di angiogenesi identificati da Bionomics.

    - In gennaio, Annarie Lyles, Ph.D., è stata nominata Head of Business
      Development.

Prospettiva

Genmab sta mantenendo la propria guida finanziaria per l'anno in corso. Per il 2006, prevediamo una perdita di gestione di 490 - 530 milioni di DKK, ed una perdita netta di 440 - 480 milioni di DKK. Dopo il completamento della collocazione privata di 5.750.000 di nuove azioni, del gennaio 2006, che ha prodotto un ricavato netto per la società di circa 800 milioni di DKK, la posizione di cassa della società è prevista aumentare di 340-380 milioni di DKK alla fine del 2006, rispetto al 2005. La posizione di cassa della società prevista al 31 dicembre 2006 è di 1,593 - 1,633 miliardi di DKK.

Conference Call

Genmab terrà una conference call per discutere dei risultati finanziari del primo trimestre, domani, mercoledì 3 maggio 2006 alle ore:

    
    3.00 pm CEST
    2.00 pm BST
    9.00 am EDT

La conference call sarà tenuta in lingua inglese.

I numeri telefonici da chiamare sono:

+1-800-289-0518 (negli USA); chiedere della conference call della Genmab

+1-913-981-5532 (al di fuori degli USA); chiedere della conference call della Genmab

Prima della conference call, diapositive importanti per la call sono reperibili in http://www.genmab.com.

La Genmab A/S è un'azienda di biotecnologia che crea e sviluppa anticorpi umani per la cura di malattie debilitanti e mortali. La Genmab ha numerosi prodotti in sviluppo per la cura del cancro, malattie infettive, artrite reumatoide ed altri disturbi infiammatori, ed intende mettere insieme un vasto portafoglio di nuovi prodotti terapeutici. Attualmente, la Genmab ha diversi rapporti di collaborazione per ottenere l'accesso a target di malattie e sviluppare nuovi anticorpi umani, compresi gli accordi con Roche, Amgen e Serono. Un'ampia alleanza offre alla Genmab l'accesso alle tecnologie di proprietà della Medarex, Inc. per la creazione e lo sviluppo rapido di anticorpi umani con qualsiasi target di malattia. La Genmab ha sedi a Copenaghen, in Danimarca, a Utrecht, nei Paesi Bassi, e a Princeton, New Jersey, USA. Per maggiori informazioni sulla Genmab, visitare http://www.genmab.com.

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni di previsione. I termini "crediamo," "prevediamo", "ci attendiamo", "intendiamo" e "pianifichiamo" e simili espressioni identificano dichiarazioni di previsione. Nella realtà, i risultati o la performance possono differire materialmente da ogni risultato - performance futuri indicati in maniera esplicita o implicita in dette dichiarazioni. I fattori importanti che possono far sì che i risultati o la performance differiscano materialmente nella realtà sono, fra gli altri, i rischi associati alla scoperta e allo sviluppo di prodotti, le incertezze relative all'esito e allo svolgimento di studi clinici, compresi problemi di sicurezza imprevisti, le incertezze relative alla fabbricazione dei prodotti, la mancata accettazione dei nostri prodotti da parte del mercato, la nostra incapacità di gestire la crescita, l'ambiente competitivo in relazione alla nostra area di attività e ai mercati, la nostra incapacità di attrarre e mantenere in organico personale adeguatamente qualificato, la impossibilità di far valere i nostri brevetti e diritti di proprietà o la mancanza di protezione degli stessi, i nostri rapporti con entità affiliate, cambiamenti e sviluppi in campo tecnologico che possono rendere obsoleti in nostri prodotti, ed altri fattori. La Genmab non è obbligata ad aggiornare le dichiarazioni riguardanti il futuro, dopo la pubblicazione di questo comunicato, né a confermare dette dichiarazioni in relazione ai risultati effettivi, salvo che ciò non sia richiesto dalla legge.

Genmab(R); il logo Genmab a forma di Y(R); HuMax(R); HuMax-CD4(R); HuMax-EGFr(TM); HuMax-Inflam(TM); HuMax-CD20(TM); HuMax-TAC(TM); HuMax-HepC(TM) e HuMax-CD38(TM) sono tutti marchi di Genmab A/S.

UltiMAb(R) è un marchio di Medarex, Inc.

Sito Web: http://www.genmab.com

FONTE Genmab A/S