Genworth Financial nomina Robert Brannock quale CEO delle assicurazioni di Protezione dei Pagamenti (Payment Protection Insurance)

19 Lug, 2005, 13:00 BST Da Genworth Financial Ltd

LONDON, July 19 /PRNewswire/ -- Genworth Financial (NYSE: GNW) ha annunciato la nomina di Robert Brannock a presidente e amministratore delegato del business assicurativo di Protezione dei Pagamenti, a partire dal 1 agosto 2005. Brannock ha anche ricevuto la nomina a "corporate officer" di Genworth Financial e riporterà al presidente e amministratore delegato della Divisione Protezione di Genworth, George Zippel. Brannock continuerà a operare dall'Europa.

"Il business di Genworth Financial che si occupa della Protezione dei Pagamenti può contare su una solida strategia e continueremo a difendere la nostra posizione quale maggiore fornitore di soluzioni nel campo delle assicurazioni di protezione, a livello mondiale", ha dichiarato Brannock. "La nostra strategia è incentrata sulla crescita del nostro "core business" utilizzando una piattaforma globale in grado di rispondere ai bisogni dei clienti e di differenziarsi con un servizio basato su robuste capacità di gestione dei rischi e su una forte cultura di controllo di gestione ed etica professionale".

Brannock succede a William C. Goings, che ha ricoperto questo ruolo per quattro anni, nei quali Genworth Financial è cresciuta in modo sostenuto. Goings è stato nominato presidente del business Vita di Genworth, che è ugualmente parte della Divisione Protezione, ed è basato in Virginia, USA.

Brannock ha ricoperto il ruolo di responsabile vendite e marketing del ramo assicurativo Protezione dei Pagamenti di Genworth dal 2002. Tale business, che occupa un ruolo importante nell'ambito della strategia di Genworth, è uno dei principali fornitori di assicurazioni di Protezione dei Pagamenti in Europa e sta crescendo rapidamente a livello globale. In qualità di responsabile vendite e marketing, Brannock ha conseguito un significativo aumento delle vendite in Europa ed è stato uno dei maggiori artefici della espansione della compagnia in nuove aree geografiche, tra cui recentemente Grecia e Polonia. Di conseguenza, il business di Protezione dei Pagamenti può contare su oltre 200 accordi di distribuzione con primarie istituzioni finanziarie.

Brannock ha al suo attivo 25 anni di esperienza nel settore dei servizi finanziari in ambiti quali: vendite, operations, IT, qualità, e integrazione di business a seguito di acquisizioni. È nato a Dublino, in Irlanda, e ha studiato economia (ACIS) presso il Rathmines College of Commerce di Dublino, completando i suoi studi nel 1984. Ha 46 anni ed è coniugato con cinque figli.

Genworth Financial (NYSE: GNW) è una delle maggiori compagnie nel settore assicurativo, ed è operativa nei segmenti Protezione, Investimenti e Redditi Pensionistici, e Mortgage Insurance. Può contare su più di 15 milioni di clienti in 22 Paesi, tra cui Stati Uniti, Canada, Australia, Gran Bretagna e oltre una dozzina di altri Paesi europei. Per maggiori informazioni, suggeriamo di visitare il sito http://www.genworth.com.

Informativa sulle dichiariazioni previsionali

Il presente comunicato stampa contiene alcune "dichiarazioni previsionali" così come previsto dal Private Securities Litigation Reform Act del 1995.

Le dichiarazioni previsionali sono identificate da espressioni quali "potrà," o parole che abbiano significato equivalente e comprendono, ma non sono limitate a, dichiarazioni relative alle aspettative future della Società in merito ai rendimenti economici e finanziari. Le dichiarazioni previsionali si basano sulle aspettative e sulle assunzioni attuali della direzione, e sono soggette a fattori di difficile previsione, quali incertezze, rischi e cambiamenti delle circostanze. I risultati effettivi possono differire in modo sostanziale a causa di fattori legati alla politica internazionale, alle condizioni economiche e regolamentari, commerciali, alla concorrenza, alle condizioni di mercato e a altri fattori, tra cui:

- Rischi relativi alle attività commerciali della Società, tra cui le variazioni dei tassi di interesse, recessione e volatilità dei mercati azionari, inadempienze nei titoli in portafoglio, indebolimento della posizione finanziaria della Società e della solvibilità, cambiamenti imprevisti dei tassi di mortalità e delle patologie, ammortamento accelerato dei costi di acquisizione differiti e valore attuale degli utili futuri, riduzione del valore di avviamento, maggiore utilizzo delle riassicurazioni nel mercato delle assicurazioni ipotecarie, l'influenza dei maggiori investitori e istituzioni per mutui ipotecari, variazioni nei tassi di cambio, insufficienza delle riserve, vincoli legali sulla distribuzione dei dividendi da parte delle società controllate, investimenti non in liquidità, concorrenza, incapacità di attirare o di far rimanere intermediari indipendenti per le vendite e specialisti incaricati delle vendite, inadempienze da parte delle controparti, limitazioni normative sulle attività della Società, modifiche alle norme applicabili, azioni legali o normative o maggiori indagini da parte delle autorità preposte in merito ad alcune attività della Società, instabilità economica o politica e la minaccia del terrorismo; e

- Rischi correlati alla separazione della Compagnia da GE, ivi compresa la perdita dei vantaggi associati con il marchio e con la reputazione di cui gode GE, la necessità da parte della Società di affermare l'identità del nuovo marchio Genworth in modo rapido ed efficace, l'impossibilità da parte della Società di sottoporre alla Commissione di vigilanza sulla Borsa informazioni finanziarie che presentino in modo preciso i risultati che la Società avrebbe potuto raggiungere come Compagnia indipendente, la possibilità che la Società non sia in grado di offrire servizi precedentemente offerti da GE a condizioni che siano comparabili, incertezze in merito agli importi da corrispondere a GE e ai tempi di pagamento concordati dalla Società, secondo quanto previsto dall'Accordo Fiscale della Società stessa e altre materie relative all'accordo, potenziali conflitti di interesse con GE nel caso in cui GE fosse impegnata nello stesso settore in cui opererà la Società in futuro.

La Società non assume alcun obbligo in merito alla rettifica delle dichiarazioni previsionali, a seguito di nuove informazioni, sviluppi futuri - altro.

FONTE Genworth Financial Ltd