Ha inizio l'arruolamento di pazienti per il programma di sviluppo clinico sulla tubercolosi che fa uso della tecnologia di diagnosi tramite DNA transrenale di Xenomics

14 Giu, 2006, 09:00 BST Da Xenomics, Inc.

NEW YORK, June 14 /PRNewswire/ --

- Il programma sarà condotto in collaborazione con scienziati provenienti da importanti centri europei di ricerca

Xenomics Inc. (OTC Bulletin Board: XNOM; FWB: XE7), sviluppatore di tecnologie diagnostiche mediche del DNA di nuova generazione, ha annunciato oggi l'inizio dell'arruolamento di pazienti in Europa per il suo programma di sviluppo clinico di un test della tubercolosi che sfrutta la sua tecnologia brevettata basata sul DNA transrenale (Tr-DNA).

SpaXen Italia Srl, una società imperniata sulla collaborazione tra Xenomics e l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive "Lazzaro Spallanzani" di Roma (INMI), guiderà un consorzio internazionale dedito allo sviluppo di un test diagnostico della tubercolosi che fa uso della tecnologia Tr-DNA di Xenomics.

"L'arruolamento dei pazienti è un importante traguardo per questo programma di sviluppo clinico," ha affermato il dott. Enrico Girardi, un esperto ricercatore sulla tubercolosi che lavora all'INMI. "Siamo elettrizzati dall'uso della tecnologia diagnostica Xenomics basata sul Tr-DNA delle urine in quanto riteniamo che esso promuoverà fondamentali progressi dal punto di vista di sicurezza, precisione e funzionalità dei test della tubercolosi."

Attualmente, il test diagnostico della tubercolosi più avanzato è una coltura il cui completamento richiede fino a tre mesi e che non è sempre affidabile. Pertanto, le persone affette da tubercolosi spesso non sono consce della propria malattia nel periodo durante il quale sono maggiormente contagiose. Si tratta di un grave problema in molti Paesi in via di sviluppo e che si va facendo più serio negli USA.

"La tecnologia Xenomics è basata sul fatto che il DNA cellulare di ogni parte del corpo attraversa la barriera renale e si accumula nell'urina," ha affermato il dott. L. David Tomei, amministratore delegato e cofondatore di Xenomics. "Attraverso l'analisi di campioni di urina facili da ottenere, questi frammenti di Tr-DNA offrono informazioni immediate e vitali su diverse patologie che possono essere presenti nel corpo, comprese gravi malattie infettive."

Cenni su SpaXen Italia Srl:

SpaXen Italia è una società imperniata sulla collaborazione tra Xenomics e l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive "Lazzaro Spallanzani". La sua missione è quella di condurre ricerche sulla scoperta di malattie infettive.

Cenni sull'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive:

Fondato nel 1936, l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive "Lazzaro Spallanzani" è dedito alla prevenzione, la diagnosi e la cura delle malattie infettive. L'istituto ha sede nel centro di Roma ed è uno dei più importanti centri di cura e ricerca in Europa e nel mondo.

Cenni sul consorzio:

Il consorzio è formato da centri di ricerca clinica di fama mondiale tra cui l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive di Roma, lo University College di Londra, la Scuola di medicina dell'Università dello Zambia, l'Università di Monaco, Il programma di ricerca medica di Mbeya, e la Fondazione per la nuova diagnostica innovativa.

Cenni su Xenomics Inc.

Xenomics è una società di diagnostica molecolare che si dedica allo sviluppo di test basati sul DNA utilizzando DNA transrenale (Tr-DNA). La tecnologia brevettata di Xenomics usa campioni semplici e sicuri di urina e può essere applicata ad una vasta gamma di applicazioni, compresi i test prenatali, l'individuazione di tumori, il trapianto di tessuti, l'individuazione di malattie infettive, test genetici per la determinazione forense dell'identità, lo sviluppo di farmaci e la ricerca per combattere il bioterrorismo. Gli scienziati della Xenomics sono stati i primi a segnalare che frammenti di DNA dalla normale morte cellulare attraversano la barriera dei reni, e possono essere individuati nelle urine. La Società ritiene che la sua tecnologia aprirà nuovi mercati importanti nel campo della diagnostica molecolare. Xenomics ha tre brevetti USA che coprono applicazioni diverse delle tecnologia per la diagnostica molecolare e i test genetici, ed un corrispondente brevetto europeo per applicazioni di test prenatale della Società. La Società ha organizzato una joint venture per volgere ricerche sull'individuazione di malattie infettive con l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive "Lazzaro Spallanzani" di Roma, nella forma di una nuova società di ricerca e sviluppo chiamata SpaXen Italia Srl. Per maggiori informazioni potete visitare http://www.xenomics.com. Le azioni Xenomics sono contrassegnate dal simbolo XNOM.OB e sono quotate anche alla borsa valori di Francoforte con il simbolo XE7.

Dichiarazioni previsionali

Alcune dichiarazioni contenute nel presente comunicato stampa sono di natura previsionale. Tali dichiarazioni sono indicate da parole quali "prevede", "potrebbe", "dovrebbe", "si aspetta" e simili, indicanti incertezza circa fatti e cifre. Sebbene Xenomics ritiene che le aspettative riflesse in dette dichiarazioni siano ragionevoli, non può garantire che le aspettative riflesse nelle dichiarazioni previsionali si riveleranno corrette. Come enunciato sul modulo 10-KSB depositato da Xenomics presso la Securities and Exchange Commission il giorno 16 maggio 2006, i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli prospettati nelle dichiarazioni previsionali, a causa, fra gli altri, dei seguenti fattori: incertezze relative allo sviluppo dei prodotti, il rischio che Xenomics non riceva l'approvazione per la commercializzazione dei suoi prodotti, il rischio che la tecnologia Xenomics non trovi accettazione da parte del mercato, i rischi associati alla dipendenza da personale chiave, e la necessità di ulteriori finanziamenti.

    
    Per informazioni rivolgersi a:
     Xenomics, Inc.
     L. David Tomei
     +1-212-297-0808
     ldtomei@xenomics.com

Sito Web: http://www.xenomics.com

FONTE Xenomics, Inc.