I risultati di un nuovo studio rivelano che le cellule staminali adulte migliorano la funzione cardiaca e il flusso ematico nei pazienti cardiopatici

16 Mar, 2006, 19:28 GMT Da Cordis Corporation

ATLANTA, March 16 /PRNewswire/ --

- Il sistema di esplorazione cardiaca NOGA(R)della Biologics Delivery Systems Group, Cordis Corporation, ha aiutato i ricercatori a collocare cellule staminali nel cuore.

Secondo uno studio pilota presentato durante una sessione poster alla Sessione Scientifica 2006 dell'American College of Cardiology, cellule staminali adulte prelevate dal midollo osseo e collocate nei tessuti cardiaci (intramiocardici) e dell'arteria coronaria (intracoronarici) di pazienti cardiopatici hanno migliorato la funzione cardiaca e il flusso ematico dei pazienti. Lo studio ha rilevato anche che le condizioni cardiache dei pazienti che hanno ricevuto una quantità maggiore di cellule staminali sono migliorate in misura più grande.

"I risultati di questo studio sulle cellule staminali adulte sono notizie incoraggianti per i pazienti sofferenti di gravi cardiopatie coronariche; tuttavia, sono necessarie ulteriori studi clinici per confermare questi risultati", ha detto Mariann Gyongyosi, M.D., Division of Cardiology, University of Vienna Medical Center, Vienna, Austria. "Questo studio è importante un passo avanti per capire il ruolo potenziale delle cellule staminali adulte nei pazienti con cardiopatia ischemica".

Sei mesi dopo l'iniezione di cellule staminali, la funzione cardiaca del ventricolo sinistro del cuore, target dello studio, è migliorata. I miglioramenti sono stati un 4,7 per cento di aumento nella forza delle contrazioni del cuore dei pazienti(frazione di eiezione o FE) (da 34,8 7,9 per cento a 39,5 6,7 per cento; p=0.015) e un aumento del movimento della parete cardiaca interna durante la contrazione (accorciamento lineare locale - ALL) (da 5,14 2,90 per cento a 6,21 1,66 per cento; p=0.035). Inoltre, i partecipanti allo studio hanno esibito una riduzione del 4,9 per cento di problemi del flusso ematico (difetti di perfusione) dopo aver ricevuto un farmaco induttore di sforzo (da 37,0 10,3 percento a 32,1 13,3 percento; p=0.088).

Lo studio ha esaminato 17 pazienti considerati candidati non idonei per terapie convenzionali, quali lo stenting dell'arteria coronarica o intervento di bypass. Utilizzando il catetere esplorativo di iniezione MYOSTAR(TM), i ricercatori hanno impiantato cellule staminali da midollo osseo nel ventricolo sinistro, confidando sul sistema NOGA(R) per identificare accuratamente il sito d'iniezione target.

"Il sistema NOGA(R) ha creato immagini tridimensionali del cuore molto precise. Le immagini ci hanno dato una chiara 'mappa' che ci ha aiutato a impiantare le cellule staminali dove volevamo", ha commentato il Dr. Gyongyosi. "Questa tecnologia di imaging è stata determinante nel rendere possibile questo studio."

Un risultato secondario dello studio è stato che i pazienti hanno avuto miglioramenti cardiaci maggiori, parallelamente all'aumento del numero di cellule staminali impiantate nei tessuti miocardici e della coranaria. Questo risultato è stato documentato da rilevazioni di follow-up, compreso FE (p=0.01, r=0.709), ALL (p<0.05, r=0.628) e difetti indotti da sforzo (p=0.01, r=0.708) e di perfusione a riposo (p<0.01, r=0.722).

L'accorciamento lineare locale (ALL) è stato misurato con l'aiuto del mappaggio endocavitario, un mezzo di visualizzazione del movimento della parete interna del cuore mediante registrazione dei segnali elettrici emessi. Ulteriori metodi di follow-up sono stati radiografia, scintigrafia (procedura diagnostica per creare un'immagine di un organo target somministrando al paziente un agente radioattivo conosciuto come radionuclide) ed ecocardiografia(test diagnostico per visualizzare il cuore e le sue strutture utilizzando onde di ultrasuoni).

"Siamo lieti che il sistema NOGA(R) sia stato in grado di svolgere un ruolo così importante nell'esplorazione di questa nuova frontiera di terapie per pazienti cardiopatici", ha detto Mark Martin, Global Clinical Manager, Biologics Delivery Systems Group, Cordis Corporation, società distributrice del sistema NOGA(R). "Questo studio è un primo esempio del nostro impegno ad offrire a medici e ricercatori tecnologie innovative di visualizzazione e somministrazione, necessarie per indagare terapie rivoluzionarie".

Informazioni sul sistema NOGA(R)

Il sistema di esplorazione cardiaca NOGA(R) è la più avanzata tecnologia al momento disponibile sul mercato per creare immagini tridimensionali del cuore molto precise. Basandosi su queste immagini, i medici possono identificare con precisione il tessuto che può trarre vantaggio da una serie di terapie mirate. Il sistema di esplorazione cardiaca NOGA(R) XP viene attualmente usato per il mappaggio del cuore in più di 17 studi clinici, in corso in tutto il mondo, per indagare l'uso di cellule staminali adulte per la terapia di condizioni quali l'insufficienza cardiaca congestizia e l'ischemia cronica.

Il catetere d'iniezione MYOSTAR(TM) non è disponibile in commercio negli Stati Uniti, ed è usato solamente in base a protocolli investigativi.

Informazioni su Biologics Delivery Systems Group

Biologics Delivery Systems Group, Cordis Corporation, è leader nel campo emergente della somministrazione di materiale biologico, sviluppando tecnologia d'avanguardia nella somministrazione mirata in diversi stadi della malattia e specialità cliniche. La tecnologia di somministrazione di Biologics Delivery Systems Group sta facendo progredire lo standard di cura, permettendo ai medici di identificare e visualizzare i metodi ottimali di somministrazione, e di osservare con precisione metodi di cura singoli e multipli.

Informazioni su Cordis Corporation

Cordis Corporation, una compagnia di Johnson & Johnson, è leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di tecnologie per l'interventistica vascolare. Attraverso l'innovazione, la ricerca e lo sviluppo della società, i medici di tutto il mondo sono maggiormente in grado di trattare milioni di pazienti che soffrono di malattie vascolari.

Sito Web: http://www.cordis.com

FONTE Cordis Corporation