I sistemi di ispezione VACIS(R) ed EXPLORANIUM(TM) saranno presentati al Porto di Pendik in Turchia

20 Ott, 2004, 16:00 BST Da SAIC

SAN DIEGO, October 20 /PRNewswire/ -- Il Reparto per il Settore della Sicurezza e dei Trasporti di Science Applications International Corporation (SAIC) ha annunciato in data odierna che il suo Sistema di ispezione per carichi, veicoli e per la lotta al contrabbando del Portale VACIS(R), il monitor con portale a radiazioni EXPLORANIUM(TM) AT-900 e l'identificatore a radiazioni di isotopi portatile EXPLORANIUM(TM) GR-135 sono stati scelti da U.N. Ro-Ro Isletmeleri, proprietari e gestori del Porto di Pendik, a Istanbul, in Turchia.

"Con le sempre crescenti preoccupazioni per la sicurezza in tutto il mondo, siamo orgogliosi di essere pionieri in un sistema tecnologicamente tanto avanzato in Turchia", ha affermato Cuneyt Solakoglu, vice presidente di U.N. Ro-Ro. "Il migliorato sistema del portale VACIS e il monitor del portale a radiazioni integrato EXPLORANIUM ci metteranno in condizioni di rispettare gli standard ISPS e CSI, facendo del Porto di Pendik di U.N. Ro-Ro il primo porto a raggiungere tali standard in Turchia. Questo sistema integrato ci permetterà di controllare con accuratezza i veicoli e i carichi trovando scomparti segreti, passeggeri clandestini, materiali radioattivi, verificando eventuali traffici di contrabbando e la merce regolare. Ringraziamo SAIC per aver tanto contribuito al nostro impegno".

I sistemi di ispezione VACIS di SAIC sono sistemi basati sui raggi gamma studiati per controllare in modo non intrusivo i contenuti di camion, container e carichi di varia natura, coadiuvare nella verifica delle polizze di carico, nella raccolta dei dazi doganali e nell'identificazione di materiali di contrabbando, esplosivi, armi e altre merci sospette. I sistemi VACIS sono disponibili nella versione mobile, su pallet, binario, rilocabile e portatile con l'unità del Portale VACIS appositamente configurata per essere utilizzata in un vasto numero di banchine e punti di controllo.

Il Monitor con portale a radiazioni EXPLORANIUM AT-900 di SAIC controlla veicoli e carichi in cerca di fonti radioattive. L'effettiva identificazione di radiazioni fa scattare un allarme sonoro e visivo per i sistemi dell'operatore affinché sia iniziata una ricerca per identificare la fonte e per classificare il nuclide con EXPLORANIUM GR-135, un identificatore a radiazioni di isotopi portatile. I prodotti VACIS ed EXPLORANIUM possono contribuire ad aumentare la sicurezza nel Porto di Pendik avendo però solo minime ripercussioni sulla capacità di smaltimento del traffico di veicoli.

Il Reparto per il settore della Sicurezza e dei Trasporti di SAIC fornirà l'istallazione, il collaudo e la manutenzione del sistema al Porto di Pendik, Istanbul. Attualmente SAIC ha in funzione e operativi più di 240 sistemi VACIS e più di 2.000 monitori con portale a radiazioni in tutto il mondo.

SAIC è la principale società meccanica e di ricerca privata a fornire tecnologie informatiche, integrazioni di sistemi e soluzioni elettroniche sia a clienti nel settore commerciale sia a governi. Gli ingegneri e gli scienziati di SAIC lavorano per risolvere i complessi problemi tecnici a livello internazionale e in patria che riguardano la sicurezza, l'energia, l'ambiente, lo spazio, le telecomunicazioni, la sanità, i trasporti e la logistica. Con un reddito di 6,7 miliardi di dollari, SAIC e le proprie filiali, fra le quali Telcordia Technologies, contano più di 44.000 dipendenti in uffici dislocati in più di 150 città in tutto il mondo. Per ottenere maggiori informazioni sull'attività di SAIC, si consiglia di consultare il sito http://www.saic.com.

Le affermazioni del presente comunicato stampa che non siano dati e informazioni storiche sono da considerarsi dichiarazioni provisionali che implicano pertanto rischi e fattori d'incertezza. Altri fattori possono rendere i risultati, le prestazioni o i traguardi effettivi della società sostanzialmente diversi dai risultati, le prestazioni o i traguardi espressi - suggeriti dalle dichiarazioni provisionali. Alcuni di questi fattori comprendono, ma non si limitano, fattori di rischio presentati dalla società nella relazione annuale contenuta nel modulo 10 K per il periodo che si concluderà il 31 gennaio 2004 e altre informazioni emesse periodicamente della società con la SEC. Considerate queste incertezze, non si deve fare totale affidamento su tali dichiarazioni provisionali, che sono da considerasi valide solo per la data di pubblicazione.

Sito web: http://www.saic.com

FONTE SAIC