i speak earth unisce cittadini di tutto il mondo per agire contro i cambiamenti climatici

26 Nov, 2009, 00:57 GMT Da Copenhagen Climate Council

COPENAGHEN, November 26 /PRNewswire/ --

- L'iniziativa dei social media crea una sola voce per la democrazia globale online alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici

Il Copenhagen Climate Council (CCC) ha oggi annunciato un importante sforzo dell'ultima ora per mobilitare il mandato pubblico più forte possibile per un accordo ambizioso e vincolante alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, o COP15, a Copenaghen questo mese di dicembre. Lanciando i speak earth, il CCC incoraggia cittadini di tutto il mondo ad agire contro i cambiamenti climatici e a condividere la chiamata all'azione con familiari e amici attraverso i social media.

L'iniziativa i speak earth è viva all'indirizzo www.ispeakearth.com - il punto focale, un video animato con la voce dell'attrice Cate Blanchett, sostenitrice dell'ambiente. Irresistibile e diretta, la Blanchett avvisa dei pericolosi e irreversibili cambiamenti che il pianeta potrebbe dover affrontare se alla COP15 non fossero prese azioni appropriate.

Dichiara Tim Flannery, presidente del Copenhagen Climate Council: "Questo incontro riguarda il futuro della nostra Terra e deve stabilire piani attuabili e sostenibili per ridurre le emissioni di carbonio. Si parla molto, ma si fa poco, per contrastare lo scioglimento delle calotte glaciali e l'innalzamento dei livelli marini. Questo è il momento in cui i leader globali e le aziende devono agire con decisione per creare una soluzione".

i speak earth è una semplice dichiarazione che rispecchia una seria preoccupazione per il futuro del pianeta. Condividendo il video e i messaggi critici di i speak earth sui rischi di un clima instabile, la voce della democrazia globale online ha il potere di raggiungere i leader politici e aziendali di tutto il mondo. Con la firma della dichiarazione PlanetCall, gli aggiornamenti dello stato di Facebook, i tweet, i messaggi di posta elettronica e/o i messaggi istantanei, i cittadini globali possono garantire che le trattative a Copenaghen rispecchino un nuovo inizio nello sforzo di proteggere un pianeta abitabile.

La COP15 è stata chiamata la più importante conferenza del secolo ed è, in effetti, di grande significato globale in quanto definirà il ruolo dei governi e delle aziende di tutto il mondo nella guida dell'economia su un percorso sostenibile. La complessità della politica globale sul clima spesso lascia confusi e disimpegnati; tuttavia, i speak earth ha il potere di unire cittadini di tutto il mondo e aiutarli ad influenzare il cambiamento a cui puntano.

I cambiamenti climatici sono un problema che influenza e influenzerà ogni cittadino della Terra. I leader mondiali presenti alla COP15 dovranno concordare un documento in grado di sostituire il protocollo di Kyoto, che scadrà nel 2012 e non è strutturato per risolvere l'urgente problema dei cambiamenti climatici, in modo da ridurre le emissioni nei prossimi 10 - 15 anni. In caso contrario, l'opportunità di prevenire il riscaldamento globale andrà persa, aprendo la porta all'incertezza.

Informazioni sul Copenhagen Climate Council

Il Copenhagen Climate Council è una collaborazione globale tra mondo scientifico e mondo del lavoro, fondata dal think tank indipendente, leader in Scandinavia, Monday Morning, con sede a Copenaghen. I membri del Copenhagen Climate Council si sono riuniti per creare una consapevolezza globale dell'importanza della conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, COP15, a Copenaghen, nel mese di dicembre 2009, e per garantire supporto e assistenza ai responsabili globali delle decisioni alla ricerca di un accordo su un nuovo trattato sul clima. Per maggiori informazioni sul Copenhagen Climate Council, visitare www.CopenhagenClimateCouncil.com.

FONTE Copenhagen Climate Council