Il capostipite di una nuova classe di farmaci antiepilettici, Fycompa® (perampanel), dimostra di migliorare il controllo delle crisi nell'epilessia generalizzata idiopatica in due nuove sottoanalisi di dati tratti da studi cardine presentate in occasione del primo congresso della European Academy of Neurology (EAN)

22 Giu, 2015, 23:01 BST Da Eisai

HATFIELD, Inghilterra, June 22, 2015 /PRNewswire/ --

COMUNICATO STAMPA DESTINATO ESCLUSIVAMENTE AI MEDIA DELL'UE: NON DESTINATO AI GIORNALISTI DI AUSTRIA/SVIZZERA/STATI UNITI 

Nuovi e importanti dati su Fycompa® (perampanel)[1],[2] in somministrazione monogiornaliera sono stati presentati oggi a Berlino (Germania) in occasione del primo congresso della European Academy of Neurology (EAN). Un'analisi per sottogruppi ha valutato gli effetti della somministrazione aggiuntiva di perampanel sulle crisi di assenze e sulle crisi miocloniche in pazienti con epilessia generalizzata idiopatica.[2] Da una seconda analisi è emerso che la riduzione delle crisi tonico-cloniche generalizzate primarie (PGTC) osservata nello studio di fase III non dipendeva da età, sesso o etnia[1].

Perampanel è una terapia orale caratterizzata da un semplice regime di titolazione e attualmente indicata per il trattamento aggiuntivo di crisi a esordio parziale, con o senza generalizzazione secondaria, in pazienti epilettici di età pari o superiore a 12 anni.[3] Il 27 maggio 2015 perampanel ha ottenuto il parere favorevole del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) in merito all'indicazione nelle crisi tonico-cloniche generalizzate primarie ed è l'unico farmaco antiepilettico (AED) approvato che agisce in modo selettivo sui recettori AMPA, una proteina presente nel cervello che svolge un ruolo essenziale nella diffusione delle crisi.[4] Questo meccanismo di azione è diverso da quello degli altri AED attualmente disponibili in commercio.

"L'armamentario terapeutico a disposizione per i pazienti con crisi PGTC non controllate è limitato; perampanel è il capostipite di una nuova classe di farmaci dotato di un meccanismo di azione esclusivo e di una buona tollerabilità", afferma Bernhard Steinhoff, direttore medico e primario responsabile del centro per l'epilessia di Kork, in Germania.

Le crisi tonico-cloniche generalizzate sono una forma potenzialmente pericolosa di epilessia.[5] Queste crisi iniziano con una perdita di coscienza e un'improvvisa contrazione muscolare che possono causare la caduta del soggetto (fase tonica). A questa fase seguono violente convulsioni (fase clonica) fino a quando i muscoli infine non si rilassano.[6] Il 20-40% circa delle persone con epilessia di nuova diagnosi è o diventerà refrattaria al trattamento,[7] con un potenziale effetto negativo sulla qualità della vita.[8]

Le sottoanalisi fanno parte del primo studio di fase III, randomizzato in doppio cieco e controllato verso placebo, destinato a valutare l'efficacia e la sicurezza di perampanel come trattamento aggiuntivo nelle crisi PGTC in pazienti di età ≥12 anni affetti da epilessia generalizzata idiopatica. I soggetti randomizzati sono stati 164 e lo studio ha incluso 81 pazienti destinati al trattamento con perampanel e 81 al trattamento con placebo.[9] I risultati dello studio 332 mostrano che la riduzione della frequenza delle crisi PGTC è risultata maggiore nei pazienti che assumevano perampanel rispetto a quelli che assumevano placebo (rispettivamente 76,5% vs 38,4%; p<0,0001).[9] Anche il tasso di responder al 50% nei pazienti con crisi PGTC è risultato maggiore con perampanel rispetto al placebo (rispettivamente 64,2% vs 39,5%; p=0,0019).[9] Entrambi questi risultati erano endpoint primari dello studio. Inoltre, il 31% dei pazienti è risultato libero da crisi durante il periodo di mantenimento di 13 settimane, quando trattato con perampanel come terapia aggiuntiva, rispetto al 12% del gruppo placebo.[2] Nei pazienti trattati con perampanel è stato osservato anche un miglioramento della qualità della vita in tutti i domini misurati, come le attività quotidiane, il dominio cognitivo e il distress.[9] Il profilo degli eventi avversi osservato in questo studio è risultato simile a quello di altri studi su perampanel e la maggior parte degli eventi avversi in entrambi i gruppi di trattamento è stata considerata di natura da lieve a moderata. I più comuni sono stati vertigini, affaticamento, cefalea, sonnolenza e irritabilità.[9]

La serie completa di analisi ha incluso 162 pazienti (81 placebo, 81 perampanel). Durante la fase di pre-randomizzazione il 37,0% dei pazienti (n=60) aveva avuto crisi di assenze e il 29,0% (n=47) crisi miocloniche. Benché lo studio non disponesse della potenza necessaria a individuare differenze in questi tipi di crisi, è stata rilevata una riduzione numerica delle crisi di assenze con perampanel rispetto al placebo. Per quanto le crisi miocloniche siano diminuite in entrambi i bracci di trattamento, la diminuzione è risultata maggiore nei pazienti con placebo rispetto al gruppo con perampanel (-52,54% vs -24,47%). La percentuale di pazienti in terapia con perampanel e di pazienti che assumevano placebo che hanno fatto registrare un aumento delle crisi miocloniche è risultata simile (rispettivamente 30,4% vs 29,2%). Nel complesso, perampanel non ha peggiorato le crisi miocloniche. La libertà da crisi per tutti i tipi di crisi con perampanel rispetto a placebo è risultata del 23,5% rispetto al 4,9%.

Lo sviluppo di perampanel è una dimostrazione dell'impegno di Eisai nell'area terapeutica dell'epilessia e un esempio del contributo dato dall'azienda per affrontare le necessità diversificate dei pazienti e delle loro famiglie e accrescere i benefici a loro favore, obiettivi che stanno alla base della filosofia Eisai della Human Health Care (HHC).

Note per gli editori 

A propos de Fycompa® (pérampanel) 

Le pérampanel est indiqué en association dans le traitement des crises d'épilepsie partielles, avec ou sans généralisation secondaire chez les patients âgés de 12 ans et plus.[3]

Le pérampanel est un antagoniste non compétitif et hautement sélectif des récepteurs au glutamate de type AMPA (alpha-amino-3-hydroxy-5-méthyl-4-acide isoxazolépropionique) qui a démontré une réduction significative des crises dans les essais de phase II et III. Le glutamate est le principal neurotransmetteur excitateur du cerveau et les récepteurs AMPA en sont une des médiations neuro-transmettrices principales. Ces récepteurs AMPA semblent jouer un rôle dans les maladies du système nerveux central caractérisées par des signaux de neuro-excitation excessive, comme l'épilepsie, les troubles neurodégénératifs, les troubles moteurs, la douleur et les troubles psychiatriques.[8]

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web: http://www.fycompa.eu  

Informazioni sullo studio di fase III con perampanel come terapia aggiuntiva nel trattamento dell'epilessia generalizzata idiopatica in pazienti con crisi tonico-cliniche generalizzate primarie farmaco-resistenti suddivisi per età, sesso ed etnia[1]

Sono stati reclutati pazienti (età ≥12 anni, affetti da epilessia generalizzata idiopatica [IGE] confermata dopo analisi dell'Epilepsy Study Consortium) in terapia con 1-3 farmaci antiepilettici concomitanti da ≥30 giorni prima del basale e con ≥3 crisi PGTC nelle 8 settimane prima della randomizzazione. Lo studio ha previsto una fase di pre-randomizzazione (screening di 4 settimane, basale di 4-8 settimane) e una fase di randomizzazione (titolazione di 4 settimane, mantenimento di 13 settimane, follow-up di 4 settimane). La titolazione della dose di perampanel è avvenuta settimanalmente con incrementi di 2-8 mg/die o in base alla dose ottimale individuale. Sono stati analizzati la variazione percentuale mediana rispetto al basale e il tasso di responder al 50% in base all'età, al sesso e all'etnia.

Nella serie completa di analisi sono stati inclusi 162 pazienti (81 placebo [PBO]; 81 perampanel). La maggior parte dei pazienti aveva ≥18 anni (n=139) ed era di etnia bianca (n=87) o asiatica/delle isole del Pacifico (n=68), con un rapporto equilibrato tra soggetti di sesso maschile e femminile. La variazione percentuale mediana della frequenza di crisi PGTC rispetto al basale è risultata maggiore con perampanel rispetto a placebo

(-76,47% vs -38,38%, p<0,0001). Rispetto al placebo, si sono registrati miglioramenti della variazione percentuale mediana rispetto al basale e del tasso di responder al 50% in tutti i gruppi di pazienti che assumevano perampanel, indipendentemente da età, sesso o etnia. Il tasso di responder al 50% è stato del 39,5% per il placebo e del 64,2% per perampanel.

Informazioni sullo studio di fase III con perampanel come terapia aggiuntiva nell'epilessia generalizzata idiopatica - analisi per sottogruppi - crisi di assenze e crisi miocloniche[2]

Erano eleggibili all'arruolamento pazienti di età ≥12 anni con un numero di crisi PGTC ≥3 nelle 8 settimane prima della randomizzazione e in terapia con 1-3 farmaci antiepilettici concomitanti da ≥30 giorni prima del basale. Lo studio ha previsto una fase di pre-randomizzazione (screening di 4 settimane, basale di 4-8 settimane) e una fase di randomizzazione (titolazione di 4 settimane, mantenimento di 13 settimane, follow-up di 4 settimane). L'aumento della dose di perampanel è avvenuto settimanalmente con incrementi di 2-8 mg/die o in base alla dose ottimale individuale. Gli endpoint secondari hanno compreso la variazione percentuale mediana rispetto al basale e il tasso di responder al 50% per crisi di assenze e crisi miocloniche.

La serie completa di analisi ha incluso 162 pazienti (81 placebo, 81 perampanel). Durante la fase di pre-randomizzazione il 37,0% dei pazienti (n=60) aveva avuto crisi di assenze e il 29,0% (n=47) crisi miocloniche. Benché lo studio non disponesse della potenza necessaria a individuare differenze in questi tipi di crisi, è stata rilevata una riduzione numerica delle crisi di assenze con perampanel rispetto al placebo. Per quanto le crisi miocloniche siano diminuite in entrambi i bracci di trattamento, la diminuzione è risultata maggiore nei pazienti con placebo rispetto al gruppo con perampanel (-52,54% vs -24,47%). La percentuale di pazienti in terapia con perampanel e di pazienti che assumevano placebo che hanno fatto registrare un aumento delle crisi miocloniche è risultata simile (rispettivamente 30,4% vs 29,2%). Nel complesso, perampanel non ha peggiorato le crisi miocloniche. La libertà da crisi per tutti i tipi di crisi con perampanel rispetto a placebo è risultata del 23,5% rispetto al 4,9%.

Informazioni sullo Studio 332[9]

Questa sperimentazione clinica di Fase III multicentrica, randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo, a gruppi paralleli valuta l'efficacia e la sicurezza della terapia aggiuntiva con perampanel per le crisi tonico-cloniche refrattarie, rispetto al placebo, in 164 pazienti a partire dai 12 anni di età affetti da crisi PGTC trattati con al massimo tre farmaci antiepilettici. Lo studio è stato condotto negli USA, in Europa, Giappone e Asia.

Perampanel è stato somministrato mediante compresse orali, una volta al giorno, fino a 8 mg/die (fase di titolazione) e successivamente mantenuto alla dose massima tollerata (fase di mantenimento). Lo studio è stato suddiviso in una fase di pre-randomizzazione (periodo di screening e basale): fino a 12 settimane; una fase di randomizzazione (trattamento): 17 settimane (fase di titolazione, 4 settimane; fase di mantenimento, 13 settimane) e una fase di estensione di 38 settimane.

 I risultati dimostrano che perampanel riduce significativamente il numero di crisi PGTC (riduzione ≥50% rispetto al basale della frequenza delle crisi per 28 giorni nel periodo di mantenimento), la misura di outcome primaria dello studio, rispetto al placebo. Perampanel è stato generalmente ben tollerato; gli eventi avversi più frequenti (10% nel braccio perampanel e superiori al placebo) erano capogiri, affaticamento e cefalea, irritabilità e sonnolenza. Il profilo degli eventi avversi in questo studio è simile a quello osservato in altri studi su perampanel.  

Informazioni sull'epilessia 

L'epilessia è una delle condizioni neurologiche più comuni al mondo. In Europa, circa 6 milioni di persone che vivono con l'epilessia e si stima che il mondo è di 50 milioni.[10],[11] L'epilessia è un disturbo neurologico che colpisce persone di tutte le età. È caratterizzata da una scarica anomala di impulsi delle cellule nervose nel cervello che causa la comparsa di crisi epilettiche. Le crisi epilettiche possono variare in gravità, da brevi intervalli dello stato di attenzione o spasmi dei muscoli, a convulsioni gravi e prolungate. A seconda del tipo, le crisi possono essere limitate a una parte del corpo o possono essere generalizzate e coinvolgere l'intero corpo. Le crisi epilettiche possono anche variare per frequenza, da una all'anno a diverse al giorno. L'epilessia ha molte possibili cause ma spesso la causa dell'epilessia è sconosciuta.

Informazioni su Eisai EMEA nel campo dell'epilessia 

Eisai è impegnata nello sviluppo e nella fornitura di nuovi trattamenti efficaci per migliorare la qualità di vita dei pazienti con epilessia. Lo sviluppo di farmaci antiepilettici (FAE) rappresenta un'area strategica per Eisai in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA), Russia e Oceania inclusi.

Nella regione EMEA, Eisai dispone attualmente di quattro farmaci autorizzati alla commercializzazione:

  • Fycompa® (perampanel) come terapia aggiuntiva per il trattamento delle crisi a esordio parziale, con o senza generalizzazione secondaria, in pazienti con epilessia di età pari o superiore a 12 anni.
  • Inovelon® (rufinamide) come terapia aggiuntiva nel trattamento di crisi epilettiche associate alla sindrome di Lennox-Gastaut in pazienti di età pari o superiore a 4 anni. (Rufinamide è stato originariamente sviluppato da Novartis).
  • Zonegran® (zonisamide) come monoterapia nel trattamento di crisi parziali, con o senza generalizzazione secondaria, nei pazienti adulti con epilessia di nuova diagnosi e come terapia aggiuntiva per il trattamento delle crisi a esordio parziale, con o senza generalizzazione secondaria, negli adulti, nei giovani adulti e nei bambini di età pari o superiore a 6 anni. (Zonegran è in licenza dal produttore Dainippon Sumitomo Pharma).
  • Zebinix® (eslicarbazepina acetato) come terapia aggiuntiva nel trattamento di pazienti adulti con crisi parziali, con o senza generalizzazione secondaria. (Zebinix è su licenza di BIAL).

Informazioni su Eisai Co., Ltd. 

Eisai Co., Ltd è una casa farmaceutica leader a livello mondiale nel settore Ricerca e Sviluppo con sede centrale in Giappone e delinea come missione aziendale l'impegno di "dare priorità ai pazienti e alle famiglie e incrementare i benefici per la salute" definita da Eisai stessa la filosofia della "human health care" (hhc). Con oltre 10.000 dipendenti operativi nella rete mondiale di siti di R&S, siti di produzione e consociate addette alla commercializzazione, ci impegniamo a mettere in pratica la nostra filosofia hhc offrendo prodotti innovativi in diverse aree terapeutiche in cui esistono molteplici esigenze non soddisfatte, tra cui l'oncologia e la neurologia. 

In qualità di casa farmaceutica mondiale, la nostra missione si estende ai pazienti di tutto il mondo, attraverso i nostri investimenti e iniziative basate su partenariati al fine di migliorare l'accesso ai farmaci nel paesi in via di sviluppo e nei paesi emergenti.

Per ulteriori informazioni su Eisai Co., Ltd., visitare il sito web http://www.eisai.it 

Bibliografia 

  1. Steinhoff B et al.  Efficacy of adjunctive perampanel in idiopathic generalised epilepsy patients with drug-resistant primary tonic-clonic seizures by age, sex, race: double-blind PBO-controlled Phase 3 trial. European Academy of Neurology annual meeting 2015; Abstract # 393
  2. O'Brien T et al.  Efficacy of adjunctive perampanel in idiopathic generalised epilepsy: Subgroup analysis of patients with absence and myoclonic seizures in a double-blind placebo-controlled Phase 3 trial. European Academy of Neurology annual meeting 2015; Abstract # 1362
  3. Fycompa, Summary of Product Characteristics (updated September 2014) http://www.medicines.org.uk/emc/medicine/26951/
  4. Rogawski M et al. Revisiting AMPA receptors as an antiepileptic drug target. Epilepsy Currents 2011;11:56-63
  5. Web MD. Epilepsy Health Centre. http://www.webmd.com/epilepsy/epilepsy-seizure-what-to-do-in-an-emergency  Accessed May 2015
  6. Epilepsy Action. Generalised seizures. https://www.epilepsy.org.uk/info/seizures/generalised-seizures.  Accessed May 2015
  7. Steinhoff B et al. Efficacy and safety of adjunctive perampanel for the treatment of refractory partial seizures: A pooled analysis of three phase III studies.  Epilepsia 2013;54:1481-89
  8. French J et al. Refractory Epilepsy;Clinical Overview. Epilepsia 2007: 48 (Suppl1) 3-7
  9. French J et al. Adjunctive Perampanel RCT for PGTC seizures. Association of British Neurologists annual meeting 2015; Abstract #53141
  10. Epilepsy in the WHO European Region: Fostering Epilepsy Care in Europe. http://www.ibe-epilepsy.org/downloads/EURO%20Report%20160510.pdf (accessed June 2014)
  11. Pugliatti M et al. Estimating the cost of epilepsy in Europe: A review with economic modeling. Epilepsia 2007:48(12):2224-33.

Data di preparazione: giugno 2015
Codice lavoro: Perampanel-UK2193


FONTE Eisai