Il CEO di Arcelik ha partecipato al Climate Action and Green Competitiveness Event organizzato dal Gruppo della Banca mondiale

23 Nov, 2015, 10:36 GMT Da Arcelik Group

WASHINGTON, November 23, 2015 /PRNewswire/ --

"La sostenibilità non è più soltanto qualcosa che è bello avere. È anche un modello di business redditizio"

Hakan Bulgurlu, CEO di Arçelik Group - società che controlla il marchio Beko - è intervenuto al primo incontro sulla Green Competitiveness organizzato dal Gruppo della Banca mondiale. Le discussioni miravano ad affrontare il problema del cambiamento climatico a livello globale e a sviluppare soluzioni per la riduzione delle emissioni di carbonio e per il miglioramento della competitività.

     (Foto: http://photos.prnewswire.com/prnh/20151120/289798 )
Gli interventi degli esperti sono stati moderati da Alexios Pantelias, Global Lead for Green Competitiveness, Trade & Competitiveness Global Practice, Gruppo della Banca mondiale. Sono intervenuti anche i seguenti relatori: Andrew Steer, Presidente e CEO del World Resources Institute Anabel Gonzalez, Senior Director della Trade & Competitiveness Global Practice, Gruppo della Banca mondiale.

Hakan Bulgurlu ha dichiarato: "Il mondo sta diventando sempre più popoloso e urbanizzato, con la conseguenza che la domanda di energia, cibo e acqua aumenta. Per far fronte al cambiamento climatico è necessaria un'azione collettiva e la solidarietà dei rappresentanti dei settori pubblico e privato a livello mondiale. Le imprese che hanno incluso le politiche sul cambiamento climatico nelle loro strategie e che hanno adattato i loro modelli di business per essere in linea con un'economia meno basata sul carbonio, al contempo perseguendo i nuovi Obiettivi di sviluppo sostenibile per il 2030, potranno contare su una posizione vincente e ne guadagneranno in competitività. I pionieri dei prodotti e delle pratiche sostenibili conquisteranno quote di mercato e otterranno i risparmi maggiori".

"Vogliamo sempre essere l'elemento rivoluzionario del nostro settore. Abbiamo rivisto la nostra tabella di marcia per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. Migliorare il ciclo di vita dei prodotti è il nostro nuovo modo di fare business. Il nostro obiettivo non è solo quello di ridurre al minimo l'impatto ambientale dei nostri prodotti, ma anche di aumentare l'energia e l'efficienza dei materiali, dalla fornitura alla distribuzione. Ogni anno, stanziamo ingenti fondi per la progettazione di prodotti che mirano all'efficienza energetica e idrica. La lavastoviglie che utilizza solo 5,5 litri di acqua è  uno dei nostri migliori esempi".

Bulgurlu ha affermato: "Si prevede che la domanda di elettrodomestici aumenterà rapidamente nei prossimi anni, come conseguenza della crescita del PIL e dell'urbanizzazione. Si prevede che tra il 2010 e il 2030 il numero di frigoriferi installati aumenterà del 70%: la maggior parte della domanda proverrà da Paesi non membri dell'OCSE. Un maggior numero di elettrodomestici ad alta efficienza energetica non solo offre grandi vantaggi ai consumatori, ma aiuta anche a ridurre le emissioni di gas serra".


Arçelik promuove anche l'attuazione di misure per l'efficienza energetica attraverso gli impegni internazionali. L'azienda sostiene le nuove tecnologie emergenti e l'introduzione di norme e direttive nei mercati in via di sviluppo, in collaborazione con gli organismi di regolamentazione. Arçelik partecipa all'iniziativa SE4ALL. Sosteniamo l'Efficient Appliances and Equipment Global Partnership Program dell'UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente) in Sud Africa e Thailandia.

Per informazioni: http://www.arcelikas.com , http://www.beko.com

https://live.worldbank.org/climate-action-green-competitiveness

FONTE Arcelik Group