Il primo evento di brachiterapia di Roma sottolinea l'importanza dei trattamenti di precisione nella cura del cancro

11 Mag, 2010, 07:00 BST Da Nucletron

ROMA, May 11, 2010 /PRNewswire/ --

- Il convegno segue il lancio della campagna e del nuovo sito web sulla brachiterapia

Il primo convegno di brachiterapia con sede a Roma si è svolto venerdì 7 maggio all'Università Cattolica del Sacro Cuore, presso la facoltà di medicina e chirurgia del Policlinico Universitario "A. Gemelli". Il meeting ha riunito un gruppo internazionale di stimatissimi specialisti impegnati in prima linea nella lotta contro il cancro.

All'evento ha preso la parola il professor Vincenzo Valentini, dirigente medico delle Unità Operative Complesse dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, che ha affermato che i tre vantaggi principali della brachiterapia consistono nel modo in cui questa cura si presta a essere guidata durante il trattamento, controllata nelle dosi e ridotta al minimo per quanto riguarda l'esposizione alle radiazioni.

"L'obiettivo di questa terapia, oltre alla cura del paziente, è preservarne gli organi e le funzioni", ha aggiunto il professor Valentini. "Con la brachiterapia, la qualità della vita del paziente viene preservata".

L'incontro, uno scambio scientifico tra gli esperti dell'Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica e i colleghi della Società Europea di Radioterapia Oncologica, ha avuto come obiettivo la discussione di pratiche di successo in Italia ed Europa, allo scopo di formulare le migliori opzioni di cura possibili per i pazienti. Il convegno di Roma è stato principalmente incentrato sull'applicazione della brachiterapia nella cura dei tumori prostatici, testa-collo e ginecologici.

Questo evento segue il lancio ufficiale della campagna sulla brachiterapia dal titolo "Perché la vita va vissuta", che punta ad accrescere la consapevolezza in materia di brachiterapia come efficacissima forma di radioterapia ad alta precisione nella cura contro il cancro.

Rispetto ad altre forme di radioterapia, come la radioterapia a fasci esterni (EBRT), la brachiterapia è in grado di fornire la dose necessaria di radiazioni nell'arco di un periodo di trattamento di gran lunga più breve. Nella cura del tumore alla prostata, ad esempio, i normali tempi di trattamento, che possono arrivare fino a sette settimane con la radioterapia EBRT, si riducono ad appena uno o due giorni con la brachiterapia.

Inoltre, la precisione con cui vengono emesse le radiazioni riduce il rischio di inutili danni a tessuti e organi sani in prossimità del tumore, favorendo così la riduzione di effetti collaterali.

La campagna invita le persone affette da tumore, nonché il personale medico che si occupa di questi pazienti, a visitare il nuovo sito web aboutbrachytherapy.com per accedere a informazioni che, unitamente ai consigli dei loro specialisti, possono aiutare questi soggetti prendere decisioni consapevoli sui trattamenti a cui sottoporsi.

La campagna "Perché la vita va vissuta" e il sito

http://www.aboutbrachytherapy.com sono sovvenzionati da Nucletron.

Note per gli editori

Informazioni la brachiterapia

La brachiterapia è una terapia di radiazioni ad alta precisione, in cui la fonte delle radiazioni utilizzate per neutralizzare le cellule tumorali e ridurre la neoplasia è posizionata dentro o vicino al tumore stesso. La brachiterapia rappresenta un'opzione terapeutica precisa, altamente efficace e ben tollerata, adattabile alle esigenze dei singoli pazienti. Grazie a quest'approccio di precisione, la brachiterapia consente allo specialista di concentrare un'alta dose di radiazioni in un'area limitata riducendo al minimo i danni arrecati a tessuti e organi sani in prossimità del tumore, nel corso di un periodo di cura più breve.

Informazioni su Nucletron

Nucletron offre soluzioni di radioterapia all'avanguardia per la cura del cancro che rispondono alle mutevoli esigenze di pazienti, del personale medico che si occupa delle persone malate e degli operatori sanitari di tutto il mondo. Nucletron è leader indiscusso nel campo della brachiterapia, un'opzione terapeutica ad alta precisione, di grande efficacia e ben tollerata offerta dagli operatori sanitari e adattata ai bisogni dei singoli pazienti. Collaboriamo con équipe cliniche per sviluppare e migliorare continuamente una serie innovativa di prodotti integrati, software e servizi che assicurino eccellenti esiti nella cura dei pazienti. Nucletron, con sede centrale a Veenendaal, nei Paesi Bassi, si avvale della collaborazione di oltre 500 dipendenti, dispone di uffici dislocati in 15 paesi e distribuisce i suoi prodotti in oltre 100 paesi nel mondo. Per ulteriori informazioni sulle nostre soluzioni sanitarie, visitare il sito http://www.nucletron.com.

Per maggiori informazioni, o per fissare interviste con il dott. Marco Amatteis o con il prof. Vincenzo Valentini, contattare:

Gina Dellios, GD Communication, membro dell'Health Collective Network, gina@gdcommunication.com, tel: +33(0)6-80-59-78-35

Dott. Marco Amatteis, marco.amatteis@it.nucletron.com, tel: +39(0)39322848-26 presso Nuclital Srl Italia

FONTE Nucletron