Il segmento delle confezioni in plastica di beni di consumo da 2 miliardi di dollari USA sta per essere scosso dall'ingresso nel mercato dei poliesteri della società dell'Oman con investimenti per 300 milioni di dollari USA

17 Set, 2007, 13:00 BST Da Octal Holding and Co. SAOC

MUSCAT, Oman, CINCINNATI, e LONDRA, September 17 /PRNewswire/ --

Una società con sede nell'Oman, la Octal Holding and Co. SAOC (www.octalglobal.com), è pronta a dare uno scossone al settore degli imballaggi in plastica rigida trasparente, con un impianto di produzione integrato per il PET e per i fogli in APET, con inizio della produzione da maggio 2008.

L'annuncio della Octal, diffuso a Cincinnati in occasione della 17esima conferenza annuale SPE Thermoforming nel Duke Energy Convention Center, stand 135, viene in risposta alle chiare tendenze di crescita di imballi per alimenti e del maggiore uso che si fa di imballi rigidi trasparenti per i prodotti destinati al mercato consumer.

"L'APET ha conosciuto una crescita sostenuta come materiale da imballaggio", ha dichiarato William J. 'Joe' Barenberg, CEO della Octal, dal suo ufficio che si trova nella sede per le vendite globali della società a Dallas, Texas. "Tuttavia la mancanza di una capacità produttiva affidabile e inefficienze nella produzione e nella logistica per la consegna dei prodotti finiti, hanno impedito che la crescita si sviluppasse liberando tutto il potenziale.

"È nostra intenzione offrire fogli in APET di prima qualità e affidabili ai nostri partner per la termoformatura, ai partner del marchio e ai rivenditori in modo da consentirgli di raggiungere i livelli più elevati di produttività e redditività. In questo modo si riuscirà a migliorare in modo incredibile l'economia degli imballi rigidi trasparenti in APET e si faciliterà il passaggio all'APET in quelle applicazioni nelle quali risulta essere il materiale più idoneo, ma dove fino ad ora i costi ne hanno precluso l'utilizzo."

Octal, che ha iniziato le proprie attività da dicembre 2006, offre fogli in APET di qualità superiore, con un controllo più efficace dello spessore, in grado di ridurre i costi delle materie prime per i termoformatori, con un conseguente incremento della produttività. Quando le variazioni dello spessore sono inferiori all'uno percento, i produttori di imballaggi possono prevedere con esattezza il numero di contenitori che possono produrre per tonnellata di fogli APET. "Inoltre questo significa che non devono preoccuparsi di imprevedibili punti sottili, consentendo così una ulteriore riduzione dello spessore dei fogli in modo da poter risparmiare sui costi", ha dichiarato Barenberg. "Se si considerano tutti questi elementi, i risparmi possono oscillare dal 3 all'8 percento."

Le attrezzature personalizzate e di avanguardia utilizzate da Octal garantiscono che le bobine siano utilizzabili per intero, a partire dallo strato esterno fino al centro. Il risultato finale è un foglio in APET con un controllo migliore dello spessore, lucido e trasparente, che consente di ridurre i tempi dei cicli, di avere una produzione più elevata, con una migliore qualità dei contenitori finiti e costi più contenuti.

L'impianto di produzione della società è il primo ad essere sviluppato in modo da essere completamente dedicato alla produzione dell'APET, con la copertura dell'intero ciclo, dalla resina al foglio. Si tratta di una tendenza che va in senso contrario a quanto esiste nel settore, in cui le resine preparate in modo specifico per l'imbottigliamento di bevande, sono anche utilizzate per la termoformatura.

Grazie al suo impianto che è nelle adiacenze del porto di Salalah, a Salalah, Oman, la Octal occupa una posizione ideale sulle rotte commerciali che uniscono oriente e occidente, con distribuzione globale veloce ed efficiente. I fogli di APET possono essere consegnati in ogni porto del mondo con tempi di consegna che vanno dai 12 ai 18 giorni. Gli uffici per la distribuzione, la vendita e l'assistenza clienti si trovano negli Stati Uniti, in Europa e in Asia.

Octal è arrivata sul mercato alla fine del 2006, con una capacità produttiva pari a 20.000 tonnellate. La capacità produttiva aumenterà di altre 10.000 tonnellate a settembre 2007. Seguirà quindi a maggio 2008 un nuovo complesso gemello per il PET e I fogli in APET, metterà a disposizione altre 300.000 tonnellate di capacità produttiva per i fogli in APET. Una volta raggiunto questo livello, la Octal sarà diventata cinque volte più grande del secondo produttore di fogli di APET e il più grande produttore di PET nella regione del Golfo. La Octal sta investendo più di 300 milioni di dollari USA nella tecnologia proprietaria e nelle linee di produzione personalizzate per la produzione di pellicole rigide in PET e APET. Questa capacità produttiva rappresenta quasi il 20 percento della produzione totale del settore di fogli in APET, e mette a disposizione dei produttori una fonte di approvvigionamento garantita, in modo che possano convertire l'intera produzione di soluzioni di imballaggio.

"Tutto il nostro processo, dalle materie prime ai rotoli di fogli di APET finiti, è stato sviluppato tenendo presenti i termoformatori", ha affermato Barenberg. "La nostra strategia si basa sulla razionalizzazione del processo di produzione, nell'offerta di un livello di efficienza che consente di contenere i costi dei termoformatori e dei confezionatori, e sulla creazione di fogli con i quali realizzare imballaggi esteticamente gradevoli. Il nostro approccio affronta i problemi che hanno impedito l'espansione su vasta scala dell'APET come materiale per gli imballaggi. Entro metà 2008, la Octal realizzerà un fatturato pari a 500 milioni di dollari USA all'anno, come base per raddoppiare la propria capacità entro 20 mesi."

L'attenzione posta dalla Octal sui fogli in APET viene in risposta alle tendenze globali degli stili di vita dei consumatori che hanno fatto crescere la domanda confezioni e al maggiore bisogno da parte del settore di quantità maggiori e di una riduzione dei costi. I fogli in APET sono il materiale con il più alto tasso di crescita nel settore degli imballaggi in plastica rigida trasparente per alimenti e prodotti destinati al mercato consumer. Vengono lavorati dai termoformatori e dalle marche, e la maggior parte delle confezioni in plastica trasparente vengono utilizzate per confezione alimenti freschi e latticini, dove le proprietà di barriera nei confronti dell'ossigeno ne fanno la scelta ideale e naturale. Si sta anche facendo rapidamente strada nel mercato delle tazze e dei bicchieri per le bevande fredde. Il resto viene utilizzato per il confezionamento di prodotti destinati al mercato consumatori in rapida ascesa quali giocattoli, prodotti elettronici, e ferramenta. L'APET sta sostituendo il PVC e i polimeri stirenici, favorito nelle nuove applicazioni nelle quali la sua trasparenza, lucidità e la rigidità meccanica lo rendono il materiale ideale per beni nei quali è necessario sia proteggere il prodotto, che creare un impatto quando vengono disposti sugli espositori.

La domanda globale di APET si è tradotta in un fatturato globale pari a circa 2,25 miliardi di dollari USA nel 2006. La programmazione dei notevoli e continuativi investimenti della Octal risponde alla crescente domanda di questo materiale, e non lascia stupiti la sicurezza che la società ripone nel proprio successo.

John Maxwell, vice presidente vendite della Octal, ha aggiunto: "I nostri clienti per la termoformatura hanno bisogno di un fornitore che rappresenti un valore aggiunto tecnico e che sia in grado di aiutarli a ridurre i costi e possa sostenere le innovazioni. La Octal offre un prodotto che gli permette di essere più innovativi sia nel design che nella riduzione dei costi."

Commentando sull'impegno assunto dalla società di diventare un fornitore globale, Barenberg ha aggiunto: "I confezionatori, sia che dispongano di una sola sede operative o operino in modo globale, hanno bisogno di un partner che sia pronto a rispondere alle loro esigenze dimensionali, un fornitore, che con una sola telefonata sia in grado di fornire il prodotto e una soluzione per i servizi in una destinazione singola o in più destinazioni nel mondo. In un momento in cui gli imballaggi in APET stanno conquistando fette di mercato di altri polimeri, la nostra è l'unica società a realizzare investimenti notevoli a supporto dell'APET. Siamo un produttore di alta qualità in un settore in rapida crescita, nutriamo fiducia nel nostro ruolo a sostegno degli utenti di imballaggi su grande scala, in modo da favorire le loro iniziative globali e le ambizioni di crescita."

Per informazioni sui prodotti e relative alle vendite, contattare info@octalglobal.com; oppure telefonare allo +1-972-985-4370.

Octal Holding SAOC (www.octalglobal.com), fondata nel 2006, sta rapidamente diventando il maggiore produttore mondiale di fogli in APET, mettendo a disposizione di marchi e dell'industria del confezionamento un controllo più preciso dello spessore, lucido e trasparente per confezioni in plastica rigida. La società sta creando uno standard di riferimento per le confezioni in APET grazie alla sua tecnologia brevettata e ai processi proprietari, grazie ai rigidi controlli sullo spessore e ridotte tolleranze. I fogli in APET della Octal consentono cicli di lavorazione più rapidi, una produttività più elevata, una migliore qualità delle confezioni finite e costi più contenuti. Gli impianti di produzione all'avanguardia sono localizzati in Medio Oriente, e gli uffici vendite e assistenza clienti si trovano negli Stati Uniti, in Europa e in Asia.

Sito Internet: http://www.octalglobal.com

FONTE Octal Holding and Co. SAOC