Il summit dell'anno sui trasporti si terrà a Leipzig

24 Apr , 2008, 12:30 BST Da International Transport Forum

BERLINO, April 24 /PRNewswire/ -- L'incontro annuale dell'International Transport Forum (ITF) si terrà a Leipzig. La città è stata anche designata quale sede permanente per questo importante incontro al vertice sui trasporti. Quest'anno, i Ministri dei Trasporti ed altri esponenti di rilievo provenienti da 51 paesi si riuniranno per discutere sul tema "Trasporti ed energia: La sfida del cambiamento climatico". Altre questioni sul tappeto saranno efficienza energetica, mutamento comportamentale nel trasporto passeggeri e riduzione delle emissioni di CO2 nel trasporto merci e nelle economie emergenti.

"La Germania ospiterà il prossimo summit sui trasporti, il più importante dell'anno", ha affermato il Segretario Generale dell'International Transport Forum Jack Short, nel corso della presentazione del programma del Forum 2008 tenutasi giovedì a Berlino, insieme al Ministro dei Trasporti tedesco, Wolfgang Tiefensee. Il Forum con tema "Trasporti ed energia: La sfida del cambiamento climatico" si svolgerà tra il 28 e il 30 maggio a Leipzig, scelta anche quale sede permanente dell'ITF, ha confermato Short.

L'ITF e il suo ruolo nel mondo

È sempre maggiore l'esigenza di discutere le possibili soluzioni a queste problematiche a livello mondiale. Grazie alla sua lunga tradizione di hub per i trasporti e centro di scambi internazionali, l'ITF assumerà per trasporti ed energia un ruolo simile a quello ricoperto dal summit di Davos per l'economia, colmando il vuoto esistente a livello internazionale. Tra gli eminenti oratori al forum si segnalano: Angela Merkel, Cancelliere della Repubblica Federale di Germania; Dott. Rajendra Pachauri, Presidente, UN IPCC; Yvo de Boer, Segretario Esecutivo della Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici; Thomas Enders, CEO di Airbus; Thierry Morin, CEO di Valeo; Hartmut Mehdorn, CEO di Deutsche Bahn e Nobuo Tanaka, Direttore Esecutivo dell'International Energy Agency.

Piattaforma per la costruzione del consenso globale

"La costituzione di una piattaforma globale nel settore mobilità e trasporti è essenziale per la politica, l'industria e la società civile", ha dichiarato il Segretario Generale dell'International Transport Forum. "In questa sede e con questa piattaforma si tenterà di costruire un consenso globale sulle sfide che il settore si appresta ad affrontare".

Come migliorare l'efficienza energetica ed ottenere un trasporto a bassa emissione di carbonio negli stati membri sarà uno degli interrogativi esaminati nel corso della tre gironi. Altre questioni affrontate saranno: efficienza energetica, mutamento comportamentale nel trasporto passeggeri e riduzione delle emissioni di CO2 nel trasporto merci e nelle economie emergenti. Secondo Short, "rispondere a queste problematiche non è facile", come indicato anche dal dibattito attuale sui biocombustibili. "Tuttavia, solo attraverso un accordo comune sulle raccomandazioni e soluzioni da adottare, si possono affrontare le sfide poste dai mutamenti climatici nel settore dei trasporti. Per questo motivo il summit dell'anno sui trasporti è l'International Transport Forum 2008.

L'International Transport Forum, nell'ambito dell'OCSE, è l'organizzazione che ha sostituito l'ECMT (European Conference of Ministers of Transport), fondata nel 1953. L'organizzazione con direzione generale a Parigi comprende al momento 51 stati membri, tra cui tutti i membri dell'OCSE.

    
    Per ulteriori informazioni, contattare:

    Direttore delle comunicazioni
    Michael Zirpel
    Tel. +33-1-45-24-95-96
    e-mail: michael.zirpel@oecd.org

    Indirizzo:
    2 rue André Pascal
    F-75775 Paris Cedex 16
    Fax +33-1-45-24-13 -2/97-42

FONTE International Transport Forum