Il team investigativo dell'ONU per l'Oil For Food (Petrolio in cambio di cibo) entra a far parte di Diligence Inc.

09 Set, 2005, 05:00 BST Da Diligence Inc.

WASHINGTON, September 9 /PRNewswire/ -- Diligence Inc., principale società di informazioni aziendali, debita dilingenza, per la sicurezza e consulenza sui rischi da il benvenuto a sette membri del team investigativo sulla corruzione e sulle frodi della World Bank Group e della commissione Volcker Commission (Indagine ONU Oil for Food - Petrolio in cambio di cibo).

(Logo: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20050908/DCTH003LOGO )

Il Presidente di Diligence, Rick Burt ha commentato che "con l'acquisizione di questo team leader nel settore, Diligence occuperà una posizione privilegiata da cui offrire i propri servizi ad aziende nazionali e internazionali, alla difesa, e a banche multilaterali di sviluppo per investimenti. I nuovi membri di Diligence Inc. saranno di aiuto nel condurre indagini in tutto il mondo, mettendo a disposizione l'esperienza che hanno acquisita nelle aree a elevato rischio." Ha inoltre dichiarato che il team mette a disposizione del gruppo "capacità di consulenza mirate e specifiche per imprese, istituzioni finanziarie e imprenditori che cercano di contenere gli effetti di frodi, corruzione e delle potenziali sanzioni legali."

Il nuovo team Diligence è stato creato come parte dell'unità investigativa sulle frodi e sulla corruzione della World Bank, creata dall'allora presidente James Wolfensohn. I membri più importanti del team vennero in seguito scelti dall'ex capo della Fed Paul Volcker, per assisterlo nelle sue indagini su funzionari dell'ONU nello scandalo Oil for Food (Petrolio in cambio di cibo) e hanno svolto un ruolo chiave nel trovare prove che hanno dimostrato la corruzione dell'ex direttore esecutivo del programma Oil for Food (Petrolio in cambio di cibo) dell'ONU.

Lo staff misto World Bank/ONU acquisito da Diligence è guidato dal nuovo amministratore delegato Glenn T. Ware. Ware è un avvocato internazionale e esperto in corruzioni transnazionali, che ha svolto un ruolo chiave nel mettere a punto la forza investigativa all'interno del World Bank Group. Inoltre, Ware è stato consulente di primo piano con i vertici della World Bank e ha offerto i propri servizi in relazione alle problematiche connesse ai cambiamenti interni (tra cui i programmi di trasparenza finanziaria e di trasparenza volontaria), in relazione ai sistemi sanzionatori e di interdizione, e sulle politiche per combattere la corruzione. Ware, laureatosi in legge a Harvard, ha in precedenza lavorato presso il Dipartimento della difesa degli Stati Uniti.

Ware sarà assistito da W. Michael Kramer, un ex pubblico ministero specializzato in criminalità organizzata del Dipartimento di giustizia e noto esperto in frodi e corruzione. Oltre ad occuparsi dei casi più delicati per conto della World Bank e della commissione Volcker, Kramer è considerato un'autorità nel campo delle indagini sulla corruzione e sulle frodi per imprese nazionali e internazionali. Egli è anche uno degli autori e dei curatori dell'ACFE's Fraud Examiner's Manual (Manuale dell'investigatore di frodi dell'ACFE - Associazione di investigatori di frodi certificati), oltre ad avere al suo attivo la produzione di molti articoli e materiali da utilizzare nella formazione.

Al fianco di Ware in qualità di consulente ci sarà anche David Wolfe, un pioniere riconosciuto a livello nazionale nella contabilità utilizzata nelle indagini e nei procedimenti legali. Wolfe ha lavorato nella commissione Volcker in qualità di contabile legale senior e ha svolto complesse indagini legali a livello internazionale per conto della World Bank e delle unità legali delle società contabili internazionali delle Big Four (le quattro grandi banche inglesi). Inoltre, Patrick Kelkar entra a far parte di Diligence in qualità di Direttore associato. È un esperto investigatore che ha già lavorato con la commissione Volcker e come investigatore anche presso la World Bank e PricewaterhouseCoopers.

Tra l'altro personale della World Bank che entrerà in Diligence ci sono Christine Skelton, Program Manager, con esperienza in casi delicati di debita diligenza. Skelton è stata una delle artefici della realizzazione e della personalizzazione del database sulle frodi e sulla corruzione per l'unità investigativa della World Bank.

Rena Harper e Nada Bouari completano il personale acquisito da Diligence. Harper ha lavorato nel dipartimento etiche interne della banca e nell'unità investigativa nel ruolo di analista e consulente per il programma di Trasparenza volontaria. Bouari ha ricoperto il ruolo di analista investigativa presso la World Bank e di investigatore presso la commissione Volcker.

Sito Internet: http://www.diligencellc.com

FONTE Diligence Inc.