Il Tribunale italiano si pronuncia a favore di Anheuser-Busch

03 Giu, 2005, 10:15 BST Da Anheuser-Busch

ST. LOUIS, June 3 /PRNewswire/ --

- Il Tribunale di Roma cancella tre marchi commerciali di un produttore di birra Ceco

Un Tribunale italiano ha emesso una sentenza a favore di Anheuser-Busch, ordinando la cancellazione di tre marchi commerciali registrati in Italia, di proprietà del produttore di birra Ceco, Budejovicky Budvar. La sentenza ordina la cancellazione di due marchi Budweiser Budbrau e di un marchio Budweiser Budvar. Sebbene esista la possibilità di presentare appello a questa sentenza, la decisione del Tribunale ha comunque effetto immediato.

La sentenza è coerente con quella già pronunciata dalla Corte di Cassazione italiana nel Settembre 2002, in virtù della quale si ordinava a Budejovicky Budvar di sospendere l'uso dei marchi "Budweiser" e "Bud" per identificare la propria birra.

"Si tratta di un'altra sentenza degna di nota, presa a favore di Anheuser-Busch, la quale potrebbe rappresentare un forte precedente per altri casi analoghi in Europa," ha dichiarato Steve Burrows, CEO e Presidente di

Anheuser-Busch International, Inc. "Annullando un altro gruppo di marchi Budejovicky Budvar, il Tribunale di Roma ha consolidato il nostro uso esclusivo dei termini "Bud" e "Budweiser" in Italia."

La sentenza del Tribunale italiano segue a ruota un'altra sentenza precedente pronunciata all'inizio dell'anno da una commissione del WTO, istituita per la risoluzione delle controversie, la quale ha dichiarato che i marchi precedenti sostituiscono generalmente successive indicazioni geografiche. Di conseguenza, questa sentenza impedisce a Budejovicky Budvar di contare sulla registrazione di Budejovicky Pivo per giustificare l'uso del termine "Budweiser" in tutta l'Unione Europea.

Anheuser-Busch (NYSE: BUD) è titolare delle registrazioni nazionali di "Budweiser" o "Bud" in 20 dei 25 paesi dell'Unione Europea, regione nella quale vende il 31% del suo volume estero di birra.

Sito web: http://www.anheuser-busch.com

FONTE Anheuser-Busch