Il tribunale prosegue nel congelamento dei beni di Lycourgos Kyprianou

31 Lug, 2005, 04:56 BST Da Greenberg Traurig LLP

NEW YORK, July 31 /PRNewswire/ -- L'onorevole Hadjiyianni del tribunale distrettuale di Nicosia ha continuato ad applicare ordinanza di congelamento ottenuto dai Trustees dell'AremisSoft Liquidating Trust, dei beni in tutto il mondo possedute da Lycourgos Kyprianou, comprese le persone e le società affiliate o associate. Il tribunale ha anche rifiutato le richieste di Lycourgos Kyprianou e degli altri accusati di annullare parti dell'ordinanza.

Il giorno prima, senza alcun preavviso ai legali della AremisSoft Liquidating Trust, Lycourgos Kyprianou e gli altri accusati hanno cercato di ottenere una sospensiva delle parti dell'ordinanza in cui si richiedeva di conservare documenti e informazioni relativi alle richieste della AremisSoft Liquidating Trust. Oggi, dopo aver ascoltato le tesi della AremisSoft Liquidating Trust, il tribunale ha ribadito la decisione presa lo scorso venerdì di proibire a Lycourgos Kyprianou e agli altri accusati di distruggere i documenti interessati. Il tribunale emetterà un'ordinanza scritta la prossima settimana.

Oggi, in tribunale nessuno degli accusati ha presentato memorie difensive per iscritto nè hanno contestato la prosecuzione dell'ordinanza di congelamento. Il tribunale ha ordinato a Lycourgos Kyprianou e agli altri accusati di presentare ai legali dell'AremisSoft Liquidating Trust tutta la documentazione e le informazioni pertinenti entro 16 giorni dall'emissione del verdetto una volta completate le udienze sull'ordinanza, che sono programmate per gli inizi di settembre 2005. In quella data, Lycourgos Kyprianou dovrà rivelare l'esistenza e la collocazione dei propri beni.

La decisione del tribunale rappresenta un'ulteriore vittoria della AremisSoft Liquidating Trust perché rappresenta un passo in avanti nel risarcimento dei danni che Lycourgos Kyprianou ha causato agli oltre 6.000 beneficiari dell'AremisSoft Liquidating Trust.

L'ordinanza provvisoria emessa il 21 luglio 2005 ha congelato i beni di Lycourgos Kyprianou e degli altri accusati in tutto il mondo, a seguito del ruolo giocato in una delle maggiori frodi internazionali che ha causato la perdita di 500 milioni di dollari a investitori che erano azionisti della AremisSoft Corp. Questa settimana il tribunale ha concesso altre ordinanze che permettono alla AremisSoft Trustees di agire nei confronti di alcune società non-domiciliarie che rappresentavano Lycourgos Kyprianou e che sono state usate nella presunta frode ai danni della AremisSoft Corporation e dei suoi azionisti; tali ordinanze hanno esteso quella di congelamento del 21 luglio 2005 e le altre ingiunzioni alle altre società; e inoltre hanno posto sotto sequestro le azioni nominalmente possedute da Hermione Kyprianou nella società L & N Kyprianou Estates, Ltd.

In un recente sviluppo, è stata diffusa la notizia che questa settimana, anche un altro accusato inseme a Kyprianou, Pavlos Meletiou, un ex auditor della AremisSoft Corp. e partner della sede di Nicosia di Savvides & Associates, è stato espulso con provvedimento permanente dalla Società dei Ragionieri di Cipro in relazione al ruolo giocato nella frode ai danni della AremisSoft.

La AremisSoft Corporation, che era una multinazionale del software quotata negli Stati Uniti al NASDAQ, è stata vittima di una frode ai suoi danni da parte di Kyprianou, ex presidente e CEO della AremisSoft, e di altri che hanno ordito la frode insieme a lui. Nella richiesta presentata da AremisSoft Trustees sono stati individuati più di 100 milioni di dollari americani rappresentati da proventi derivanti da scambi illeciti di azioni della AremisSoft con Lycourgos Kyprianou e altri 30 milioni di dollari americani che si ritiene siano stati sottratti illecitamente alla AremisSoft.

Il Trust per la liquidazione della AremisSoft è stato creato nel 2002 a seguito dell'ordinanza emessa dall' Onorevole Joel A. Pisano del tribunale distrettuale degli Stati Uniti presso il distretto del New Jersey al fine di eseguire ricerche e trattare le richieste di risarcimento e di recupero avanzate dagli ex-azionisti della AremisSoft Corp.

Sito Web: http://www.gtlaw.com

FONTE Greenberg Traurig LLP