INHOPE e Microsoft formalizzano la loro collaborazione per affrontare il problema dei contenuti illegali in Internet e promuovere la sicurezza in linea

25 Apr , 2006, 14:00 BST Da Microsoft Corporation

LONDRA, April 25 /PRNewswire/ --

- Il protocollo di intesa tra INHOPE e Microsoft apre la strada a finanziamenti, formazione e licenze software.

La International Association of Internet Hotlines (INHOPE) e Microsoft Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) hanno annunciato oggi un accordo per garantire il supporto finanziario da parte di Microsoft per la rete di hotline di INHOPE, diffusa nel mondo, per i prossimi due anni, insieme all'impegno per la erogazione di formazione per esperti tecnici e la fornitura di software. Il protocollo di intesa definisce una cornice cooperative per la lotta alla proliferazione dei contenuti illegali in linea e sarà di aiuto nella creazione di un ambiente legale sicuro per gli utilizzatori di Internet. Questo accordo arriva dopo sei anni di stretta collaborazione tra INHOPE e Microsoft.

(Logo: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20000822/MSFTLOGO )

Fondata nel 1999 nell'ambito del Programma di Azione per Internet più Sicura della Commissione Europea, INHOPE costituisce una punta all'avanguardia nella lotta ai contenuti illegali. Grazie a una rete di 25 hotline nazionali in 23 paesi nel mondo, è possibile denunciare contenuti che si sospetta siano illeciti, presenti in Internet. Le hotline svolgono indagini a seguito delle denunce ricevute, e qualora vengano individuate contenuti illegali, le hotline ne rintracciano la fonte. Soltanto nel 2005, le hotline di INHOPE hanno ricevuto oltre 534.000 denunce. Nel corso dell'anno si è registrato un aumento costante, con oltre 40.000 persone che hanno presentato denunce nella seconda metà del 2005, e con una crescita del 16%. Delle denunce che hanno portato alla scoperta di illeciti, il 28% era relativa a pornografia infantile, con un altro 7% rappresentato da corruzione di minori, traffico di bambini e turismo a scopo sessuale. Nel corso del 2005, oltre 60.000 denunce sono state trasmesse agli ISP dalla rete INHOPE, e altre 65.000 denunce sono state invece trasmesse agli enti nazionali e internazionali preposti al rispetto della legge per poter procedere ad altre azioni e a ulteriori indagini.

"La presenza di contenuti illegali in Internet - pornografia infantile e siti che istigano all'intolleranza religiosa e razziale - sono problemi che nessuna organizzazione può combattere da sola. Quando i cittadini denunciano alle rispettive hotline nazionali siti illegali, spesso il problema ha le sue origini oltre i confini nazionali, e quindi una maggiore diffusione geografica di INHOPE, significa essere più pronti a affrontare questo tipo di problemi," ha dichiarato Cormac Callanan, CEO di INHOPE. "La giornata odierna è una pietra miliare significativa nei rapporti tra INHOPE e Microsoft. Questo protocollo di intesa rappresenta la formalizzazione di un rapporto che è stato molto forte per molti anni. Siamo impazienti di passare ad una fase nuova di questo rapporto e di rafforzare il vincolo di collaborazione con Microsoft per le problematiche collegate alla sicurezza in Internet nel futuro."

Nell'ambito di quanto previsto dal protocollo di intesa, Microsoft EMEA fornirà una somma a sei cifre, il cui importo non è stato rivelato, come garanzia, in modo che la Commissione europea possa sostenere finanziariamente INHOPE. Questa garanzia è necessaria per poter avere un finanziamento anticipato da parte della Commissione europea per altri due anni. Microsoft si è anche impegnata a finanziare la formazione del personale di INHOPE. La formazione prevista si baserà sul programma già finanziato da Microsoft destinato al personale di 18 hotline nel 2005 e avrà come oggetto la tracciatura avanzata dei siti Internet e i rapporti con i media. Si tratta di aree che sono entrambi critiche per l'efficacia delle hotline e per il mantenimento di buone pratiche. Inoltre, le hotline di INHOPE idonee riceveranno licenze software di Microsoft(R) Office gratuitamente. Al momento, già 17 delle 25 hotline hanno ricevuto licenze software Microsoft di programmi quali Office, Windows(R) e SQL Server(TM) per un valore pari a EUR 300.000,00.

"Siamo estremamente contenti di poter collaborare con INHOPE. Le hotline in Internet ricoprono un ruolo critico per quanto riguarda la sicurezza in linea, poichè permettono agli utenti di denunciare contenuti illegali," ha detto Tim Cranton, direttore dei Programmi per l'applicazione della sicurezza a Internet, Questioni legali e societarie presso Microsoft Corp. "Microsoft ha assunto l'impegno di sostenere la missione di INHOPE volta a supportare e potenziare l'operato delle hotline per Internet mirate a garantire interventi rapidi in risposta alla presenza di contenuti illegali al fine di rendere Internet un ambiente più sicuro."

Spesso queste azioni portano alla collaborazione delle istituzioni preposte al rispetto della legge, per fornire le necessarie informazioni che possono portare all'arresto dei responsabili della presenza di questi siti Internet. Hamish McCulloch, assistente direttore del Sotto-direttorato per il traffico di esseri umani dell'Interpol, ha commentato, "Questo nuovo accordo tra INHOPE e Microsoft sottolinea i principi nei quali l'Interpol crede; ovvero che la protezione dei bambini dagli abusi è un compito che deve essere svolto da una pluralità di agenzie e non solo dalle istituzioni preposte al rispetto della legge. Se lavoriamo insieme ci troviamo in una posizione più favorevole per poter identificare le vittime e che compie questi abusi."

Un esempio di approccio plurimo da parte di più agenzie è rappresentato dal lavoro di Protegeles, la hotline spagnola associata a INHOPE. A maggio 2005, Protegeles ha collaborato con la Brigada de Investigacion Tecnologica (BIT) della Polizia Nazionale spagnola per concludere un'azione che ha portato all'arresto di cinque persone accusate di abuso nei confronti di minori, per aver filmato e fotografato gli abusi commessi e per aver diffuso le immagini in Internet. Questa è solo una delle 37 operazioni svolte dal BIT e che sono iniziate a seguito di denunce presentate da Protegeles, e di queste indagini, sette sono ancora in corso. Più di 1.700 persone sono state indagate e queste denunce hanno portato a moltissimi arresti in Spagna e in America Latina.

Per maggiori informazioni sull'operato di INHOPE, e per gli elenchi aggiornati degli associati, per casi specifici e per avere informazioni sul meccanismo in linea per la denuncia di contenuti illeciti, visitare il sito Internet http://www.inhope.org.

Informazioni su INHOPE

INHOPE è la International Association of Internet Hotlines. Fondata nel 1999 nell'ambito del Programma di Azione per Internet più Sicura della Commissione Europea, INHOPE è finanziata dalla CE. La missione di INHOPE è coordinare e semplificare il lavoro svolto dalle hotline per Internet nel rispondere a usi illegali e pericolosi di Internet. INHOPE può contare su 25 associati Internet per hotline in 23 paesi al mondo. Le hotline per Internet svolgono un ruolo fondamentale per la sicurezza in linea, perchè permettono agli utilizzatori di Internet di denunciare la presenza di contenuti illegali. INHOPE crede che per poter creare un ambiente più sicuro in Internet sia necessaria la cooperazione e lo scambio di esperienze da parte di tutti gli attori interessati.

Informazioni su Microsoft

Fondata nel 1975, Microsoft (Nasdaq: MSFT) è leader mondiale nella fornitura di software, servizi e soluzioni che aiutano privati e aziende a realizzare tutte le loro potenzialità.

Informazioni su Microsoft EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa)

Microsoft opera nell'EMEA dal 1982. In questa regione Microsoft conta oltre 12.000 dipendenti in più di 60 società affiliate, che offrono prodotti e servizi in oltre 138 paesi e territori.

Il presente materiale è diffuso a soli fini informativi. Microsoft Corp non riconosce alcuna garanzia e condizioni relativamente all'uso del presente materiale per altre finalità. Microsoft Corp non potrà, in nessuna circostanza, essere ritenuta responsabile di danni speciali, diretti, indiretti o derivati, sia a seguito dell'esecuzione di un contratto, per negligenza o altra azione derivante dall'uso o a esso connessa o dall'applicazione di quanto contenuto nella presente documentazione. Nessuna parte del presente comunicato stampa può essere interpretata come garanzia di qualsiasi tipo.

Microsoft e Windows sono marchi registrato di Microsoft Corp negli Stati Uniti e/o in altri paesi.

I nomi delle società e dei prodotti citati nel presente comunicato stampa possono essere marchi registrati di proprietà dei rispettivi proprietari.

Sito Internet: http://www.microsoft.com

FONTE Microsoft Corporation