Johnson Controls contribuisce a raggiungere il massimo in termini di flessibilità, comfort di comando, ergonomia, sicurezza e riduzione del peso

15 Lug, 2010, 17:14 BST Da Johnson Controls GmbH

BURSCHEID, Germania, July 15, 2010 /PRNewswire/ --

- Guida per i sedili all'avanguardia sviluppata con Johnson Controls per la nuova Opel Meriva

- Cross-reference: Picture is available at: http://www.presseportal.de/pm/19526/?keygroup=bild

Johnson Controls, azienda leader mondiale in ricerca, sviluppo, design e produzione di pregiati componenti e sistemi per interni nel settore automobilistico è nota anche per le sue soluzioni personalizzate e innovative. Il più recente esempio della competenza tecnica dell'azienda di Burscheid, presso Colonia, è una struttura completamente innovativa, sviluppata da Johnson Controls in collaborazione con Opel: il flessibilissimo sistema di sedili posteriori per la Opel Meriva, non solo comodo e sicuro, ma anche ottimizzato riguardo al peso. Il versatile veicolo di Russelsheim, che grazie al concetto dei sedili innovativo ed esemplare dal punto di vista ergonomico è trasformabile con poche mosse da cinque posti a modello a quattro, tre o anche due sedili, è stato lanciato a metà giugno sul mercato.

"La nostra eccezionale guida a gomito posteriore permette un semplicissimo spostamento con una sola mano dei due sedili posteriori esterni nell'abitacolo, non solo in avanti e indietro, ma anche in diagonale. Così nella variante a due sedili si ottiene una maggiore libertà per le gambe e per le spalle dei passeggeri seduti dietro" dichiara il Dr. Detlef Jürss, Vice President Engineering Seating, Interiors & Systems presso la Johnson Controls Automotive Experience. "L'efficiente struttura innovativa ci ha inoltre permesso di ridurre il peso del sistema di sedili posteriori del 20% rispetto a quello del sistema precedente, senza dover però scendere a compromessi in termini di sicurezza e comodità."

Grazie alla guida finora unica nel settore delle costruzioni automobilistiche il sedile posteriore scorre su due assi in un solo movimento, cosicché il passeggero avverte una riduzione sensibile dello sforzo necessario per la manovra, ora effettuata con una sola mano e in una posizione del corpo favorevole dal punto di vista ergonomico. La prima generazione della Opel Meriva, presentata nel 2003, era dotata di un pacchetto di guide incrociate, allora all'avanguardia, con un gran numero di tiranti Bowden e leve per azionare i movimenti longitudinali e trasversali dei sedili posteriori. Nel nuovo modello, una sola guida a gomito per ogni sedile posteriore esterno permette svariate possibilità di regolazione. Il sistema dei sedili posteriori dell'Opel Meriva sviluppato con Johnson Controls e denominato "FlexSpace" rappresenta il nucleo centrale della variabilità eccezionale per questo segmento di veicoli.

Un ulteriore clou della costruzione è rappresentato dalla cinematica dei sedili posteriori sviluppati congiuntamente da Johnson Controls e Opel. Richiudendo il sedile, gli schienali spingono in avanti i relativi cuscini per mezzo di un collegamento a cerniera. Al contempo la guida trasversale anteriore del meccanismo di regolazione, impiegata come asse di rotazione per l'abbassamento del sedile, consente di ottenere una superficie di carico bassa e un bagagliaio spazioso. Pur raggiungendo livelli di comodità e di sicurezza superiori, i nuovi sedili permettono di risparmiare il 20% di peso rispetto al modello precedente.

Tale riduzione è tra l'altro imputabile a un risparmio mirato di materiali in punti tali da non influenzare l'alta solidità dell'intelaiatura dei sedili. Ciò è reso possibile dall'impiego coerente del metodo a elementi finiti (FEM), una procedura numerica di analisi strutturale basata su computer. Si nota inoltre l'impiego di metalli leggeri e di acciai stabilissimi per un tipo di costruzione che Johnson Controls ha introdotto nel settore automobilistico come cosiddetto sedile ibrido. Struttura dei sedili e qualità e lavorazione dei materiali permettono di superare abbondantemente i requisiti di legge per la sicurezza passiva.

La sicurezza è una nostra priorità

Johnson Controls mette a frutto la sua esperienza nel campo della sicurezza passiva anche con il poggiatesta reattivo per i sedili anteriori della nuova Opel Meriva, conosciuto con il nome riACT. Questo componente per la prevenzione del colpo di frusta scatta entro soli 25 millisecondi grazie all'attivazione puramente meccanica da parte del peso del corpo del passeggero anteriore in seguito a un tamponamento e ritorna poi automaticamente nella sua posizione iniziale. riACT ritorna così ad essere immediatamente funzionante senza bisogno di un lungo e costoso intervento in officina. Lo stesso sistema impiegato nell'Opel Astra aveva ottenuto di recente la migliore valutazione mai assegnata dal programma Euro NCAP per questo tipo di test.

Le foto si trovano all'indirizzo Internet http://www.johnsoncontrols.it/media

Johnson Controls Automotive Experience è un leader mondiale nella produzione di sedili per auto, sistemi sottotetto, rivestimenti porte, pannelli strumentazione e sistemi elettronici. Con i nostri prodotti, le tecnologie e la moderna competenza di produzione supportiamo le grandi case automobilistiche nella differenziazione dei loro veicoli. Con oltre 200 sedi in tutto il mondo, siamo rappresentati laddove i nostri clienti hanno bisogno di noi. Dal singolo elemento fino all'abitacolo completo - in più di 200 milioni di veicoli il comfort e il design dei nostri prodotti suscitano l'entusiasmo dei consumatori.

    
    Per maggiori dettagli rivolgersi a:

    Johnson Controls GmbH
    Automotive Experience
    Industriestrasse 20 - 30
    51399 Burscheid
    Germania

    Ulrich Andree
    Tel. +49-2174-65-4343
    Fax: +49-2174-65-3219
    e-mail: ulrich.andree@jci.com

    Astrid Schafmeister
    Tel.: +49-2174-65-3189
    Fax: +49-2174-65-3219
    e-mail: astrid.schafmeister@jci.com

FONTE Johnson Controls GmbH