La conferenza dei medici cristiani indaga sui benefici della fede

10 Giu, 2010, 15:30 BST Da WCDN

ROMA, June 10, 2010 /PRNewswire/ -- Circa 270 medici e personale paramedico di 40 nazioni si sono riuniti per partecipare alla Settima conferenza internazionale dei medici cristiani del WCDN (World Christian Doctors Network) che si è svolta presso lo Sheraton Roma Hotel & Conference Center di Roma, il 21 e 22 maggio.

(Foto: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20100610/394867 )

Diversi medici hanno partecipato a questa conferenza internazionale dei medici cristiani nei luoghi del martirio dell'apostolo Paolo incentrata sul tema "Spiritualità e medicina", per discutere diversi casi di guarigione divina sulla base di dati medici e scientifici.

Con l'aiuto di una presentazione video sono stati illustrati sette casi di guarigione divina, selezionati attraverso un attento esame analitico e studiati confrontando i dati diagnostici ottenuti prima di ricevere la preghiera e i dati della valutazione eseguita dopo la preghiera stessa.

Il dott. Cesare Ghinelli, pediatra dell'ospedale universitario di Parma in Italia, ha presentato casi di guarigione divina nell'ambito pediatrico e della chirurgia pediatrica.

Il dott. Eydna Eysturskard, chirurgo delle Isole Faroe (Danimarca) ha esposto il caso di guarigione dagli effetti postumi della frattura del polso di un violinista. Il dott. Chauncey Crandall, medico specializzato in patologie cardiovascolari, operante nella Palm Beach Cardiovascular Clinic di Palm Beach Gardens (Florida, Stati Uniti), ha presentato il caso della risurrezione di un paziente a seguito di un infarto, dimostrando così le opere del Dio vivente.

Sono stati illustrati anche i casi di guarigione divina riferiti dal dott. Jaerock Lee, fondatore & presidente di WCDN e autore del libro "Understanding the Message of the Cross of Jesus Christ" (ISBN:978-8889127650 ). Il caso di un paziente guarito da un cancro allo stomaco con la sola preghiera, senza la somministrazione di farmaci, presentato dal dott. Fidel Fernandez patologo delle Filippine, ha stupito molti partecipanti. La dott.ssa Teh Mii Lii, ostetrica e ginecologa della Malesia ha esposto il caso di guarigione di una donna a cui è stata riscontrata la rottura della placenta alla diciannovesimo settimana di gravidanza; la paziente, che a causa del suddetto problema rischiava un aborto spontaneo o un parto prematuro ha invece ha partorito un figlio sano al termine della gravidanza senza particolari complicanze grazie alla preghiera del dott. Jaerock Lee.

Il dott. Mauro Adragna, psichiatra e direttore del WCDN Italia nonché presidente del comitato organizzativo della Settima conferenza internazionale dei medici credenti ha confessato che dopo aver partecipato a questa edizione della conferenza, ha avuto la certezza dell'esistenza del Dio guaritore e ha aggiunto che la sua fede è divenuta conoscenza della vera fede che gli conferisce la fiducia nel pregare per i suoi pazienti.

Il World Christian Doctors Network è un movimento internazionale e inter-denominazionale fondato per discutere i numerosi casi di guarigione divina avvenuti nel nome del Signore Gesù Cristo in tutto il mondo ed esortare medici e scienziati a testimoniare l’esistenza di Dio e l’autenticità della Bibbia. Dal 2004 a oggi le conferenze annuali internazionali dei medici cristiani si sono tenute a Seoul (Korea), Chennai (India), Cebu (Filippine), Miami (Stati Uniti), Trondheim (Norvegia), Kiev (Ucraina) e Roma dal 2004; l’8° conferenza si svolgerà a Brisbane (Australia) nel 2011.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web http://www.wcdnaustralia.org.

Nota per i redattori:

Un'immagine da allegare a questo comunicato è disponibile presso l'EPA (European Pressphoto Agency). Per visualizzarla, andare al sito https://webgate.epa.eu/ e accedere utilizzando il nome utente: prnewswire e la password: guest01

FONTE WCDN