La Federazione degli Ordini Forensi d'Europa seguirà da vicino il procedimento penale del 7 gennaio 2014 promosso nei confronti degli Avvocati di Istanbul

07 Gen, 2014, 11:20 GMT Da Fédération des Barreaux d'Europe (FBE)

STRASBOURG, France, January 7, 2014 /PRNewswire/ --

La Federazione degli Ordini Forensi d'Europa seguirà da vicino il procedimento penale del 7 gennaio 2014 promosso nei confronti del Presidente, Ümit Kocasakal, e di altri nove Consiglieri dell'Ordine degli Avvocati di Istanbul, al banco degli imputati per aver garantito il diritto di difesa in Turchia.

La F.B.E., la più autorevole rappresentanza politico-associativa forense continentale, che riunisce 250 Ordini Forensi e più di 800.000 avvocati in Europa, considera questo assurdo processo come un gravissimo e inammissibile attacco ai principi della separazione dei poteri, dello Stato di diritto, e dei canoni fondanti della Democrazia e della Libertà.

La F.B.E., consulente ufficiale del Consiglio d'Europa, sarà rappresentata in Turchia, a Silivri, dall'avvocato di lingua turca Banu Kurtulan, che fungerà da osservatore all'udienza del 7 gennaio 2014 e nel corso di quelle successive.

Il processo nasce dall'accusa ai danni del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Istanbul- e per esso di dieci suoi componenti, che rischiano una condanna sino a quattro anni di reclusione-, cui si ascrive di aver tentato di influenzare l'organo giudicante per il solo fatto di essere intervenuto nell'aprile 2012, nel corso di un processo particolarmente importante, il caso Bayloz, a sostegno  di alcuni avvocati turchi cui era stato impedito il diritto-dovere etico-costituzionale di difendere i propri assistiti.

Non è un fuor d'opera precisare che l'intervento dell'Ordine Forense in tali fattispecie è espressamente previsto dalla legge turca n. 1136 sull'Avvocatura.

L'Avvocatura Europea, nella sua più altra espressione associativa, condanna pesantemente tale iniziativa, frutto di indebita influenza politica nella giurisdizione e di un non meno evidente e grave tentativo del governo turco di portare un attacco ai principi della separazione dei poteri e allo Stato di diritto, valori giuridici che l' Avvocatura turca e la FBE hanno sempre difeso e difendono in tutta Europa .

Per maggiori informazioni :

Javier Diago , segretario generale della FBE :
tel. +34620886208, Email : fbe.secretariogeneral@javierdiago.es

La signora Banu Kurtulan, rappresentante ufficiale FBE :
tel . +43(0)1-2126116, fax +43(0)1-212611611
E-mail : office@kurtulan.at
Sito FBE : http://www.fbe.org


FONTE Fédération des Barreaux d'Europe (FBE)