La legge della Gran Bretagna sulla pornografia infantile è una 'perdita di tempo' secondo Dark Reading

15 Giu, 2006, 02:22 BST Da Dark Reading

NEW YORK, June 15 /PRNewswire/ --

- Sito Internet dichiara che il programma volontario evita soltanto la visione involontaria e non blocca le email, i programmi di messaggistica istantanea, o altro traffico su Internet

Le misure che si stanno prendendo in considerazione in Gran Bretagna per contrastare la piaga della pornografia infantile non colpiranno nel segno, e indurranno soltanto i pedofili a diventare più esperti dal punto di vista tecnologico e a nascondersi nella clandestinità, secondo un articolo apparso oggi sul sito Internet Dark Reading (www.darkreading.com) di CMP Technology.

Per leggere l'articolo completo, visitare il sito Internet: www.darkreading.com/document.asp?doc_id=97151.

Il governo britannico vuole che i provider nazionali di servizi Internet introducano del software per il filtraggio dei contenuti in grado di bloccare questo tipo di immagini entro la fine del 2007. Tuttavia, gli esperti in materia di sicurezza delle reti e personale ritengono che il software possa di fatto solo evitare la visione involontaria di tali siti. E ancora peggio, non evita che i contenuti continuino ad essere distribuiti utilizzando connessioni criptate, collegamenti con programmi di messaggistica istantanea, o siti P2P apparentemente innocenti.

Gli svantaggi e i problemi di questa normativa in corso di approvazione non finiscono qui, secondo Dan Jones, uno dei curatori che ha presentato l'articolo. "La proposta del governo è applicabile soltanto ai collegamenti domestici e non a quelli aziendali, e alla banda larga, non al collegamento che utilizza la linea telefonica tradizionale", ha dichiarato Jones. "I pedofili possono sempre distribuire le immagini usando la posta elettronica, I programmi di IM, gli FTP, e così via, e possono sempre arrivare a siti Internet che si trovano al di fuori della Gran Bretagna, ovvero in quei posti dove di solito la maggior parte di questa immondizia viene conservata".

Di fatto, l'Internet Watch Foundation (IWF), una organizzazione non a scopo di lucro, riferisce di aver colto buoni successi grazie a una hotline che hanno attivata, a cui gli utenti di Internet possono rivolgersi per denunciare immagini o siti che si sospetta possano essere illeciti. Il gruppo sostiene che oggi solo lo 0,4% delle immagini di pornografia infantile presenti in Internet si trova in siti in Gran Bretagna, con una diminuzione del 18% rispetto al 1997.

E ancora, anche con le tecniche di filtraggio utilizzate al momento da British Telecom, i pedofili possono aggirare i filtri esistenti utilizzando il Secure Sockets Layer (SSL) connessioni di tipo VPN, secondo Richard Clayton, un ricercatore presso la University of Cambridge, Computing Laboratory. Inoltre, Clayton ha sviluppato una sua soluzione per aggirare la tecnica di filtraggio in due fasi di BT. Non distribuirà tale software; che ha sviluppato solo come studio di tipo accademico, per dimostrare quanto sia facile poter utilizzare per fini illeciti il sistema.

"Io credo" ha detto, "che sia una perdita di tempo e di denaro che non impedisce a chi davvero lo voglia di visionare questo tipo di materiale".

"Non pretendiamo di dire che non ci siano modi per aggirare questo per le persone più determinate", ha dichiarato il portavoce di BT. "Ma vogliamo che questo tipo di materiale rimanga al di fuori della nostra rete".

Vernon Coaker, Sottosegretario parlamentare presso l'Home Office, ha dichiarato che il governo vuole che tutti gli ISP inglesi, di qualsiasi dimensione, adottino e implementino soluzioni di questo tipo per la protezione entro la fine del 2007. "Se diventa evidente che non riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo tramite la cooperazione, riprenderemo in esame le possibilità a nostra disposizione" ha affermato Coaker lo scorso mese.

    
    Contatto:
    Alix Raine
    SVP Communications
    CMP Technology
    600 Community Drive
    Manhasset, NY 11030
    +1-516-562-7827
    araine@cmp.com

Informazioni su Dark Reading

Dark Reading è la più recente pubblicazione per il web dell'unità business di CMP Technology, Light Reading Inc. Si tratta dell'unico punto one-stop per la sicurezza nel Web, Dark Reading semplifica le sfide che i professionisti del settore IT devono affrontare per essere informati in merito ai virus più recenti, alla sicurezza delle rete aziendali, e alla protezione dei dati.

Informazioni su Light Reading

Con un pubblico composto da oltre 917.000 manager IT e direttivi, Light Reading Inc. pubblica www.lightreading.com, il sito globale leader per i contenuti destinato all'industria delle telecomunicazioni; www.byteandswitch.com, un sito dedicato allo storage di rete; www.unstrung.com, dedicato alle reti di tipo wireless; and www.darkreading.com, un sito sulla sicurezza IT. Light Reading è anche affiliato a www.heavyreading.com, un sito per ricerche di mercato che offre analisi quantitative delle tecnologie nel settore delle telecomunicazioni per carrier, service provider, e fornitori. Light Reading è stato acquisito da United Business Media ad agosto 2005, e opera come unità di CMP Technology.

Informazioni su CMP Technology

CMP Technology (www.cmp.com) è un'azienda che offre soluzioni per il marketing a realtà operative nel settore della tecnologia. Grazie al proprio portafoglio leader di mercato composto da marchi di informazioni che godono di fiducia, CMP si è guadagnata una fiducia senza pari da parte dei professionisti del settore tecnologico, più di qualsiasi altra azienda che opera nel campo dei media. Pertanto, CMP risulta essere uno dei maggiori fornitori di programmi di accesso, che consentono di avere una panoramica e che possono essere utilizzati per mettere in collegamento venditori e acquirenti secondo modalità che consentono di generare ROI maggiori. CMP Technology è una società sussidiaria di United Business Media (www.unitedbusinessmedia.com), uno dei maggiori fornitori nel campo della distribuzione delle informazioni e di servizi informativi specialistici con una capitalizzazione di mercato di oltre 3 miliardi di dollari USA.

    
    Sito Internet: http://www.darkreading.com
                   http://www.lightreading.com

FONTE Dark Reading