La perdita della vista rappresenta un problema importante nell'invecchiamento della popolazione europea, ma un nuovo forum di esperti dichiara che è possibile prevenire molti casi di cecità

10 Ott, 2012, 08:00 BST Da European Forum Against Blindness (E-FAB)

BRUXELLES, October 10, 2012 /PRNewswire/ --

L'E-FAB (European Forum Against Blindness) celebra la "Giornata mondiale della vista" per richiamare l'attenzione sui casi di cecità prevenibili che costituiscono un grave problema in Europa.

Un nuovo sondaggio condotto tra oltre 5.000 persone in cinque nazioni dell'UE ha rivelato come vi sia preoccupazione intorno a questo problema e come si senta la necessità di migliori servizi oculistici.

Oggi, nell'ambito della Giornata mondiale della vista 2012, un sondaggio condotto in cinque nazioni dell'UE rivela come il timore di perdere la vista sia doppio rispetto al timore di contrarre patologie cardiache, diabete e malattie del tratto respiratorio. Nel sondaggio, la perdita della vista è risultata la principale preoccupazione legata all'invecchiamento, seconda solo alla perdita della memoria. Il Forum europeo contro la cecità E-FAB (European Forum Against Blindness) ha pubblicato i risultati per mettere in evidenza che ancora oggi molti europei perdono la vista inutilmente e che bisogna fare molto di più per diagnosticare per tempo i problemi della vista.

Il sondaggio, che sarà discusso in una tavola rotonda presso il Parlamento Europeo, cui parteciperanno parlamentari e organizzazioni di pazienti e medici riuniti nell'E-FAB (European Forum Against Blindness), ha rivelato il livello di preoccupazione tra la popolazione in merito ai casi di cecità e perdita della vista prevenibili. Oltre la metà (53%) degli intervistati ha affermato di temere la cecità e la perdita della vista durante l'invecchiamento e di ritenere che i sistemi sanitari nazionali dovrebbero dedicare maggiori risorse alla prevenzione in questo campo.

"I risultati del sondaggio confermano come molte persone ritengano la perdita della vista, nonché la cecità prevenibile, quale problematica importante per la salute personale e ciò è comprensibile, poiché sappiamo che il rischio di cecità causato dalle patologie della retina è in aumento. Quasi due terzi degli intervistati ha dichiarato che le diagnosi tardive e la mancanza di regolari controlli della vista rappresentano uno dei principali ostacoli all'individuazione dei problemi, il che dimostra come siano necessari maggiori investimenti in campo oculistico se vogliamo essere in grado di affrontare la sfida della prevenzione della cecità in Europa," afferma Narinder Sharma, CEO di AMD Alliance International.

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB) riconoscono come le patologie della vista siano in aumento; in vista di un raddoppio dell'incidenza globale tra il 1990 e il 2020, le due organizzazioni hanno lanciato un'iniziativa mondiale per il diritto alla vista, chiamata Vision 2020: The Right to Sight, il cui obiettivo è incoraggiare e promuovere la creazione di strategie nazionali in campo oculistico. Tuttavia, fino a oggi solo tre nazioni europee hanno adottato le strategie di Vision 2020 e la salute degli occhi continua a essere ignorata a livello di politiche europee. L'OMS ha in precedenza dichiarato che l'80% della cecità nel mondo è prevenibile.[1]

"Abbiamo deciso di partecipare a questo forum per diffondere la conoscenza del problema, stimolare azioni a tutela della vista degli europei e per promuovere una maggiore attenzione alla salute degli occhi, poiché nessun europeo dovrebbe diventare cieco se ciò può essere evitato. Per il Vision 2020 dell'OMS si tratta di una priorità per la salute mondiale e dobbiamo fare in modo che ciò diventi una priorità anche per la salute in Europa," afferma il Professor IanBanks, Presidente del Forum europeo per la salute maschile.

European Forum AgainstBlindness (E-FAB)

Basandosi sulla strategia Vision 2020 dell'OMS, il forum E-FAB, neonata organizzazione che riunisce gruppi per la tutela dei pazienti, ha organizzato una tavola rotonda presso il Parlamento Europeo in occasione della Giornata mondiale della vista, per discutere i risultati di questo sondaggio con delegati politici, professionisti nel campo della sanità e altre figure chiave, sottolineando quanto sia importante che la cecità prevenibile diventi una priorità all'interno della sanità pubblica. Il dibattito serale ha favorito lo scambio di idee e conoscenze e il gruppo spera ora di raggiungere un consenso sulle potenziali modalità in cui le patologie della retina, come ad esempio quelle causate dal diabete, possano essere diagnosticate per tempo, al fine di intervenire rapidamente e prevenire la cecità. Sulla base dei risultati ottenuti durante questa discussione, l'E-FAB formulerà una"call to action", nella speranza di creare una coalizione solida e sostenibile.

L'E-FAB è un'organizzazione indipendente per la tutela dei pazienti di cui fanno parte figure di diverso tipo. Attualmente collabora con AMD Alliance International, il Consiglio europeo di ottica e optometria, il Forum europeo per la salute maschile e l'International Diabetes Federation European Region (IDF Europe). Il gruppo si propone quale piattaforma per riunire terze parti d'importanza chiave (pazienti, medici, politici e gruppi per la tutela dei pazienti) in tutta Europa, al fine di richiamare congiuntamente l'attenzione sulle patologie della retina e diffonderne la conoscenza, con l'obiettivo finale di prevenire la perdita della vista attraverso diagnosi e interventi più tempestivi.

L'E-FAB è supportato da Novartis eAlconquale servizio per la medicina e per i pazienti.

Giornata mondiale della vista

La Giornata mondiale della vista è una giornata dedicata tutti gli anni a richiamare l'attenzione mondiale sulla cecità, sull'alterazione della vista e sulla riabilitazione dei videolesi. La giornata, che si tiene il secondo giovedì del mese di ottobre, è stata celebrata per la prima volta nel 1998 e successivamente è stata integrata nell'iniziativa congiunta VISION 2020 dell'OMS e dell'IAPB. Attività tipiche finalizzate alla sensibilizzazione del pubblico comprendono passeggiate, affissione di poster, distribuzione di segnalibri, opuscoli e altro materiale informativo sulla cecità prevenibile. Quest'anno la Giornata mondiale della vista si tiene l'11 ottobre.

http://www.ecoo.info

Riferimenti

  1. The WHO Vision 2020: The Right to Sight http://www.who.int/blindness/ACTION_PLAN_WHA62-1-English.pdf

FONTE European Forum Against Blindness (E-FAB)