L'agenzia dell'UE ENISA guarda al mese europeo delle sicurezza informatica

15 Dic, 2011, 00:01 GMT Da ENISA - European Network and Information Security Agency

BRUXELLES e HERAKLION, Grecia, December 15, 2011 /PRNewswire/ --

Lo studio analizza come "avviare" il "Mese europeo della Sicurezza"

ENISA, l'agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell'informazione, ha pubblicato in data odierna un nuovo e dettagliato studio di fattibilità riguardante il mese europeo della sicurezza. Tra i suggerimenti forniti dallo studio, si fa riferimento alla necessità di un forte impegno da parte degli Stati Membri dell'UE per il successo del mese europeo della sicurezza informatica.

Nello studio, ENISA analizza i vantaggi del "Mese europeo della Sicurezza". Lo studio esamina attentamente 127 eventi di sicurezza informatica organizzati a livello nazionale in tutta Europa e analizza come coinvolgere gli Stati Membri dell'UE. L'obiettivo è sensibilizzare i cittadini dell'UE ai rischi riguardanti la sicurezza personale, aziendale e nazionale, nonché mostrare azioni pratiche volte a proteggere le informazioni sensibili.

Circa il 50% degli stati membri dell'UE sono già impegnati nella gestione delle proprie giornate nazionali (o, solitamente, settimane) dedicate alla sicurezza. Tuttavia, una campagna pan-europea consentirebbe di coordinare l'approccio e i messaggi, come anche di ampliarne la portata, includendo soggetti pubblici e privati del settore della sicurezza. Il mese della sicurezza farà affidamento sulle esperienze globali per creare un marchio forte e fornire un messaggio chiaro e deciso attraverso una vasta gamma di canali, tra cui siti web, pubblicità, mezzi d'informazione, video, trasmissioni televisive e radiofoniche. Lo studio non indica, tuttavia, un mese prefissato per l'Europa poiché le campagne attualmente tenute dagli Stati Membri vengono svolte in mesi diversi, principalmente nel 3° e 4° trimestre. Lo studio suggerisce, comunque, che la sincronizzazione del mese europeo della sicurezza con il mese della sicurezza informatica negli Stati Uniti (ad ottobre) può essere utile per contribuire all'avvio del processo. Lo studio include un piano d'azione e la strategia per favorire l'accordo tra i gruppi nazionali e i responsabili del processo decisionale.

"Data la presenza di minacce a casa e al lavoro su dispositivi fissi e mobili, una maggiore consapevolezza può realmente favorire la riduzione del numero di violazioni alla sicurezza informatica" ha commentato il Professor Udo Helmbrecht, Direttore Esecutivo di ENISA. "Nonostante lo studio riconosca le difficoltà relative all'attuazione di una campagna pan-europea, in particolare nel rendere il Mese divertente ed entusiasmante, il successo del "mese europeo della sicurezza" consentirà la diminuzione del numero di incidenti, creerà  una maggiore fiducia da parte dei consumatori e contribuirà a proteggere i bambini e gli adulti durante l'utilizzo di Internet".

Quadro di riferimento: L'Agenda Digitale Europea dell'UE stabilisce la necessità per l'UE di realizzare un mese europeo della sicurezza nel 2012. In questo modo, sarà possibile ottenere una maggiore conoscenza dei problemi relativi alla Sicurezza delle Reti e dell'Informazione, una diversa percezione delle minacce oltre a informazioni di sicurezza aggiornate tramite attività di formazione, buone pratiche e competizioni.

Leggi lo studio completo

Background Agenda Digitale, punto d'azione 32, Migliorare la lotta alla criminalità informatica a livello internazionale

Gruppo di lavoro dell'UE sulla sicurezza e criminalità informatica

La presente è una traduzione. Precisiamo che il testo originale in lingua inglese rappresenta l'unica versione valida.


FONTE ENISA - European Network and Information Security Agency