L'alleanza Renault-Nissan registra un record con 3,8 miliardi di euro di sinergie nel 2014

10 Lug, 2015, 09:20 BST Da Renault-Nissan Alliance

PARIGI e YOKOHAMA, Giappone, July 10, 2015 /PRNewswire/ --

  • Le sinergie sono particolarmente rilevanti nel settore degli Acquisti, dell'Ingegneria e della Produzione.
  • L'architettura modulare (CMF - Common Module Family) rappresenta una delle principali leve delle sinergie.
  • La convergenza delle funzioni cruciali accelera il ritmo delle sinergie nel 2014.
  • La quota delle vendite e del marketing aumenta, al pari di quella di altre funzioni.

L'Alleanza Renault-Nissan ha registrato sinergie record nel 2014, per un ammontare di 3,8 miliardi di euro, rispetto ai 2,72 miliardi di euro nel 2013. Le funzioni Acquisti, Ingegneria e Produzione sono le principali aree di sinergie. Il lancio dei primi veicoli che adottano l'architettura modulare (CMF) dell'Alleanza e la recente convergenza di quattro importanti direzioni hanno contribuito allo sviluppo delle sinergie in queste tre aree.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20140130/666713-a )

Le sinergie sono generate dalla riduzione dei costi, dalle spese eliminate e dall'incremento dei ricavi. Ogni anno sono prese in considerazione soltanto le nuove sinergie e non la somma di quelle prodotte fin dall'inizio. La contabilizzazione delle sinergie consente a Renault e a Nissan di verificare la realizzazione dei loro obiettivi di performance. Grazie ai risparmi netti realizzati e all'incremento del fatturato, i due costruttori sono in grado di garantire il miglior rapporto qualità/prezzo ai propri clienti, nel mondo intero.

«La nostra architettura modulare (CMF - Common Module Family) resta il volano delle sinergie in tutti i principali settori della nostra attività, che si tratti degli acquisti, dell'ingegneria o della meccanica», ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente Direttore Generale dell'Alleanza Renault-Nissan. «La recente convergenza delle quattro principali direzioni di Renault e Nissan - Ingegneria, Produzione e Logistica, Acquisti e Risorse Umane - rafforza il dinamismo dell'Alleanza».

Renault e Nissan hanno costituito le quattro funzioni comuni il 1° aprile 2014. Anche se Renault e Nissan restano Società distinte, ciascuna funzione è affidata ad un Direttore comune dell'Alleanza. Grazie a tale convergenza, l'Alleanza spera di superare 4,3 miliardi di euro di sinergie annuali da oggi al 2016, rispetto a 1,5 miliardi di euro realizzati nel 2009.

Common Module Family (CMF) 

L'architettura modulare - Common Module Family (CMF) - costituisce un progetto specifico dell'Alleanza ed una fonte di sinergie in costante progresso (per visualizzare la grafica computerizzata CMF, clicca qui http://blog.alliance-renault-nissan.com/node/2634/). Essa consente a Renault e Nissan di produrre una gamma di veicoli più ampia, grazie all'utilizzo di un insieme di componenti e parti comuni, aumentando al tempo stesso l'estensione della scelta e la qualità offerta ai clienti. Il progetto CMF si suddivide in tre segmenti: CMF-A per le piccole, CMF-B per i veicoli di dimensioni medie e CMF-C/D per i modelli più grandi.

A febbraio 2014, Nissan ha lanciato una nuovissima versione di Qashqai, il crossover più venduto in Europa. Assemblato sulla piattaforma CMF-C/D, Qashqai è il terzo modello di Nissan ad adottare l'architettura modulare. Nel 2013, Nissan ha commercializzato il SUV Rogue negli Stati Uniti e il SUV crossover X-Trail in Cina. All'inizio dell'anno, Renault ha inaugurato a sua volta l'architettura CMF, lanciando Nuovo Espace e Kadjar, entrambi assemblati sulla piattaforma CMF-C/D.

Nel 2015, Renault commercializzerà Kwid in India, primo veicolo dell'Alleanza realizzato sulla base dell'architettura CMF-A, che sarà prodotto nello stabilimento Renault-Nissan di Chennai. Datsun lancerà un veicolo sulla stessa piattaforma, nel 2016.

L'Alleanza prevede di utilizzare le architetture CMF per la produzione del 70% dei suoi veicoli da qui al 2020.

Produzione trasversale 

La produzione trasversale di veicoli rappresenta un'altra importante fonte di sinergie legate alla fabbricazione. La produzione trasversale dovrebbe svilupparsi nell'Alleanza dopo l'implementazione dell'Alliance Production Way (APW) in tutti i siti nel mondo, entro la fine del 2015. L'APW, sistema di produzione unificato, è il risultato della condivisione delle buone prassi in tutto il Gruppo e consente agli stabilimenti Renault e Nissan di produrre veicoli sulle stesse linee di assemblaggio.

Nel 2014, Nissan ha avviato la produzione del crossover Rogue nello stabilimento Renault di Busan, in Corea del Sud, per adattarsi alla domanda del mercato americano, più forte del previsto.

Il sito di AVTOVAZ a Togliatti, in Russia, presenta la capacità produttiva più importante dell'Alleanza su scala mondiale, con circa un milione di veicoli l'anno. Lo stabilimento produce modelli per quattro marche - Lada, Renault, Nissan e Datsun. L'Alleanza è azionista di maggioranza della joint-venture che controlla AVTOVAZ, il principale costruttore automobilistico russo.

Contributo delle altre funzioni aziendali, comprese vendite e marketing 

L'Alleanza beneficia sempre più delle sinergie realizzate da altre aree, come le vendite ed il marketing.

Grazie all'Alleanza, Renault e Nissan possono proporre un'ampia scelta di veicoli ai loro clienti, nel mondo intero. Nel 2014, l'Alleanza ha stipulato contratti sui mercati internazionali con numerosi clienti proprietari di flotte, tra cui Danone, multinazionale del settore agroalimentare.

A PROPOSITO DELL'ALLEANZA RENAULT-NISSAN 

L'Alleanza Renault-Nissan è una partnership strategica tra Renault, con sede a Parigi, e Nissan, con sede a Yokohama, in Giappone. Nel mondo, oltre un veicolo su dieci è venduto dall'Alleanza. Partner strategici dal 1999, le Società hanno commercializzato 8,5 milioni di veicoli in circa 200 Paesi nel 2014. L'Alleanza ha stilato accordi di cooperazione strategica con altri costruttori automobilistici, quali Daimler in Germania, Dongfeng in Cina, Mitsubishi Motors e Ashok Leyland in India. L'Alleanza detiene una partecipazione di maggioranza nella joint-venture proprietaria del principale costruttore automobilistico russo Avtovaz.

Contatti stampa
Renault Italia: Paola REPACI
Corporate Communication Manager
Tel. +39-06-4156965; Mob. +39-335-1254592
paola.repaci@renault.it

Nissan Italia: Fulvio FERRARI
Corporate & Internal Communications Manager
Tel. +39-06-90808430; Mob. +39-335-6166647
f.ferrari@nissan.it

FONTE Renault-Nissan Alliance