Leader della comunità italoamericana elogia il sostegno dell'Italia nei confronti degli Stati Uniti

02 Mar, 2006, 01:26 GMT Da Lawrence Auriana

NEW YORK, March 2 /PRNewswire/ --

- Discorso di Lawrence Auriana in occasione dell'Intrepid Foundation Salute to Freedom Gala del 1degrees marzo 2006

Segue il testo del breve discorso di Lawrence Auriana in qualità di presidente del quattordicesimo banchetto annuale di gala "Salute to Freedom" della Intrepid Foundation, in occasione del quale il Primo Ministro della Repubblica Italiana, Silvio Berlusconi, riceverà il premio Intrepid Freedom Award 2006. Il gala è in programma presso l'Intrepid Sea, Air and Space Museum di New York City nella serata del discorso pronunciato dall'Onorevole Berlusconi di fronte a una sessione plenaria del congresso statunitense.

Grazie, Maria Bartiromo.

Benvenuto, Primo Ministro Berlusconi! Congratulazioni per il Suo magnifico discorso di questa mattina di fronte al membri del congresso americano.

Buona serata, signore e signori.

Come la signora Bartiromo ha già menzionato, è stato un onore far parte lo scorso fine settimana della delegazione scelta per rappresentare il Presidente degli Stati Uniti in occasione della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi Invernali. Tutti e cinque i membri della delegazione erano italoamericani, e questo testimonia del rispetto e dell'ammirazione che il Presidente Bush nutre nei confronti dell'Italia, degli italiani e dei propri concittadini di discendenza italiana.

Il capo della delegazione era il nostro ex sindaco, Rudy Giuliani, senza dubbio il più grande sindaco nella storia della città di New York. Un altro prestigioso membro era Mario Andretti, senza dubbio il più grande pilota di auto da corsa di tutti i tempi. Mario Andretti è qui con noi stasera per rendere omaggio al Primo Ministro Berlusconi.

È assai appropriato che il Primo Ministro Berlusconi riceva il premio Intrepid Freedom Award su una storica nave da guerra statunitense. Pochi sanno che dopo la guerra rivoluzionaria tre delle prime quattro navi da guerra di questo Paese portavano il nome di altrettanti italiani - mi riferisco alla Cristoforo Colombo, all'Amerigo Vespucci e all'Andrea Doria.

Pochi sanno altresì che gli italiani e gli ideali e le idee italiani sono stati fondamentali nella fondazione di questo Paese. Questo stretto legame culturale e filosofico continua oggi sotto la guida del Primo Ministro Berlusconi.

L'Italia è stata la più leale alleata degli Stati Uniti nel dopoguerra. Il Primo Ministro Berlusconi ha nutrito e consolidato questa preziosa relazione attraverso il suo deciso sostegno nei confronti di liberà, democrazia e diritti umani, e il suo coraggioso sostegno alla guerra contro il terrore.

Abbiamo fiducia che l'Italia manterrà la rotta tracciata da questo grande amico dell'America, il Primo Ministro Berlusconi.

Buon appetito!

Nota: Il sig. Auriana è presidente di Salute to Freedom 2006 e della Columbus Citizens Foundation. Egli è anche cofondatore e gestore dei Federated Kaufmann Fund (KAUFX e FKASX).

    
    Rivolgersi a: Andrew Decker +1-212-222-4688
    Andrew.Decker@att.net

FONTE Lawrence Auriana