L'eastern Cooperative Oncology Group Stima Un Aumento Di Sopravvivenza Nei Pazienti Dello Studio Clinico di Fase III (E4A03) con Neo Diagnosi di Mieloma Multiplo Trattati Con Revlimid (Lenalidomide) Associato a Desametasone a Basso Dosaggio

04 Apr , 2007, 13:51 BST Da Celgene Corporation

SUMMIT, New Jersey, April 4 /PRNewswire/ --

Celgene Corporation (NASDAQ: CELG) ha recentemente annunciato che l'Eastern Cooperative Oncology Group (ECOG) ha riportato le conclusioni di un'analisi preliminare condotta dal proprio Comitato di Monitoraggio (DMC) su un gruppo allargato di pazienti, appartenenti al protocollo clinico randomizzato, affetti da mieloma multiplo neo diagnosticato e sottoposti a trattamento con REVLIMID (lenalidomide) in associazione a desametasone. L'analisi rivela che una somministrazione del farmaco associato a desametasone (Decadron) a basso dosaggio suggerisce un aumento della sopravvivenza rispetto ai pazienti trattati con REVLIMID (lenalidomide) e desametasone a elevati dosaggi standard.

REVLIMID (lenalidomide) è già stato approvato dall'americana Food and Drug Administration per il trattamento, in associazione con desametasone a dosaggio standard, dei pazienti con mieloma multiplo già sottoposti a un precedente regime terapeutico. REVLIMID (lenalidomide) è stato inoltre approvato per il trattamento dei pazienti con problemi di anemia da trasfusione-dipendenza connessa alla Sindrome Mielodisplastica di rischio basso o intermedio-1 associata all'anomalia citogenetica con delezione 5q, in presenza o meno di anomalie citogenetiche aggiuntive. REVLIMID (lenalidomide) ha ottenuto recentemente parere positivo dall'EMEA (Agenzia Europea di Approvazione dei Farmaci) per il trattamento, in associazione con il desametasone, dei pazienti affetti da mieloma multiplo che sono stati già sottoposti a un regime terapeutico in precedenza.

Informazioni su REVLIMID(R)

REVLIMID (lenalidomide) è un composto immunomodulante e primo di una nuova classe di farmaci detti IMiDs(R) ovvero farmaci immunomodulanti innovativi. REVLIMID (lenalidomide) e gli altri farmaci immunomodulanti sono sottoposti a valutazione in oltre 75 studi clinici e su un vasto range di patologie oncologiche, tra cui tumori del sangue e solidi. La pipeline dei farmaci immunomodulanti innovativi è garantita da un patrimonio intellettuale comprensivo di tutti i brevetti statunitensi e stranieri, registrati o in corso di registrazione, compresi quelli riguardanti le classi di composizione e utilizzo dei farmaci.

Il Mieloma Multiplo

Il Mieloma Multiplo (conosciuto anche come mieloma o mieloma plasmacellulare), è una forma di tumore del sangue in cui le plasmacellule tumorali sono prodotte in soprannumero nel midollo spinale. Le plasmacellule sono leucociti che sviluppano la produzione di anticorpi chiamati immunoglobuline utili a combattere infezioni e disturbi generici. Tuttavia, nella maggior parte dei pazienti affetti da Mieloma Multiplo le cellule producono una forma di immunoglobulina chiamata paraproteina (o M proteina) dannosa per l'organismo. Le plasmacellule tumorali, inoltre, tendono a eliminare e rimpiazzare le plasmacellule normali e altri tipi di leucociti fondamentali per il sistema immunitario. Le cellule del Mieloma Multiplo possono inoltre aggredire gli altri tessuti dell'organismo, come quello del midollo e produrre neoplasie. La causa di tale malattia è tuttora sconosciuta.

L'ECOG

L'Eastern Cooperative Oncology Group (ECOG), fondato nel 1995, è uno dei primi gruppi di cooperazione nati per realizzare studi clinici multicentrici in ambito oncologico. Un gruppo di coooperazione è costituito da un'estesa rete di ricercatori, sperimentatori e professionisti nell'ambito della salute operanti in istituzioni di tipo pubblico e privato sul territorio nazionale. Inizialmente sorto dall'Istituto Nazionale di Oncologia (NCI), l'ECOG si è evoluto da consorzio di cinque istituti membri localizzati sulla costa orientale degli Stati Uniti a una delle principali organizzazioni di ricerca clinica oncologica in America con all'attivo almeno 6000 ricercatori, farmacisti e ricercatori clinici associati (CRAs) provenienti dagli Stati Uniti, Canada e Sud Africa. Gli enti istituzionali membri comprendono Università, centri medici, Community Clinical Oncology Programs (CCOPs) e Cooperative Group Outreach Programs (CGOPs). Tali istituzioni collaborano nel raggiungimento dell'obiettivo comune di controllo, trattamento efficace e infine di cura del cancro. I risultati della ricerca saranno divulgati alla comunità medica mondiale, attraverso pubblicazioni scientifiche e convegni di settore.

Celgene

Celgene Corporation, con sede centrale a Summit (New Jersey), è una società biofarmaceutica integrata e globale impegnata principalmente nella ricerca, sviluppo e commercializzazione di terapie innovative per il trattamento delle neoplasie e delle patologie infiammatorie, attraverso la regolazione genetica e proteica. Per ulteriori informazioni al riguardo si invita a visitare il sito della società: www.celgene.com.

Il presente comunicato stampa contiene alcune dichiarazioni aventi carattere di previsione che includono fattori di rischio noti e ignoti, ritardi, fattori di incertezza e di altro tipo che sfuggono al controllo dell'Azienda e che potrebbero determinare risultati, performance ed esisti sostanzialmente diversi dai risultati, dalle performance o da altre aspettative, esplicitamente o implicitamente contenuti nelle presenti dichiarazioni previsionali. Tali fattori includono i risultati delle ricerche attualmente in corso o in programma per il futuro, oltre alle attività di sviluppo, agli interventi della FDA o di altri organismi regolatori, e tutti i fattori elencati nella documentazione dell'Azienda presentata alla Securities and Exchange Commission, come le relazioni contenute nei modelli 10K, 10Q e 8K.

FONTE Celgene Corporation