L'indagine ATLAS su TAXUS convalida la superiore impiantabilità e I risultati comprovati del sistema di stent TAXUS(R) Liberté(TM)

16 Mag, 2006, 17:33 BST Da Boston Scientific Corporation

NATICK, Massachusetts e PARIGI, Francia, May 16 /PRNewswire/ --

- Lo stent di seconda generazione di Boston Scientific regge il confronto con il sistema di stent TAXUS Express2(TM) leader nel mercato, persino nel caso di lesioni più complesse

Boston Scientific Corporation (NYSE: BSX) ha oggi annunciato i risultati dell'indagine clinica ATLAS condotta per nove mesi su TAXUS. I risultati hanno confermato la sua sicurezza ed efficacia e hanno dimostrato la superiore impiantabilità del sistema di stent coronarico a rilascio di paclitaxel TAXUS(R) Liberté(TM) rispetto al sistema TAXUS Express2(TM). La società ha annunciato tali risultati all'annuale Paris Course on Revascularization (EuroPCR) che si è tenuto questa settimana a Parigi.

"Lo studio ATLAS ha ampliato una delle maggiori raccolte di dati in merito agli stent a rilascio di farmaco ed ha confermato i risultati clinici, gia'osservati nel programma clinico TAXUS, anche relativamente alla nuova piattaforma." ha detto Mark A. Turco M.D., F.A.C.C., direttore del centro per la ricerca cardiaca e vascolare del Washington Adventist Hospital, Takoma Park, Maryland, uno dei responsabili dell'indagine clinica "Lo stent TAXUS Liberté presenta una migliore impiantabilità e conformabilita' ed i risultati dello studio ATLAS confermano le eccellenti prestazioni in lesioni complesse, piu' vicine alla reale pratica clinica, in continua evoluzione".

L'indagine ATLAS è uno studio pivotal globale, multicentrico che pone a confronto il sistema di stent coronarico a rilascio di paclitaxel TAXUS Liberté con un gruppo di controllo "accoppiato" di pazienti cui era stato impiantato il sistema di stent coronarico a rilascio di paclitaxel TAXUS Express2 preso dalle indagini cliniche TAXUS IV e TAXUS V. L'indagine ha centrato il suo obiettivo principale relativo al tasso di rivascolarizzazione del vaso target (TVR) a 9 mesi, una misura dell'efficacia di uno stent coronarico nella riduzione della necessità di ripetere la procedura. Il tasso TVR a nove mesi per lo stent TAXUS Liberté è stato di 8.0%. Lo studio ha anche segnalato un tasso di rivascolarizzazione della lesione target (TLR) di 5.7% per lo stent TAXUS Liberté.

Il gruppo di pazienti cui era stato impiantato lo stent TAXUS Liberté considerato nell'indagine ATLAS presentava lesioni più complesse rispetto al gruppo di controllo. Le lesioni ACC/AHA B2/C erano il 75,5% rispetto al 61,2% nel gruppo di controllo (p<0.0001). Le caratteristiche delle lesioni per il gruppo di pazienti con impiantato lo stent TAXUS Liberté presentavano differenze significative (aumento) in termini di lunghezza, curvatura, tortuosità e calcificazione rispetto al gruppo di controllo. Anche con lesioni più complesse, lo stent TAXUS Liberté ha dimostrato tempi procedurali decisamente inferiori. Lo studio ha documentato una media dei tempi procedurali inferiore di 47.8 minuti per TAXUS Liberté rispetto ai 53 minuti nel gruppo di controllo (p=0.0052). Inoltre, la necessità di utilizzare stent aggiuntivi per complicazioni nella procedura è stata ridotta di circa 50% nel gruppo TAXUS Liberté (3.1%) rispetto al gruppo di controllo (6.0%).

Il risultato dello studio ATLAS a nove mesi avvalora anche la sicurezza del sistema, come dimostrato dai bassi tassi di eventi cardiaci avversi maggiori (MACE) e trombosi da stent. Tutti i fattori di MACE, compresi morte cardiaca, infarto miocardico, TVR e TLR erano paragonabili a quelli del gruppo di controllo, nonostante fosse più alta la percentuale di lesioni complesse per il gruppo impiantato con il TAXUS Liberté. Inoltre, il tasso di trombosi da stent è risultato statisticamente paragonabile tra gli stent TAXUS Liberté (0.8% o 7/858 pazienti) e di controllo (0.7% o 7/966 pazienti), comprovando una uguale sicurezza dello stent TAXUS Liberté.

"Il sistema di stent coronarico a eluizione di paclitaxel TAXUS Liberté rappresenta l'ultima innovazione nella gamma dei nostri prodotti con stent a eluizione di farmaco e siamo lieti che questi risultati confermino i suoi vantaggi, in particolare quelli riguardanti l'impiantabilità e la facilità d'uso", ha affermato Paul LaViolette, Chief Operating Officer of Boston Scientific. "Il sistema di stent TAXUS è leader praticamente in tutti i mercati in cui operiamo e i risultati di questo studio dimostrano che gli stent TAXUS conserveranno questa posizione di leader nel settore e di opzione di prima scelta nell'impianto di stent a eluizione di farmaco".

Boston Scientific si occupa dello sviluppo, della produzione e della commercializzazione in tutto il mondo di dispositivi medicali e i suoi prodotti sono utilizzati in un'ampia gamma di specialità mediche chirurgiche. Per ulteriori informazioni visitare: www.bostonscientific.com.

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni a titolo predittivo. Boston Scientific desidera informare il lettore del presente comunicato stampa che i risultati effettivi potrebbero essere diversi da quelli discussi in queste dichiarazioni rilasciate a titolo predittivo e potrebbero essere negativamente influenzati da, tra gli altri, rischi associati allo sviluppo e alla commercializzazione di nuovi prodotti, indagini cliniche, proprietà intellettuale, approvazioni normative, offerte competitive, integrazione di società acquisite, strategia di business di Boston Scientific e altri fattori descritti nei documenti di Boston Scientific con la Commissione Titoli e Scambi (SEC).

FONTE Boston Scientific Corporation