L'OMS e l'EFA richiedono un impegno mondiale contro le malattie respiratorie croniche

11 Giu, 2009, 07:00 BST Da EFA and WHO GARD

ROMA, June 11 /PRNewswire/ --

- Per ridurre i quattro milioni di decessi all'anno causati da una patologia che in tutto il mondo miete più vittime dell'AIDS(1)

Oggi, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e la Federazione Europea delle Associazioni dei Pazienti Affetti da Malattie Allergiche e Respiratorie (EFA) hanno annunciato che raduneranno più di 150 delegati internazionali per discutere della crescente epidemia di malattie respiratorie croniche (CRD, Chronic Respiratory Diseases) che affliggono un miliardo di persone in tutto il mondo(1,2,3) e a cui si devono quattro milioni di decessi l'anno(1). La conferenza, durante la quale verrà discussa l'implementazione di un'iniziativa quinquennale per unire responsabili delle politiche, fornitori e gruppi di pazienti, si terrà a Roma il 12 e il 13 giugno a cura del Ministero Italiano della Salute.

L'EFA e la GARD (Alleanza Globale contro le Malattie Respiratorie Croniche) dell'OMS stanno lavorando per e con i pazienti affetti da malattie respiratorie per un mondo in cui tutti possano respirare liberamente. La conferenza analizzerà il ruolo delle organizzazioni dei pazienti e l'implementazione del Piano di Azione GARD 2008-2013 nel contesto del Piano di Azione OMS 2008-2013 per la Strategia Globale di Prevenzione e Controllo delle Malattie non Trasmissibili. Il piano di azione mostra la necessità di una collaborazione tra responsabili delle politiche sanitarie, fornitori e organizzazioni di pazienti per migliorare l'assistenza, l'ambiente e l'integrazione degli interessi sanitari in tutte le politiche(4). Unendo le forze delle associazioni europee dei pazienti dell'EFA con quelle di GARD, questa importante alleanza ha acquisito un'influenza globale in tutti e cinque i continenti attraverso la voce forte e unita dei pazienti.

La conferenza verrà condotta da uno dei massimi esperti di problemi respiratori, Jean Bousquet, professore di medicina polmonare presso l'Università di Montpellier e presidente dalla GARD dell'OMS: "Il peso delle allergie, dell'asma e della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) in Europa e nel resto del mondo è tale che il costo dell'inerzia è inaccettabile. L'OMS ha riconosciuto l'enorme sofferenza umana dovuta alle malattie respiratorie croniche e quindi ha fatto delle CRD una delle sue priorità nel 2008-2013."

Marianella Salapatas, presidente ad interim dell'EFA: "Il nostro messaggio globale ai responsabili delle politiche e al nuovo Parlamento e alla Commissione Europea è che le malattie respiratorie croniche, come l'allergia, l'asma e la BPCO, rappresentano problematiche sanitarie pubbliche e quindi sono necessarie strategie innovative e globali e collaborazione, con le organizzazioni dei pazienti, tra le altre, per combattere e migliorare l'assistenza e l'ambiente."

Cristina Muscardini, membro italiano del Parlamento europeo, darà il proprio contributo alle presentazioni di apertura: "Nell'UE le malattie respiratorie croniche rappresentano importanti questioni di salute pubblica, nonostante la disponibilità di vari trattamenti e, in alcuni casi, di strategie di prevenzione. La strategia sanitaria dell'UE deve prendere in considerazione il peso delle malattie respiratorie croniche."

Attualmente un miliardo di persone in tutto il mondo è affetto da CRD(1,2,3) e ogni anno muoiono quattro milioni di persone, un numero di vittime maggiore rispetto a quello di altre malattie globali come l'AIDS1. Il fatto che questa epidemia si stia allargando(5,6,7,8) e che ogni persona nel modo sia esposta ai fattori di rischio delle CRD,,, è stata la ragione principale che ha portato a riunire delegati di tutto il mondo per partecipare a questa importante conferenza.

Informazioni sull'EFA

La Federazione Europea delle Associazioni dei Pazienti Affetti da Malattie Allergiche e Respiratorie (EFA), fondata nel 1991, è un'alleanza di 32 organizzazioni membro presenti in più di 21 paesi. L'EFA si impegna a migliorare la salute e la qualità della cura dei pazienti affetti da allergia, asma e BPCO e incoraggia i pazienti di tutta Europa a sostenere la causa presso l'UE, a trovare membri e a condividere le pratiche migliori. Tra le priorità dell'EFA vi è il rafforzamento delle relative politiche dell'UE, un maggiore accesso e una migliore qualità dell'assistenza medica e sociale, la realizzazione di importanti ricerche centrate sui pazienti, la richiesta di servizi per la cura del paziente, la condivisione delle richieste relative all'assistenza e una migliore qualità dell'aria sia in ambienti chiusi sia all'esterno. http://www.efanet.org

Informazioni sulla GARD

L'Alleanza Globale contro le Malattie Respiratorie Croniche (GARD) rappresenta un contributo all'impegno generale dell'OMS volto a prevenire e controllare le malattie respiratorie croniche. La GARD è un'alleanza volontaria di organizzazioni, istituti e agenzie nazionali e internazionali di vari paesi che lavorano per un obiettivo comune, ossia la riduzione del peso delle malattie respiratorie croniche. La sua visione è un mondo in cui tutti possano respirare liberamente. La GARD promuove un approccio integrato che punta sulle sinergie delle malattie respiratorie croniche con altre malattie croniche. La GARD si focalizza principalmente sulle necessità dei paesi con redditi medio-bassi e delle popolazioni vulnerabili e promuove iniziative specifiche per i singoli paesi realizzate secondo le necessità e l'assistenza sanitaria primaria del luogo. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web della GARD: http://www.who.int/gard/en/index.html

Informazioni sulle CRD

Le malattie respiratorie croniche comprendono un'ampia gamma di malattie respiratorie curabili e, in alcuni casi, prevenibili che vanno da asma, allergie respiratorie e broncopneumopatia cronica ostruttiva fino a pneumopatie professionali, sindrome delle apnee del sonno e ipertensione polmonare. Centinaia di milioni di persone soffrono tutti i giorni di malattie respiratorie croniche. Secondo le ultime stime dell'OMS (2007), attualmente 300 milioni di persone sono affette da asma, 210 milioni da BPCO e milioni di persone soffrono di rinite allergica e altre malattie respiratorie croniche spesso sotto-diagnosticate(9).

1. Bousquet J, Khaltaev N. Global surveillance, prevention and control of Chronic Respiratory Diseases. A comprehensive approach. Global Alliance against Chronic Respiratory Diseases. World Health Organisation. ISBN 978 92 4 156346 8. 2007:148 pages

2. Bousquet PJ, Leynaert B, Neukirch F, Sunyer J, Janson CM, Anto J, et al. Geographical distribution of atopic rhinitis in the European Community Respiratory Health Survey I. Allergy. 2008 Oct;63(10):1301-9

3. Weinmayr G, Forastiere F, Weiland SK, Rzehak P, Abramidze T, Annesi-Maesano I, et al. International variation in prevalence of rhinitis and its relationship with sensitisation to perennial and seasonal allergens. Eur Respir J. 2008 Nov;32(5):1250-61

4. 2008-2013 Action plan for the global strategy for the prevention and control of non communicable diseases. Prevent and control cardiovascular diseases, cancers, chronic respiratory diseases, diabetes. http://www.who.int/nmh/Actionplan-PC-NCD-2008.pdf, Accessed 20 May 2009

5. United Nation Population Fund (UNFPA). State of the world population 2007. http://www.unfpa.org. 2007.

6 Torres-Duque C, Maldonado D, Perez-Padilla R, Ezzati M, Viegi G. Biomass Fuels and Respiratory Diseases: A Review of the Evidence. Proc Am Thorac Soc. 2008 Jul;5(5):577-90.

7. Esson K, Leeder S. The Millennium Development Goals and Tobacco Control. An opportunity for global partnership. Geneva, Switzerland: World Health Organisation, http://www.who.int/tobacco; 2003.

8. Balmes J, Becklake M, Blanc P, Henneberger P, Kreiss K, Mapp C, et al. American Thoracic Society Statement: Occupational contribution to the burden of airway disease. Am J Respir Crit Care Med. 2003 Mar 1;167(5):787-97.

9. World Health Organisation, Chronic Respiratory Diseases, http://www.who.int/respiratory/en/index.html, Accessed 20 May 2009

FONTE EFA and WHO GARD