L'UE respinge il tentativo di Budejovicky Budvar di bloccare la registrazione del marchio "Bud" di Anheuser-Busch

19 Lug, 2004, 12:39 BST Da Anheuser-Busch

ST. LOUIS, Missouri, July 19 /PRNewswire/ --

- L'Ufficio per l'armonizzazione delle norme del mercato interno si esprime a favore della fabbrica di birra americana per tre su quattro classi di marchi.

L'ufficio per l'armonizzazione del mercato interno dell'Unione Europea (UAMI) ha respinto i tentativi della fabbrica di birra ceca Budejovicky Budvar per bloccare la registrazione del marchio "Bud" da parte di Anheuser-Busch per una serie di intrattenimenti e servizi collegati. Se tutto fosse confermato in appello, Anheuser-Busch otterrebbe la registrazione, valida per tutta l'Unione Europea, del marchio "Bud" per importanti servizi per il marketing della sua birra.

Budejovicky Budvar ha fondato la propria opposizione su una serie di diritti sulla denominazione e marchi nazionali. A parte una, tutte le rivendicazioni sono state respinte dell'OHIM. L'unico diritto ancora rimasto è stato recentemente revocato durante un'azione legale separata.

"L'Ufficio marchi dell'UE ha clamorosamente respinto i tentativi di Budejovicky Budvar di bloccare la registrazione del nostro marchio "Bud"", ha affermato Steve Burrows, presidente e direttore esecutivo di Anheuser-Busch International, Inc. "E' stato istituito un precedente importante nella lotta per proteggere i nostri marchi "Budweiser" e "Bud" in Europa".

Anheuser-Busch sta pensando di ricorrere in appello per la parte di decisione a favore di Budejovicky Budvar. La fabbrica di birra americana è convinta di riuscire a vincere in appello perché la rivendicazione che ancora resta a Budejovicky Budvar è basata su un presunto diritto che è stato ormai cancellato (salvo appello).

Questa disputa legale è iniziata nel 2001 quando Budejovicky Budvar si oppose alla registrazione del marchi "Bud" da parte di Anheuser-Busch.

Anheuser-Busch ha il diritto indiscusso sui marchi "Budweiser" e "Bud" in buona parte del mondo e vende la propria birra in più di 80 paesi.

Sito web: http://www.anheuser-busch.com

FONTE Anheuser-Busch