L'universalità dei diritti umani sarà il tema chiave del forum della conferenza delle OING (Organizzazioni internazionali non governative) del Consiglio d'Europa

06 Set, 2010, 09:00 BST Da Conference of INGOs of the Council of Europe

STRASBURGO, Francia, September 6, 2010 /PRNewswire/ -- Alla conferenza di due giorni delle OING è prevista la partecipazione di 150 ospiti che esamineranno gli attuali sviluppi nell'ambito dei diritti umani, la cui natura universale viene messa in dubbio a causa dell'attuale trasformazione nell'equilibrio dei sistemi della nostra società.

Gli organizzatori della conferenza mirano a un dialogo interculturale e alla riaffermazione dei valori umani, che sono indispensabili per giungere a rapporti più armoniosi fra popoli di culture estremamente diverse.

21 e 22 ottobre 2010

Oslo - Hotel Thon Oslofjord

Il forum è stato organizzato dalla conferenza delle organizzazioni internazionali non governative (OING) del Consiglio d'Europa e da Edouard Jagodnik, presidente della Commissione cultura, scienza ed educazione della conferenza delle OING, in stretta collaborazione con l'European Wergeland Centre per l'educazione alla comprensione interculturale e il rispetto dei diritti umani.

Obiettivo della conferenza è trovare un modo per dimostrare che l'universalità dei diritti umani non è una strategia di dominio del mondo occidentale nei confronti degli ex-paesi colonizzati ma è indispensabile per condividere una legge comune, preesistente alle nazioni moderne, al fine di creare un mondo migliore per le generazioni future.

Per riaffermare l'universalità dei diritti umani e la loro natura indivisibile, si procederà all'organizzazione di sessioni plenarie, workshop e tavole rotonde che affronteranno argomenti delicati quali:

- Possiamo accettare "diritti universali di sovranità" in ogni stato?

- I "diritti universali" stabiliti da alcune religioni non dovrebbero essere riuniti per preservare questa eredità umana comune?

- Può esistere una gerarchia dei diritti?

- Come risolvere i conflitti tra diritti?

Tra gli esperti e i filosofi invitati a partecipare alle varie sezioni figurano:

Gérard Fellous, ex Segretario generale della Commissione consultiva nazionale francese sui diritti umani, esperto presso le Nazioni Unite e l'Unione Europea, e autore del saggio "Les droits de l'homme, une universalité menacée" ["I diritti umani, un'universalità a rischio"].

Peter Leuprecht, Direttore del Montreal Institute of International Studies, rappresentante speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per la situazione dei diritti umani in Cambogia.

Abdelwahab Medded, Direttore del Dédale Journal, fondatore della "Culture d'Islam" [Cultura dell'Islam] su France Culture.

Solon Smith, dottore in filosofia e psicologia.

Alla cerimonia di chiusura della conferenza parteciperà il sindaco di Oslo che terrà il discorso conclusivo presso il municipio della città nella sala riservata alla consegna del premio Nobel per la pace.

Website: http://www.coe.int/T/NGO/default_en.asp

Contatto stampa: Estelle Girod, cellulare: +33(0)6-78-60-31-56, estellegirod@yahoo.fr

FONTE Conference of INGOs of the Council of Europe