MabThera ottiene l'approvazione europea come terapia di mantenimento in pazienti affetti da forme comuni di linfoma

11 Lug, 2006, 07:30 BST Da Roche

BASILEA, Svizzera, July 11 /PRNewswire/ --

- Riservato esclusivamente ai media non statunitensi

- Il farmaco di salvataggio riduce di quasi la metà il rischio di morte

Roche ha annunciato oggi che la Commissione Europea ha approvato MabThera (rituximab) come terapia di mantenimento per i pazienti affetti da linfoma non Hodgkin (NHL) non follicolare recidivo o refrattario, che è la forma di NHL indolente più comune. Rispetto alle terapie standard, la terapia di mantenimento con MabThera riduce di quasi la metà (48%) il rischio di morte dei pazienti affetti da questa forma di NHL.

NHL è uno dei tumori in più rapida crescita: dagli anni '70, l'incidenza di questo cancro è aumentata dell'80% [i]. Se il numero di casi dovesse continuare a crescere al ritmo attuale, entro il 2025 NHL avrebbe un'incidenza simile a quella del tumore al seno, al colon, al polmone e alla pelle. NHL indolente è un cancro a sviluppo lento, e i pazienti possono vivere molti anni con questa malattia, che però le terapie standard non riescono a curare.

"La terapia di mantenimento con MabThera e la prima in 30 anni che allunga di tale misura la vita di questi pazienti", ha detto William M. Burns, CEO della Divisione Pharma di Roche. "La rapida approvazione della terapia di manutenzione con MabThera conferma il notevole beneficio in termini di sopravvivenza che questa medicina può arrecare al paziente, offrendo nuove speranze per il controllo di questa malattia".

MabThera era stato già approvato nell'Unione Europea come terapia di prima di linea dell'NHL aggressivo e indolente (in abbinamento con la chemioterapia) e come monoterapia di seconda linea per il NHL indolente. Questa nuova indicazione dà ai pazienti con NHL follicolare recidivo una maggiore probabilità di vivere più a lungo senza la malattia, offrendo loro un ulteriore periodo di 3 anni in cui non dovranno seguire nuove cure chemioterapiche.

Studio clinico in aperto basato su uno studio pilota

Lo studio clinico in aperto si basa sui sorprendenti risultati dello studio 20981 dell'EORTC (European Organisation for Research and Treatment of Cancer), eseguito in 18 paesi di tutto il mondo, presentati alla 47ma conferenza annuale della American Society of Hematology, tenutasi ad Atlanta nel dicembre 2005. Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sui risultati dello studio, vedere la sezione 'ulteriori informazioni' in fondo a questo comunicato stampa.

Informazioni su MabThera

MabThera è un anticorpo terapeutico che lega una proteina particolare - l'antigene CD20 - sulla superficie di cellule B normali e maligne. L'anticorpo raduna quindi le difese naturali del corpo per attaccare e distruggere le cellule B marcate. Poiché le cellule staminali (progenitrici delle cellule B) del midollo osseo non hanno l'antigene CD20, le cellule B sane possono rigenerarsi dopo la terapia e tornare ai livelli normali entro diversi mesi.

MabThera è indicato per il trattamento dei linfomi non Hodgkin indolenti e aggressivi. Ad oggi, in tutto il mondo più di 730.000 pazienti hanno ricevuto la terapia con MabThera.

Genentech e Biogen Idec commercializzano in comune MabThera negli Stati Uniti, mentre Roche commercializza MabThera nel resto del mondo, tranne in Giappone, dove MabThera viene commercializzato congiuntamente da Chugai e Zenyaku Kogyo Co. Ltd.

Informazioni su Roche

Con sede a Basilea, Svizzera, la Roche è uno dei principali gruppi di ricerca nel campo farmaceutico e diagnostico. Come fornitore di prodotti e servizi innovativi per la diagnosi precoce, la prevenzione, la diagnosi e il trattamento di malattie, il Gruppo contribuisce, con la propria presenza in diversi settori, a migliorare la salute e la qualità della vita delle persone. Roche è leader mondiale nella diagnostica, il fornitore principale di farmaci per il cancro e i trapianti e uno dei leader del mercato in virologia. Nel 2005 le vendite della Divisione Farmaceutici hanno totalizzato 27,3 miliardi di franchi svizzeri, mentre la Divisione Diagnostici ha registrato vendite per 8,2 miliardi di franchi svizzeri. La Roche ha circa 70.000 dipendenti in 150 paesi e può contare su accordi di ricerca e sviluppo ed alleanze strategiche con numerosi partner, fra cui una partecipazione di maggioranza nella Genentech e nella Chugai. Ulteriori informazioni su Roche sono disponibili in Internet (www.roche.com).

Tutti i marchi utilizzati o menzionati in questo comunicato sono protetti da diritti legali.

Ulteriori informazioni:

- Informazioni sullo studio pilota EORTC 20981: www.roche.com/med_mbeortc.pdf

- Roche in oncologia: www.roche.com/pages/downloads/company/pdf/mboncology05e_b.pdf

- Linfoma: www.lymphoma-net.org

- The Lymphoma Coalition: www.lymphomacoalition.org

- Cancro: www.health-kiosk.ch/start_krebs.htm

- World Health Organization: www.who.int

Giornalisti televisivi

Brani di interviste con importanti oncologi, che illustrano la terapia di mantenimento possono essere visti e scaricati via www.thenewsmarket.com/roche

Riferimenti:

[i] World Health Report 2000, World Health Organization, www.who.int.

FONTE Roche